sabato 14 marzo 2015

Aruba offre servizio DocFly Fatturazione PA gratuito entro 31 marzo


Il servizio sarà gratuito per coloro che lo attiveranno entro il 31 marzo 2015, termine entro il quale ogni impresa avrà l’obbligo di emettere fattura elettronica verso tutta la Pubblica Amministrazione. Il gruppo Aruba (www.aruba.it), leader nei servizi di web hosting, e-mail, PEC (Posta Elettronica Certificata) e registrazione domini, presenta DocFly Fatturazione PA, il nuovo servizio che consente di gestire tutte le fasi della fatturazione elettronica verso la Pubblica Amministrazione, secondo le specifiche dettate dalla normativa vigente, in modo semplice e sicuro. La fatturazione elettronica permette di abbandonare per sempre il supporto cartaceo e tutti i relativi costi di stampa e spedizione.

Il nuovo formato in cui le fatture elettroniche devono essere prodotte, trasmesse, archiviate e conservate è il formato digitale XML (eXtensible Markup Language). La Finanziaria 2008 ha stabilito che la fatturazione nei confronti delle amministrazioni dello stato debba avvenire esclusivamente in forma elettronica attraverso il Sistema di Interscambio. Dal 6 giugno 2014, inoltre, le imprese hanno dovuto emettere fatture elettroniche verso ministeri, agenzie fiscali, enti nazionali di previdenza e assistenza e, a partire dal 31 Marzo 2015, tale obbligo si estenderà anche a tutte le amministrazioni locali quali comuni, regioni, province, albi professionali, forze dell’ordine, ospedali e università, che non potranno più accettare (quindi pagare) fatture cartacee.

L’unica modalità per poter trasmettere fatture alla Pubblica Amministrazione sarà, quindi, quella di utilizzare un servizio di fatturazione elettronica che risponda ai requisiti della normativa di riferimento. In tale contesto normativo, Aruba presenta un servizio “chiavi in mano” che si rivolge ad imprese, ditte individuali e professionisti e che permette – attraverso un’unica soluzione – di gestire l’intero ciclo della fatturazione elettronica: dall’emissione della fattura in formato XML come richiesto dalla normativa, alla trasmissione al Sistema di Interscambio (SdI) fino alla conservazione della fattura stessa. Il SdI ha il ruolo di snodo tra gli attori interessati e ha il compito di verificare che il formato del documento ricevuto sia corretto e che i dati inseriti siano completi.


DocFlyFatturazione PA consente l’accesso e la gestione degli invii attraverso una semplice interfaccia web e,grazie alla possibilità di integrazione con applicazioni professionali, gestionali dei clienti e altri servizi Aruba, è in grado di soddisfare le necessità delle grandi realtà che necessitano di un servizio performante e adattabile alle proprie esigenze. Per facilitare le imprese nel gestire al meglio la scadenza del 31 marzo 2015, Aruba offre il servizio senza alcun costo di attivazione e gratis per il primo anno. A partire dal secondo anno, se rinnovato dal cliente, DocFlyFatturazione PA sarà disponibile a 25 euro all’anno, per inviare e conservare secondo la normative di legge anche più di 100.000 fatture grazie ad 1 Gigabyte di spazio a disposizione.

L’autenticità e l’integrità del contenuto sono garantite dalla firma elettronica. “Ora che ogni impresa sarà tenuta ad emettere fattura elettronica verso tutta la Pubblica Amministrazione, centrale e locale,pensiamo sia nostro dovere facilitare il processo di chi ne debba usufruire offrendo gratuitamente il nostro nuovo servizio – spiega Stefano Cecconi, Amministratore Delegato di Aruba – L’obiettivo è quello di far capire che il processo di digitalizzazione delle imprese rappresenta un’opportunità unica, in quanto semplifica le comunicazioni, offre maggiore efficienza ed assicura risparmio rispetto alla comunicazione cartacea.” Con Fatt-PA Namirial gestisci interamente in digitale l’emissione, la trasmissione, la ricezione e la Conservazione a Norma delle tue fatture.

Per ulteriori informazioni: http://www.pec.it/FatturazionePA.aspx. Aruba PEC nasce nel 2006 a Terni ed è gestore certificato e accreditato presso l’Agenzia per l’Italia Digitale AgID, ex DigitPA. Dal 2007 è accreditata come Certification Authority abilitata all’emissione di firma digitale e smart card. Sempre nel 2007 ha conseguito la certificazione ISO 27001:2005 e la certificazione di qualità ISO 9001:2000. Attualmente rappresenta il principale gestore di posta elettronica certificata con oltre 3,8 milioni di caselle amministrate ed è diventato Conservatore Accreditato presso AGID, l’agenzia tecnica della Presidenza del Consiglio, per il servizio DocFly – Conservazione Digitale a Norma. Per maggiori informazioni: www.PEC.it e assistenza.ArubaPEC.it




Via: Seigradi

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...