domenica 28 maggio 2017

Soluzioni Cloud Object Storage di Aruba per il Misano World Circuit


Le registrazioni del Race Control post evento vengono archiviate in modo sicuro ed affidabile e poi messe a disposizione di tutte le società coinvolte nel progetto. Aruba S.p.A., leader nei servizi di web hosting, e-mail, PEC e registrazione domini, è stata scelta dal Misano World Circuit, l’unica pista italiana e fra le poche al mondo ad ospitare entrambi i campionati mondiali di motociclismo (SBK e MotoGP), per rispondere alle esigenze di archiviazione e messa in sicurezza dei propri dati. Il Misano World Circuit (MWC) è da 45 anni un’eccellenza internazionale del settore motorsport, vantando oltre 600.000 appassionati che ne hanno affollato gli spalti solo nel corso dell’ultimo anno.

A fronte di numeri tanto imponenti, il MWC (circuito Marco Simoncelli) deve gestire una quantità di dati altrettanto importanti, basti pensare che per ogni singolo evento mediamente si archiviano più di centinaia di Gigabytes di materiale video. Da qui l’esigenza dell’azienda: archiviare in maniera affidabile e sicura le registrazioni video del “Race Control” effettuate durante le manifestazioni principali quali MotoGP, Superbike, Blancpain GT Series e non solo. Per Race Control si intende una centrale operativa da cui si riesce a vedere e gestire l’autodromo in qualsiasi condizione. In caso di incidente, ad esempio, si tratta del luogo da cui si deve coordinare il servizio in pista, l’infermeria ed altri sevizi correlati, il tutto nel più breve tempo possibile.

Appare evidente, quindi, come siano necessari numerosi terabyte di spazio di archiviazione per custodire non solo i video di incidenti, cadute o presunte irregolarità nei vari eventi che l’autodromo ospita, ma anche quelli non mediaticamente rilevanti seppur essenziali per la sicurezza in pista: ad esempio, video utili a fini assicurativi e legali, registrati nel corso delle prove libere in caso di eventi sportivi organizzati dall’Autodromo o da clienti esterni. Per tale ragione, Aruba ha studiato un’offerta su misura per il MWC, proponendo una soluzione basata su Cloud Object Storage, una tecnologia basata su modello IaaS che consente di creare e gestire liberamente degli spazi di storage in cui poter memorizzare tutti i dati che si desidera.


Più nello specifico, si tratta di un’archiviazione affidabile e flessibile capace di distribuire qualsiasi tipologia di file e memorizzare i propri dati in più copie, su diversi dischi e su diversi server, garantendo così sicurezza e controllo totale sui propri dati. Così tutte le registrazioni del Race Control post evento vengono archiviate in cloud, consentendo di gestire e salvare decine di Terabytes di dati, ed i materiali video sono a disposizione di tutte le società coinvolte nel progetto - FIM, Dorna ed Autorità Giudiziarie - qualora sia necessario investigare e rivedere le singole registrazioni. Prima di ricorrere a tale soluzione l’azienda ha dovuto investire su una soluzione Network Attached Storage (NAS) esterna che portava con sé ulteriori criticità, ossia problemi di manutenzione e mantenimento dell’unità di storage.

Inoltre, spese sull’infrastruttura per adeguare il locale tecnico con alimentazione ridondata e climatizzata e formazione del personale interno per gestire guasti e sostituzioni. “Uno dei tanti punti a favore della soluzione è la flessibilità nel condividere i dati che occorre fornire a terzi – commenta Roberto Casagrande, Network Manager Colacem S.p.A., il cui Gruppo è proprietario del MWC. - Prima eravamo costretti ad inviarli tramite supporti magnetici (USB pen drive o dvd) mentre ora con l’object storage, possiamo spostare i dati su una cartella e dare accesso alla persona a cui fornire i video svincolandoci da tutto il resto. Grazie ad Aruba abbiamo eliminato questi problemi e disponiamo di un’affidabilità e di una sicurezza di archiviazione video impensabile attraverso qualunque altra soluzione on site”.

“Un ulteriore ed importante vantaggio della soluzione di Cloud Object Storage che offriamo è sicuramente l’elevata scalabilità che permette di richiedere maggiore o minore spazio di archiviazione a seconda delle singole e momentanee esigenze, e segue inoltre una tariffazione pay-per-use, per cui si paga solo ciò che si consuma effettivamente - commenta Stefano Cecconi, CEO di Aruba S.p.A. – Siamo felici di poter mettere la nostra tecnologia a disposizione del Misano World Circuit, sulle cui piste sfrecciano anche i nostri ragazzi del team Aruba.it Racing – Ducati. D’altronde crediamo fortemente nei valori condivisi tra il mondo tech e quello sportivo, che coniugano l’avanguardia tecnologica nei rispettivi settori di riferimento alla ricerca continua delle prestazioni.” Per ulteriori informazioni: www.aruba.it





Fonte: Seigradi

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...