domenica 17 ottobre 2010

Polizia postale sventa maxi acquisto di carne francese


Una truffa on line e' stata sventata dal personale del Compartimento Regionale della Polizia Postale e delle Comunicazioni di Pescara, che ha individuato l'autore e lo ha denunciato. Si tratta di un uomo, B.L., di 41 anni, della provincia di Pescara, segnalato all'autorita' giudiziaria per il reato di sostituzione di persona e utilizzo illecito di dati personali. L'indagine ha preso il via quando il titolare di un'azienda di Tocco da Casauria (Pescara) ha segnalato alla Polizia postale l'ordine, via mail (che non aveva mai effettuato), di un grande quatitativo di carne che la sua ditta avrebbe fatto arrivare a un'azienda francese. L'imprenditore ha dunque chiesto alla Polizia postale di risalire al vero autore. Gli investigatori hanno scoperto che l'ordine in questione era arrivato da una casella di posta elettronica aperta con il nome dell'azienda toccolana e che, nel tempo, si erano succeduti diversi contatti sia on line che telefonici tra la ditta francese e un soggetto intenzionato a comprare una grossa quantita' di carne bovina da immettere sul mercato italiano. Su tutte le email di contatto erano stati riportati sia il nome che i riferimenti della ditta toccolana e cioe' indirizzo, partita IVA, codice fiscale, telefono e fax. Dall'analisi di tutti i dati e dei tabulati telefonici si e' scoperto che la richiesta di merce e' partita dalle utenze di un'altra ditta, che ha sede in provincia di Chieti, e lavorava nello stesso settore di quella di Tocco. Si e'risaliti cosi' all'autore dei messaggi e l'ordine, attraverso l'ambasciata francese, e' stato bloccato.

Fonte: http://www.agi.it/

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...