lunedì 7 giugno 2010

Violato l'account di British Petroleum su Twitter

La compagnia petrolifera inglese British Petroleum coinvolta nel disastro della Deepwater Horizon, in collaborazione con il governo degli Stati Uniti, ha lanciato una pagina su Facebook e un account su Twitter per mantenere aggiornate continuamente le novità circa l'incidente. E BP ha ammesso che il suo account ufficiale su Twitter è stato temporaneamente compromesso da parte di un hacker che ha postato una battuta sui suoi tentativi di arginare la devastante perdita di olio che ha inquinato il Golfo del Messico. Secondo un rapporto di Business Insider, il 27 maggio scorso un intervento non autorizzato è apparso sull'account BP America Twitter alle ore 8:00 locali del Regno Unito. Il messaggio, secondo quanto riporta Sophos, società specializzata a livello mondiale nel settore della sicurezza informatica, diceva:
"The comment was posted by someone not involved in the response who gained access to our twitter. We have removed the inaccurate posting and made changes to the account to stop this from happening again"
Circa 30 minuti più tardi, il tweet incriminato è stato rimosso. Secondo il portavoce della BP Mark Sale, un tizio di nome Terry avvedeva all'account di BP America senza autorizzazione: "Il commento è stato inviato da qualcuno non coinvolto nell'amministrazione e che ha avuto accesso al nostro Twitter. Abbiamo eliminato il messaggio e proceduto a modificare l'account per evitare che ciò accada nuovamente".
Probabilmente vi starete chiedendo, chi è questo tizio Terry di cui al tweet? Ebbene, nessuno sa la sua vera identità - ma lui ha definito un falso account Twitter chiamato @ BPGlobalPR, che è stato usato per inviare dal 19 maggio messaggi satirici fingendo di essere il PR del dipartimento BP, a volte divertenti ma spesso tragici. Ora, qualcuno è riuscito a violare il vero e proprio account di Twitter BP, ma ciò che ci si chiede è quanto abbiano questi protetto la loro password di accesso. Non è la prima volta che vengono compromessi account di Twitter, in passato era toccato a personaggi famosi come Lindsay Lohan, il politico britannico Ed Miliband, John C. Dvorak, NFL giocatore David Clowney e Britney Spears, così come organizzazioni come il New York Times.
Fonte: Sophos

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...