mercoledì 8 febbraio 2017

SID 2017, aziende si mobilitano: consigli di Verizon per genitori tech


Il Safer Internet Day (SID) è un evento annuale, organizzato da INSAFE e INHOPE con il supporto della Commissione Europea, al fine di promuovere un uso più sicuro e responsabile del web e delle nuove tecnologie, in particolare tra i bambini e i giovani di tutto il mondo. Nel corso degli anni, il SID è diventato un evento di riferimento per tutti gli operatori del settore, le istituzioni le organizzazioni della società civile, arrivando a coinvolgere, oggi, oltre 100 Paesi. Per l’occasione si rivela significativo il commento di Verizon – leader mondiale per la fornitura di servizi di comunicazione a banda larga, wireless e wireline – sull’importanza di salvaguardare la sicurezza on-line dei minori.

Organizzato dalla rete INSAFE (coordinata da European Schoolnet, una rete di 30 Ministeri europei dell’istruzione) e INHOPE (International Association of Internet Hotlines), il profilo del Safer Internet Day è cresciuto in maniera significativa nel corso degli  anni. Lo slogan scelto per la sua XIV edizione, che quest’anno si è celebrata martedì 7 febbraio 2017, è stato “Be the change: unite for a better Internet” (Sii il cambiamento: unisciti per un Internet migliore), mettendo in evidenza il fatto che tutti noi abbiamo un ruolo da svolgere e che, unendoci e lavorando insieme, possiamo raggiungere un Internet più sicuro e migliore per tutti. Ogni anno, migliaia di eventi e attività interessanti si svolgono in occasione della giornata per accrescere la consapevolezza dei problemi, proprio in tutto il mondo.

In concomitanza con il Safer Internet Day, quest’anno, si è tenuta la prima giornata nazionale contro il bullismo e il cyberbullismo denominata “Il Nodo Blu – le scuole unite contro il bullismo”, lanciata lo scorso 17 ottobre in occasione della presentazione del Piano nazionale per la prevenzione e il contrasto del bullismo e cyberbullismo a scuola promosso dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR). In occasione del #SID2017, tutte le scuole di ogni ordine e grado, hanno organizzato, eventi e/o attività di formazione e informazione destinate agli alunni e alle famiglie, al fine di favorire una maggiore conoscenza delle tematiche per la prevenzione del bullismo e del cyberbullismo a scuola. Laurance Dine, Managing Principal of Investigative Response di Verizon Enterprise Solutions, afferma:

“Siamo tutti responsabili di salvaguardare le nostre informazioni personali su internet ed è anche nostra responsabilità capire con chi le condividiamo durante le nostre interazioni online. In qualità di genitore e di professionista che opera nel mondo della security, ritengo che sia cruciale insegnare ai nostri figli ad assumersi queste responsabilità, rimanendo vigili sulle loro attività online”. Laurance Dine continua segnalando un paio di suggerimenti per i genitori: • Assicurarsi che i propri figli chattino e accettino richieste di contatto soltanto da persone che conoscono. Spesso il numero di amici sui social network diventa un “indice di popolarità” su cui confrontarsi. Le persone armate di cattive intenzioni sono in grado di capirlo e cercano di contattare questi ragazzi per entrare a far parte della loro cerchia ristretta.

• Incoraggiare gli adolescenti ad utilizzare pin (personal identification number) e password sui propri dispositivi mobili come smartphone e tablet. I ragazzi perdono spesso i loro oggetti. Se qualcuno si appropria del device, può accedere a materiale potenzialmente inappropriato per chiunque non faccia parte della famiglia o delle amicizie più strette (come, ad esempio, fotografie al mare con bambini in costume da bagno). Il top manager infine conclude: “Proteggere la propria identità online non è un’attività isolata, ma richiede un’attenzione ed una cura costante. Così come chiediamo alle aziende di aggiornare costantemente le procedure di sicurezza per essere sempre pronti a combattere il cybercrime, dovremmo utilizzare lo stesso livello di accortezza nella gestione dei nostri profili personali”. 

Il Safer Internet Centre Italiano, denominato Generazioni Connesse, è coordinato dal 2012 dal MIUR, con la partnership di Polizia di Stato/Polizia Postale e delle Comunicazioni, Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, Università degli Studi di Firenze, Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, Save the Children Italia Onlus, Sos – II Telefono Azzurro, Cooperativa EDI, Movimento Difesa del Cittadino e Skuola.net. Per informazioni inerenti il Safer Internet Day è possibile consultare il sito www.saferinternetday.org. Verizon Business, una divisione di Verizon Communications, è fornitore leader di soluzioni avanzate di comunicazioni e Information Technology (IT) per grandi aziende e enti pubblici in tutto il mondo. Per maggiori informazioni visitare www.verizonbusiness.com.




Via: CompCom

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...