sabato 18 febbraio 2017

Aruba, protezione dei dati: big del cloud aderiscono al codice CISPE


Tutti i servizi erogati nella nuvola di Aruba rispettano i requisiti di condotta stabiliti dal Codice CISPE e garantiscono trasparenza certificata per i propri utenti. Aruba S.p.A., leader nei servizi di web hosting, e-mail, PEC e registrazione domini e tra i membri fondatori del CISPE (Cloud Infrastructure Services Providers in Europe), ha dichiarato oggi - insieme a una coalizione di quindici leader nel campo dei servizi di infrastrutture cloud computing di 7 differenti paesi (oltre all’Italia, Francia, Paesi Bassi, Spagna, Finlandia, Lussemburgo e Bulgaria) - l’adesione al Codice di Condotta per la protezione dei dati CISPE, per tutti i servizi erogati sotto il suo marchio Aruba Cloud.

A meno di 6 mesi dalla sua introduzione nel Parlamento Europeo, il codice sta per entrare in vigore. Lo scopo del Codice di comportamento CISPE è quello di aiutare i clienti di servizi cloud ad identificare chiaramente se il loro fornitore di infrastruttura sta adottando standard di protezione dei dati adeguati, in accordo con la direttiva europea vigente sulla protezione dei dati e al regolamento sulla protezione dei dati generali (General Data Protection Regulation – ‘GDPR’) che entrerà in vigore nel maggio 2018. Secondo numerosi sondaggi, è il 90% dei cittadini europei a chiedere di avere gli stessi diritti di protezione di dati in tutta Europa. Per questo, le aziende che hanno aderito al CISPE si stanno impegnando per realizzare tale obiettivo.

I servizi di infrastruttura cloud conformi sono gestiti in data center situati nei seguenti paesi europei: Bulgaria, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Italia, Paesi Bassi, Spagna e Regno Unito. Tutti i servizi cloud dichiarati a norma dal Codice di Condotta CISPE sono identificati da un particolare marchio di garanzia, che offre ai clienti e ai cittadini la libertà di archiviare ed elaborare i propri dati all'interno dello Spazio Economico Europeo. Inoltre, lo stesso marchio garantisce che il provider di servizi cloud non acceda o utilizzi i dati del cliente per scopi personali, come, in particolare, operazioni di ‘data mining’, ‘data profiling’ o di marketing diretto. Tutti i servizi cloud dichiarati oggi sono disponibili nel Registro Pubblico CISPE e possono essere facilmente identificati dal seguente marchio di garanzia:


Aruba dichiara inoltre che i propri servizi di Private Cloud, Public Cloud, Cloud Backup e Cloud Object Storage rispettano i requisiti richiesti dal codice CISPE. Il Codice può essere utilizzato dai clienti che si rivolgono ad un cloud provider che offre servizi infrastrutturali, come strumento per stabilire se un servizio tuteli in modo appropriato e trasparente i dati che si vogliono preservare.  Il Codice offre vantaggi sia ai clienti che ai provider di servizi di infrastrutture cloud: • offre risposte concrete alle crescenti domande ed esigenze dei clienti in tutta Europa, anticipando l'applicazione del nuovo regolamento europeo per la protezione di dati nel 2018 (GDPR  – General Data Protection Regulation); • chiarisce la ripartizione della responsabilità tra il cliente e i provider di servizi di infrastrutture  cloud;

• definisce ulteriormente i requisiti per il CISPE, basati sulla natura del trattamento dei dati effettuato dal CISPE stesso; • richiede al CISPE trasparenza nel soddisfare questi requisiti, fornendo le basi per una cooperazione reciprocamente vantaggiosa tra CISPE e cliente. “Siamo stati tra i primi Provider a garantire un modello in cui ogni cliente fosse libero di scegliere in quale paese poter attivare i propri servizi cloud – ha commentato Stefano Cecconi, Amministratore Delegato di Aruba S.p.A. -  Oggi, prima che il GDPR diventi operativo, le garanzie di data security e protezione dei dati vengono certificate dalla dichiarazione di conformità di tutti i servizi IaaS di Aruba Cloud ai requisiti richiesti dal Codice di Condotta CISPE.”


Il Codice di Condotta sulla protezione dei dati del CISPE  fornisce un framework di compliance che rende più facile per i clienti valutare se i servizi offerti da un particolare fornitore adottano gli standard richiesti per il trattamento dei dati personali che desiderano eseguire e per conformarsi agli obblighi attuali e a quelli futuri che deriveranno dall’entrata in vigore del GDPR. Lo scopo principale del Codice è infatti quello di facilitare la corretta applicazione delle nuove norme europee sulla protezione dei dati del GDPR del quale i membri del CISPE condividono gli obiettivi di rafforzamento dei diritti fondamentali dei cittadini nell'era digitale, e si fanno promotori in modo proattivo delineando le migliori pratiche in vista dell’entrata in vigore del prossimo anno. A proposito di CISPE: https://cispe.cloud/

“Oggi segniamo un importante passo avanti per la protezione dei dati in Europa. Ogni cliente saprà che, se l’infrastruttura del proprio Provider Cloud è conforme al Codice di Comportamento CISPE, i suoi dati saranno protetti da norme chiare – ha dichiarato Alban Schmutz, presidente del CISPE e vicepresidente di OVH - Il codice di condotta CISPE permette ai cittadini europei di avere la certezza che i loro dati non verranno utilizzati per niente di diverso dall’esecuzione dei servizi richiesti. Il marchio di conformità CISPE chiarirà perfettamente questo aspetto, rendendo coerenti tutte le norme europee, esattamente come richiedono i clienti europei.” Il Registro Pubblico del CISPE e tutti i primi servizi cloud computing sono disponibili qui: www.cispe.cloud/publicregister

CISPE è un'associazione di Provider di servizi di infrastruttura di cloud che operano in Europa. L'associazione è aperta a tutte le aziende, indipendentemente da dove abbiano sede, a condizione che dichiarino che almeno uno dei loro servizi di infrastruttura cloud soddisfa i requisiti del Codice sulla protezione dei dati di comportamento del CISPE. Aruba S.p.A., fondata nel 1994, è la prima società in Italia per i servizi di data center, web hosting, e-mail, PEC e registrazione domini. La società è attiva sui principali mercati europei quali Francia, Inghilterra e Germania e vanta la leadership in Repubblica Ceca e Slovacca ed una presenza consolidata in Polonia ed Ungheria. Nel 2014 è diventata Registro ufficiale della prestigiosa estensione “.cloud”. Per ulteriori informazioni, visitare: www.aruba.it e www.cloud.it





Via: Seigradi

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...