mercoledì 6 gennaio 2010

Guida alla privacy delle applicazioni su Facebook

Le applicazioni di Facebook sono molto popolari e la tentazione di seguire l’esempio dei propri amici scaricando l’ultima applicazione in voga è molto forte. L’installazione indiscriminata di applicazioni, però, può causare seri problemi di sicurezza, consentendo a malintenzionati di accedere al proprio profilo e alle informazioni in esso contenute. Il fatto che i propri amici l’abbiano scaricata, non vuol dire necessariamente che sia "sicura". E' essenziale dunque esercitare la massima prudenza se non si è certi della provenienza di un’applicazione.
Per poter funzionare, la maggior parte delle volte queste applicazioni attingono alle nostre informazioni personali e, in numerosi casi, possono addirittura inviare dati o notizie ai nostri contatti o pubblicarle sulla bacheca. Perdere il controllo di tutte le applicazioni installate e di come interagiscono con le nostre informazioni personali è molto facile. Facebook mette a disposizione diversi efficaci controlli per proteggere online gli utenti, ai quali spetta di attivare le impostazioni più appropriate. Al momento dell'installazione dell'applicazione che stiamo per collegare al nostro profilo, viene infatti sempre notificato quale tipo di accesso ai nostri dati le sarà concesso. Limitarne i permessi di accesso o eliminarle sono operazioni sempre possibili, ma dimenticarsi di averle installate è sicuramente un rischio. Il punto di accesso al pannello di configurazione di tutte le applicazioni installate è raggiungibile cliccando nel menu Impostazioni sulla voce Impostazioni applicazioni.



Nel pannello di configurazione vedremo automaticamente l'elenco della applicazioni utilizzate di recente. Attenzione però, si tratta di un elenco parziale di tutte quelle che hanno accesso al nostro profilo. Per visualizzare le applicazioni che, in qualche maniera, intervengono leggendo, inviando o elaborando in qualche modo i nostri dati personali, dobbiamo scegliere nel menu a tendina Mostra le voci Aggiunte al profiloAutorizzateAutorizzate alla pubblicazione e Con autorizzazioni aggiuntive.



A mano a mano che selezioniamo uno di questi gruppi, vedremo che l'elenco si aggiornerà automaticamente e, nell'intestazione della tabella dove sono riportati i nomi di tutte le applicazioni selezionate, comparirà il tipo di interazione concesso a quel tipo di applicazioni. Nel caso della applicazioni Con autorizzazioni aggiuntive, l'attività prevista è Pubblicare l'attività recente (notizie di una riga) sulla mia bacheca.



Per rimuovere un'applicazione, basta cliccare sul simbolo della "x" della riga corrispondente della tabella e confermare la volontarietà della cancellazione. Cliccando su profilo, andremo nella pagina ufficiale dell'applicazione da dove potremo leggerne i dettagli e le funzionalità. La modifica del tipo di accesso ai nostri dati si effettua invece cliccando su Modifica impostazioni. A seconda del tipo di applicazione potremo intervenire sulla visibilità dell'applicazione o sul tipo di autorizzazioni aggiuntive concesse.



Facebook ha pubblicato le condizioni del servizio per far conoscere agli sviluppatori il comportamento accettabile, ma c'è sempre il rischio che alcuni approfittino di tale possibilità per altri scopi. Invitiamo gli utenti di Facebook alla massima prudenza nella scelta delle applicazioni di terze parti da installare nel proprio profilo.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...