venerdì 16 settembre 2011

Accordo Televideocom-One Italia rivoluziona la distribuzione digitale


L'accordo appena siglato tra Televideocom e One Italia, segna un definitivo punto di svolta nel mondo della distribuzione di contenuti digitali protetti. Per la prima volta, infatti, sarà possibile estendere la delivery di contenuti multimediali premium su qualsiasi dispositivo, fisso o mobile, che utilizza sistemi operativi iOS, Android 3.xx, Mac,Windows e Windows Phone 7. Grazie alla tecnologia recentemente sviluppata, Televideocom è ora in grado di estendere la distribuzione di contenuti multimediali a quei sistemi operativi fino ad ora non compatibili. Attraverso l'azione commerciale di One Italia, che opera in vari mercati tra cui quelli brasiliano, messicano e statunitense, questa rivoluzione sarà presto disponibile a livello mondiale. È all'IBC di Amsterdam, la più importante fiera per i professionisti del mondo broadcast e video, che le due aziende hanno comunicato la loro partnership. Televideocom, leader nella distribuzione di contenuti multimediali on-demand, ha scelto di puntare su One Italia data la pluriennale esperienza nella realizzazione e gestione di servizi e contenuti digitali per i principali players del mercato mobile e web. Sarà quest'ultima infatti ad ottimizzare una piattaforma di distribuzione, senza precedenti a livello mondiale, in grado di essere estesa su tutti i sistemi operativi presenti sul mercato. "È una sfida importante - afferma Massimo Tiso, Direttore Commerciale di One Italia - ma abbiamo tutti gli strumenti per poter far sì che questa joint venture con Televideocom porti all'Italia, ma non solo, qualcosa di profondamente innovativo. Lo scenario che verrà a crearsi potrebbe cambiare per sempre la nostra idea di fruizione di contenuti digitali attraverso la rete internet". Televideocom è una affermata Internet Company nel settore ICT e Networking. One Italia è una multinazionale italiana specializzata nella realizzazione e gestione di contenuti e servizi cross-mediali su web e mobile.

Fonte: Comunicati Stampa

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...