giovedì 30 aprile 2020

COVID-19: Equinix protegge infrastruttura critica di IBX Data Center


I Paesi di tutto il mondo hanno adottato misure straordinarie per prevenire la diffusione di Covid-19, chiedendo ai cittadini di rimanere a casa tranne quando il lavoro non può essere completato da remoto (e anche allora, solo in alcuni casi) e in caso di emergenza. Mentre le persone in tutto il mondo sono costrette a cambiare il loro modo di vivere per proteggere sé stessi e gli altri, anche le imprese devono adottare nuove policy e modalità di lavoro nell’interesse della salute pubblica. L’intero settore dei DC è considerato “infrastruttura critica” da molti enti governativi, e tutti devono riconoscere la responsabilità intrinseca nel mantenere le operazioni in questi tempi incerti.

domenica 26 aprile 2020

Novavax, candidato al vaccino per Covid: test umani a metà maggio


Novavax ha recentemente avviato lo sviluppo di un programma vaccinale con risultati umani attesi nel luglio 2020. Novavax, Inc., un'azienda di biotecnologia in fase avanzata che sviluppa vaccini di nuova generazione per gravi malattie infettive, ha annunciato di aver identificato un candidato al vaccino contro il coronavirus, NVX-CoV2373, una proteina di prefusione stabile prodotta utilizzando la tecnologia proprietaria di Novavax per le nanoparticelle e avvierà un primo processo umano a metà maggio. L'adiuvante Matrix-M™ proprietario di Novavax sarà incorporato con NVX-CoV2373 al fine di migliorare le risposte immunitarie e stimolare alti livelli di anticorpi neutralizzanti contro il COVID-19.

sabato 25 aprile 2020

SIMA, coronavirus ritrovato su particolato atmosferico: c'è conferma


A poco più di un mese dalla pubblicazione di un Position Paper sulla “Valutazione della potenziale relazione tra l’inquinamento da particolato atmosferico e la diffusione dell’epidemia da COVID-19”, la Società Italiana di Medicina Ambientale (SIMA) annuncia che il coronavirus SARS-CoV-2 è stato ritrovato sul particolato (PM). “Questa prima prova apre la possibilità di testare la presenza del virus sul particolato atmosferico delle nostre città nei prossimi mesi come indicatore per rilevare precocemente la ricomparsa del coronavirus e adottare adeguate misure preventive prima dell’inizio di una nuova epidemia”, anticipa  il professor Alessandro Miani, presidente di SIMA Onlus.

giovedì 23 aprile 2020

Android, bluetooth a rischio hacker con falla BlueFrag: verifica patch


Un difetto nell'implementazione Bluetooth® sui dispositivi Android™ potrebbe consentire agli aggressori di lanciare attacchi per l'esecuzione di codice in modalità remota (RCE), senza alcuna interazione da parte dell'utente. La vulnerabilità critica, identificata come CVE-2020-0022 e rinominata "BlueFrag", era stata scoperta a novembre 2019 da ERNW, società tedesca specializzata in sicurezza, ma solamente lo scorso febbraio è stato possibile ottenere la patch di correzione. Il pericolo, tuttavia, non può considerarsi risolto, dato che non tutti gli smartphone ricevono gli update. Quindi, la possibilità di essere oggetto di un cyberattacco sul proprio dispositivo non è del tutto scongiurata.

mercoledì 22 aprile 2020

Codacons: COVID-19 originato in laboratorio? Esposto alla Procura


Il Codacons ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Milano chiedendo di valutare tutti gli elementi che sollevano dubbi sull’origine dell’epidemia di coronavirus in Cina. Se l’intelligence Usa sta indagando sull’ipotesi che il COVID-19 arrivi da un laboratorio P4 di virologia di Wuhan, dove si conducevano rischiose ricerche sui coronavirus dei pipistrelli, l’associazione di consumatori vuole vederci chiaro. Gli scienziati cinesi sostengono che il virus sia probabilmente passato da un animale agli umani in un mercato che vendeva animali selvatici. Ma l’esistenza della struttura ha alimentato le teorie secondo cui il germe sia stato diffuso dall’istituto cinese.

domenica 19 aprile 2020

Fondazione Vodafone e Imperial College combattono il Coronavirus


Un contributo concreto nella lotta al COVID-19, semplicemente “dormendo”. La novità permette a chiunque abbia uno smartphone di fare la propria parte in questi difficili momenti. Fondazione Vodafone e Imperial College di Londra uniscono le proprie forze per combattere il coronavirus e lanciano un nuovo progetto che permette a chiunque abbia uno smartphone di dare un contributo concreto, semplicemente dormendo. Grazie a DreamLab, l’app gratuita di Fondazione Vodafone che sfrutta la potenza di calcolo degli smartphone per accelerare la ricerca in campo medico, è possibile infatti sostenere gli studi degli scienziati dell’Imperial College sui trattamenti per il nuovo Coronavirus.

IBM, computer domestici in aiuto di scienziati per lotta al COVID-19


L’IBM WCG ospita il progetto Scripps Research per sostenere gli scienziati nella selezione virtuale di composti chimici che potrebbero aiutare a combattere il Coronavirus. IBM ha annunciato che chiunque nel mondo abbia un PC, un laptop o un Mac e una connessione internet può aiutare il lavoro degli scienziati nel selezionare i composti chimici che potrebbero essere efficaci contro COVID-19. A questo scopo, i dispositivi dei volontari eseguiranno piccoli esperimenti virtuali per identificare i composti, compresi quelli presenti nei farmaci già esistenti, potenzialmente utili nei trattamenti contro il COVID-19. Le sostanze più promettenti saranno sottoposte in seguito a ulteriori test e analisi.

sabato 18 aprile 2020

Covid: da Microsoft nuove tecnologie, donazioni e task force in aiuto


Avviata una task force per aiutare organizzazioni e scuole ad implementare soluzioni per il lavoro e lo studio a distanza. In un momento storico così incerto e delicato come quello attuale, Microsoft Italia conferma il proprio impegno sul territorio e annuncia una serie di misure per aiutare il Paese ad affrontare l’emergenza sanitaria in corso. In primis, donazioni per sostenere chi sta affrontando questa crisi in prima linea: Microsoft Italia ha donato alla Fondazione Francesca Rava una cifra pari a 70.000 euro che è stata destinata all’acquisto e tempestiva consegna di attrezzature per allestimento del nuovo Reparto Covid-19 di Terapia Intensiva Aggiuntiva del Policlinico di Milano.

giovedì 16 aprile 2020

Apple fornisce dati su mobilità per aiutare a combattere Sars-CoV-2


I dati di navigazione aggregati dell’app Mappe forniranno i trend di mobilità per città, Paesi o regioni. Per contribuire allo sforzo globale in risposta all’emergenza COVID-19, oggi Apple ha rilasciato uno strumento per ricavare i trend dei dati sulla mobilità. Oltre a fornire informazioni utili alle autorità locali e sanitarie, questi dati possono offrire un importante punto di partenza per lo sviluppo di future politiche pubbliche in quanto mostrano i cambiamento nel volume degli spostamenti in auto, a piedi o con i mezzi pubblici in una data comunità. Mappe, sottolinea la casa della mela morsicata, non associa i dati di mobilità all’ID Apple degli utenti, né registra la cronologia dei loro spostamenti.

lunedì 13 aprile 2020

Sophos, iPhone a rischio fleeceware: 30 app attivano costi nascosti


Sophos, leader globale nella sicurezza informatica di ultima generazione, ha pubblicato il nuovo rapporto dei SophosLabs, “Don’t Let Fleeceware Sneak into Your iPhone”, che rivela come gli utenti di device Apple siano il nuovo bersaglio di applicazioni che addebitano agli utenti costosi abbonamenti. Per definire questo tipo di app, Sophos ha coniato il termine fleeceware, perché la caratteristica primaria è quella di spennare (to fleece) gli utenti in cambio di funzionalità disponibili in applicazioni gratis o molto più economiche. I ricercatori ne hanno individuate più di 30 sull’App Store e secondo i dati disponibili, queste app sembrano essere state installate circa 3,6 mln di volte.

domenica 12 aprile 2020

Coronavirus, Trustpilot avvisa consumatori su possibili raggiri online


Da gennaio, oltre 90 profili aziendali recensiti offrono servizi collegati al COVID-19: l’impennata di questi siti web ha spinto l’azienda a creare un avviso per i consumatori sul portale. Trustpilot, una delle principali piattaforme di recensioni al mondo basata su apertura, collaborazione e trasparenza, ha voluto mettere in guardia i consumatori in merito alle frodi online a seguito dell’emergenza di Coronavirus. Trustpilot ha individuato da gennaio almeno 90 profili sulla propria piattaforma che fanno riferimento al COVID-19 o coronavirus all’interno del proprio portale. Al momento si nota come ogni giorno vengano aggiunti 3 nuovi siti web che contengono questi due termini.

venerdì 10 aprile 2020

Kingston, data center tra fantascienza e realtà: Top 5 film più iconici


Non solo ricoprono un ruolo cruciale nella nostra quotidianità ma alcuni iconici esempi cinematografici sono anche entrati a pieno titolo nella cultura popolare. I big data, e di conseguenza i data center che li contengono, conservano e proteggono, hanno cambiato in modi che spesso fatichiamo a comprendere molti aspetti della nostra vita: dal lavoro, alle relazioni interpersonali, passando per gli acquisti e arrivando alla gestione della salute e delle emergenze. Con la nostra consapevolezza o meno, i data center distribuiti ai quattro angoli del globo racchiudono infatti una quantità infinita di informazioni che ci riguardano, con impatti altrettanto infiniti sulla quotidianità.

martedì 7 aprile 2020

idealo, relazione annuale sul digital commerce italiano: come evolve


Come ogni anno, idealo – portale internazionale di comparazione prezzi leader in Europa – ha analizzato il comportamento d’acquisto online degli italiani che utilizzano la comparazione prezzi. I dati analizzati hanno permesso di elaborare statistiche sui prodotti più acquistati online, dall’elettronica di consumo alla moda, interessanti indicazioni sui profili demografici degli utenti in materia di abitudini d’acquisto digitale e dati legati ai fenomeni digitali di massa degli ultimi anni, come ad esempio Black Friday o Amazon Prime Day, che quest’anno è stato rimandato. I dati analizzati  hanno mostrato come l’80% degli acquirenti italiani effettui, in media, almeno un acquisto online al mese.

lunedì 6 aprile 2020

Pulse: reazione degli utenti, influencer e brand ai tempi del Covid-19


Nell’Italia del lockdown dovuto al Coronavirus il consumo dei media è completamente cambiato e gli utenti sono alla ricerca di contenuti positivi e di intrattenimento adatti al periodo, ricercando una connessione emotiva e positiva con marchi e influencer in questo momento di difficoltà. Influencer e talent. Proprio questi ultimi sono stati i primi ad adattarsi al nuovo tono di voce imposto dall’emergenza, cambiando i loro piani editoriali (74%) e i formati (il 75% ha aumentato le Instagram stories e contenuti live), concentrandosi su messaggi emozionali (43%), legati a contenuti “iorestoacasa” (46%), di supporto a charity (48%) o di iniziative in cui coinvolgere la fan base (35%).

domenica 5 aprile 2020

Check Point: picco dei falsi domini Zoom e file dannosi, ma non solo


Con l’emergenza COVID-19 e la quarantena, piattaforme di videochat e videoconferenza hanno riscosso un enorme successo. In questi giorni di smartworking, di lezioni da casa e videochiamate con gli amici o con i propri cari, le piattaforme come Zoom sono a rischio. Per molte aziende, Zoom è la piattaforma di videoconferenza preferita in un’epoca di isolamento sociale. Oltre al video e all’audio standard, Zoom è anche ricco di utili funzioni che lo rendono ideale per la scuola e l’azienda, nonchè l’organizzazione di riunioni con i team di lavoro. E’ possibile condividere lo schermo, inviare messaggi al gruppo e persino inviare file e  immagini dal proprio servizio cloud preferito.

sabato 4 aprile 2020

Emergenza Covid-19, Axon Citizen: gratuito per agenti e soccorritori


Agenti e personale di soccorso possono usare Axon Citizen per raccogliere, gestire e condividere le prove digitali fornite dai cittadini, mantenendo la distanza sociale. Nell’interesse della salute pubblica, Axon ha deciso di fornire l’accesso gratuito a tutte le funzionalità di Axon Citizen, a tutte le agenzie a livello globale che attualmente non utilizzano la piattaforma digitale di gestione delle prove, a partire dal 2 aprile e fino al 31 dicembre. Grazie a questo strumento, gli agenti possono raccogliere prove digitali dalla comunità inviando un link personalizzato via SMS o e-mail da Axon Evidence, la piattaforma di gestione delle prove digitali di Axon, o dall’applicazione mobile Axon Capture.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...