domenica 7 maggio 2017

Apple, crescono ricavi e utili in Q2 2017: vendite in calo per iPhone


Apple® ha annunciato i risultati finanziari del secondo trimestre dell’anno fiscale 2017, conclusosi il 1° aprile 2017. L’azienda ha annunciato un fatturato trimestrale di 52,9 miliardi di dollari e un utile trimestrale per azione diluita di 2,10 dollari. Questi risultati si raffrontano con quelli dello stesso trimestre dell’anno passato in cui l’azienda aveva registrato un fatturato di 50,6 miliardi di dollari e un utile per azione diluita di 1,90 dollari. Le vendite internazionali hanno rappresentato il 65 percento del fatturato trimestrale. Per il Q2 del 2017, l’utile netto di Apple è aumentato a 11 miliardi di dollari o 2,10 dollari per azione, da 10,5 miliardi di dollari o 1,90 dollari per azione dell’anno prima.

“Siamo orgogliosi di annunciare un forte trimestre di Marzo, con una crescita di ricavi in accelerazione rispetto al trimestre di dicembre e una domanda costante e sostenuta per iPhone 7Plus,” ha affermato Tim Cook, CEO di Apple. “Abbiamo visto una grande risposta da parte dei clienti per entrambi i nuovi modelli iPhone 7 (PRODUCT)RED Special Edition e siamo entusiasti del forte momento positivo del nostro business dei Servizi, con il nostro miglior fatturato per un trimestre di 13 settimane. Guardando avanti, siamo entusiasti di accogliere partecipanti che arrivano da tutto il mondo alla nostra annuale Conferenza mondiale degli sviluppatori, il mese prossimo a San Jose."

Nel suo primo trimestre fiscale, che si è concluso alla fine di dicembre, Apple ha registrato il più alto numero di iPhone mai venduto: 78,3 milioni. L’azienda ha inoltre annunciato che il suo Consiglio di Amministrazione ha autorizzato un aumento di 50 miliardi di dollari per il programma della Società di restituzione del capitale agli azionisti e sta estendendo la durata del programma di quattro trimestri. Nell’ambito del programma così ampliato, Apple prevede di spendere un totale complessivo di 300 miliardi di dollari entro la fine di marzo 2019. “Abbiamo generato un forte flusso di cassa operativo di 12,5 miliardi di dollari e restituito oltre 10 miliardi di dollari ai nostri azionisti durante il trimestre di marzo", ha dichiarato Luca Maestri, CFO di Apple.


“Data la solidità del nostro business e la fiducia che abbiamo per il nostro futuro, siamo lieti di annunciare oggi un ulteriore aumento di 50 miliardi di dollari per il nostro programma di capital return.” Come parte del recente aggiornamento del programma, il Consiglio ha aumentato l’autorizzazione al riacquisto di proprie azioni a 210 miliardi di dollari rispetto ai 175 miliardi di dollari annunciato lo scorso anno. Inoltre, l’Azienda prevede di continuare con il net share settlement delle RSU (restricted stock units) alla data del vesting. Il Consiglio ha approvato un aumento del 10,5 per cento al dividendo trimestrale della Società, ed ha dichiarato un dividendo di 0,63 dollari per azione delle azioni ordinarie della Società, da pagare il 18 maggio 2017 agli azionisti registrati alla data di chiusura delle attività il 15 maggio 2017.

Dall’inizio del suo programma di capital return, ad agosto 2012, fino a marzo 2017, Apple ha restituito oltre 211 miliardi di dollari agli azionisti, tra cui 151 miliardi di dollari in riacquisti di azioni. La Società prevede di continuare ad accedere ai mercati del debito nazionale e internazionale per aiutare a finanziare il programma. Il management team e il Consiglio continueranno ad esaminare ogni elemento del programma di ritorno del capitale su base periodica e prevedono di fornire un aggiornamento sul programma su base annuale. Apple fornisce la seguente guidance per il terzo trimestre del proprio anno fiscale 2017: fatturato fra i 43,5 miliardi di dollari e i 45,5 miliardi di dollari; margine lordo fra il 37,5% e il 38,5%; spese operative fra i 6,6 miliardi di dollari e i 6,7 miliardi di dollari; altre entrate/(spese) di 450 milioni di dollari; aliquota fiscale del 25,5 percento. 

In un annuncio non sorprendente di giovedì, Apple ha segnalato un calo delle vendite per il trimestre dell’iPhone. I numeri hanno rivelato che le vendite sono diminuite leggermente da 51,2 milioni di unità nel 2016 a 50,8 milioni di unità, nello stesso periodo del 2017. Gli analisti hanno previsto che entro la fine di aprile la società avrebbe avuto vendite per 52,2 milioni nel secondo trimestre fiscale del 2017. Altri rapporti hanno rivelato che le entrate di iPhone sono aumentate dell'1% a 33,2 miliardi di dollari, a causa della forte domanda di iPhone 7 Plus. Apple ha fornito l’audio streaming live della conference call sui risultati finanziari del secondo trimestre dell’anno fiscale 2017 il 2 maggio 2017 sul sito www.apple.com/investor/earnings-call/. Questo webcast sarà disponibile per la riproduzione differita per circa due settimane successive.





Fonte: Apple Newsroom
Via: CNET

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...