lunedì 12 settembre 2011

Google annuncia Dart, nuovo linguaggio di programmazione strutturato


Google presenta un nuovo linguaggio di programmazione, questa volta chiamato Dart. Nel 2009, Google ha lanciato Go, un linguaggio progettato per la scrittura di software per server e gestione di altre questioni spesso affrontati oggi da C o C + +. Dart, però, è "un nuovo linguaggio di programmazione per la programmazione del Web strutturato", secondo l'annuncio di Google che lo presenterà ufficialmente alla GOTO Conference in programma dal 10 al 12 ottobre. Pochi dettagli sono ancora disponibili, ma il linguaggio è stato sviluppato da Lars Bak e Gilad Bracha. Bak è stato capo sviluppatore del motore V8 di Google, che rende Javascript in Chrome e fornisce una base per Node.js. Bak, che ha una particolare specializzazione nelle macchine virtuali, ha inoltre lavorato sull'implementazione open source del linguaggio di programmazione Smalltalk chiamato Strongtalk. Il co-autore Bracha si è occupato specificatamente del linguaggio Java di Sun, ha lavorato e ha creato il linguaggio Strongtalk chiamato Neolingua. Google sta sviluppando anche il linguaggio di programmazione Go, che utilizza in produzione e a supporto della piattaforma Google App Engine. Red Hat e Mozilla stanno inoltre sviluppando nuovi linguaggi di programmazione, Ceylon e Rust, rispettivamente. E, naturalmente, i linguaggi come Scala e Clojure sono ancora relativamente nuovi. Nel frattempo, i linguaggi più consolidati come Ruby, Python e Erlang stanno facendo la loro strada nell'enterprise. L'annuncio Dart gioca due tendenze importanti con implicazioni per i servizi aziendali. In primo luogo, il movimento di applicazioni nel browser e la maggiore capacità di questi browser, cambiano il modo di costruire le applicazioni per aziende e consumer, l'impiego e la manutenzione. In secondo luogo, la maggiore diversificazione dei linguaggi di programmazione, database e altre piattaforme offrono agli sviluppatori aziendali strumenti più precisi per risolvere problemi di business. Ma il panorama frammentario dello sviluppo, potrebbe creare problemi nel trovare del personale qualificato per lavorare sui progetti. Inoltre è difficile progettare nuovi linguaggi di programmazione e più difficile renderli stabili.

Via: Silicon Angle

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...