domenica 18 settembre 2011

Twitter più sicuro col servizio t.co, uso obbligatorio per gli sviluppatori


Tra i tanti servizi che offrono il servizio di accorciamento link ce ne sono alcuni che introducono virus, malware e phishing. A questo scopo Twitter, a partire dal 10 ottobre, renderà obbligatorio utilizzare il dominio t.co per l’accorciamento degli URL condivisi sul sito di microblogging. L’operazione sarà l’epilogo della decisione adottata a marzo scorso, quando Twitter ha iniziato il routing di messaggi diretti attraverso il nuovo servizio di accorciamento URL. Ogni link convertito dal servizio di Twitter viene controllato per assicurarsi che non contenga nulla di dannoso per l'utente. Nel caso in cui sia rilevato un problema, l'utente sarà avvertito prima di continuare nella navigazione. Il servizio Twitter di link verrà inoltre utilizzato per verificare informazioni come, ad esempio, il numero di volte che un link viene cliccato dagli utenti, per consentire di migliorare l'algoritmo di Risonanza che consente di determinare se un Tweet è rilevante ed interessante. Il servizio http://t.co è utilizzato solamente con i link inseriti nei Tweet e non è disponibile come un servizio pubblico di accorciamento di link.


"Come abbiamo accennato alla nostra conferenza degli sviluppatori Chirp nel mese di aprile, se si desidera condividere un link attraverso Twitter, al momento non vi è un modo per accorciare automaticamente e vogliamo risolvere questo. Dovrebbe essere facile per le persone condividere link accorciati dalla finestra di Facebook e Twitter su Twitter.com. Per soddisfare entrambi questi obiettivi, abbiamo effettuato piccoli passi per espandere il servizio di collegamento attualmente disponibile in messaggi diretti ai link condivisi attraverso tutti i Tweets. In definitiva, vogliamo visualizzare i collegamenti in modo che venga rimossa l'oscurità di collegamento accorciato e ciò vi consentirà di sapere dove un link vi porterà", scrive Sean Garrett in un post sul blog di Twitter. Gli utenti potranno continuare ad utilizzare gli altri servizi di accorciamento degli URL e i sistemi di statistiche da loro offerti continueranno a funzionare come sempre.  Gli sviluppatori di applicazioni per Twitter dovranno modificare il sistema di condivisione URL. Maggiori informazioni sono disponibili alla pagina di supporto di Twitter.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...