venerdì 30 marzo 2018

IT Security, Aruba celebra World Backup Day: consigli e promozioni


Sabato 31 marzo è il World Backup Day, il giorno in cui viene ricordato quanto sia necessario effettuare il backup dei dati. E’ importante farlo molto più spesso di una volta all’anno, ma si può cogliere questa occasione per realizzarlo ancora una volta. L’utilizzo di un servizio di backup su cloud è il modo più semplice ed economico per mantenere i dati al sicuro. Aruba S.p.A., leader nei servizi di web hosting, e-mail, PEC e registrazione domini e tra le prime aziende al mondo per la crescita dei servizi di data center e cloud, il 31 marzo celebra il World Backup Day, la giornata mondiale dedicata all’informazione sul mondo del backup e, soprattutto, all’importanza di eseguirlo su base regolare.

Affidare i propri dati a data center certificati, che offrono garanzie a livello di data security e conformità alle regolamentazioni in merito di  trattamento e protezione del dato, è ormai un aspetto su cui non si può prescindere. I casi di perdita dei dati sono infatti molto più frequenti di quanto si possa credere – da un’indagine del 2017, sono stati 3,62 milioni gli incidenti che hanno coinvolto perdite di dati aziendali¹ - e spesso è difficile recuperare tutte le informazioni andate perse se non si è provveduto a farne una copia. E’ importante, dunque, non farsi cogliere impreparati e non minimizzare questo rischio specialmente in seguito agli attacchi ransomware come il più recente malware chiamato “SamSam”, che prende di mira i server con vulnerabilità non patchate e li utilizza successivamente per compromettere ulteriori macchine⁴.


Eseguire regolarmente il backup dei dati critici permette di ridurre al minimo i potenziali danni. Una buona strategia consiste nel mantenere i dati critici in una posizione sicura per consentire all’organizzazione di tornare rapidamente in piedi. Garantire la protezione e la sicurezza del dato è ancora più necessario oggi in ottica GDPR per poter essere conformi al Regolamento Europeo sulla protezione dei dati entro il 25 maggio 2018: ogni azienda dovrà garantire ai clienti l’accesso ai dati – qualora ne facciano richiesta - e adottare sistemi per memorizzare i dati in modo sicuro ed assicurarsi che non possano essere cancellati accidentalmente. Il General Data Protection Regulation nasce, quindi, con l’intento di armonizzare le direttive a livello europeo, fissando delle regole chiare e precise su come mantenere e conservare i dati.

Ogni azienda dovrebbe, quindi, affidarsi a piani di disaster recovery e soluzioni di backup allo scopo di garantire integrità e ripristino dei dati in caso di eventuali guasti di archiviazione. La soluzione di Cloud Backup di Aruba, rivolta a chiunque amministri un server e non solo, è ideale per la gestione e il mantenimento in piena sicurezza dei backup eseguiti, nel rispetto delle politiche di disaster recovery. Grazie a questa soluzione sulla “nuvola”: • i backup possono essere programmati con cadenza oraria, giornaliera, settimanale oppure ad orari personalizzati e sono salvati e mantenuti nei Data Center Aruba con accesso protetto; • è possibile creare, programmare e ripristinare i backup in modo semplicissimo: qualsiasi operazione e configurazione è gestibile da un’unica interfaccia grafica semplificata;

• si possono creare e gestire backup per i Cloud Server e per i server fisici, sia che si trovino nei Data Center di Aruba, sia presso altri fornitori o internamente nei propri uffici; • si potrà godere di soluzioni preconfigurate (a pacchetto) oppure soluzioni pay-per-use (a consumo) scegliendo liberamente il periodo di conservazione dei dati; • è garantita la massima sicurezza in termini di archiviazione e trasferimento dei dati attraverso i sistemi di criptaggio AES – l’Advanced Encryption Standard; • i backup diventano incrementali: dopo il primo, i successivi registrano solo eventuali modifiche. Inizialmente adottato dal governo degli Stati Uniti per proteggere le informazioni “classificate”, l’algoritmo di cifratura a blocchi AES ha acquisito da tempo un consenso globale e viene utilizzato per proteggere i dati sensibili in vari settori.


Se si è consapevoli dell’importanza dei propri dati, l’utilizzo di soluzioni di backup dovrebbe essere una consuetudine: il suggerimento è di eseguire i backup regolarmente e presso data center affidabili e certificati in modo da prevenire eventuali data loss. Aruba celebra il World Backup Day con una promozione speciale dedicata a chi i propri dati vuole preservarli con copie di backup: Chi attiva entro l’8 aprile 2018 un pacchetto di Cloud Backup da 50 GB, 100 GB, 250 GB o 500 GB avrà uno sconto del 30% per sempre². Maggiori informazioni sul servizio Cloud Backup sono disponibili all’indirizzo http://aru.ba/cloudbackupday. Aruba fornisce anche servizi di server dedicati, housing e colocation, servizi managed, posta certificata (PEC) e firma digitale, conservazione sostitutiva e produzione di smart-card.

Aruba (www.aruba.it) è Registro ufficiale della prestigiosa estensione .CLOUD che offre ad aziende e individui di tutto il mondo l’opportunità di esprimersi e associare i propri marchi al concetto di “cloud”. Per ulteriori informazioni: www.cloud.it e www.datacenter.it. 1. Indagine Ponemon Institute per Ibm Security, 2017 2. La promozione è valida solo per le nuove attivazioni di Cloud Backup 50GB, 100GB, 250GB e 500GB effettuate dal 28/03/2018 all’8/04/2018. Il prezzo dei pacchetti attivati nel corso della promozione rimarrà invariato anche per i successivi rinnovi. 3. Cloud Backup è un servizio stand alone: se ne può usufruire anche senza possedere macchine virtuali su Aruba ed è semplice da utilizzare, in quanto attivabile direttamente tramite il pannello presente sul sito. 4. SAMSAM Ransomware colpisce US hospital, Trend Micro.




Fonte: Seigradi
Modifica: Future Web Net

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...