mercoledì 21 settembre 2016

Apple rende disponibile il download pubblico di macOS Sierra 10.12


Dopo iOS 10, l’aggiornamento del sistema operativo per iPhone e iPad, Apple ha lanciato nella giornata di martedì 20 settembre macOS Sierra, l'ultima versione del sistema operativo in sostituzione di Mac OS X El Capitan. Apple aveva annunciato un’anteprima e il nuovo nome per il suo sistema operativo Mac nel mese di giugno. L’ultima release dell’OS per computer Mac è ora conosciuta come “MacOS”, per mantenerla in linea con i nomi degli altri sistemi operativi di Cupertino (tvOS, iOS, watchOS 3). MacOS Sierra (versione 10.12) è un aggiornamento gratuito per gli utenti Mac, seguendo il modello che Apple ha applicato dal rilascio di MAC OS X Mavericks nel 2013.

macOS Sierra, la più recente e importante release del sistema operativo desktop più evoluto al mondo, è ora disponibile come aggiornamento gratuito. macOS Sierra porta Siri sul Mac, con tutte le caratteristiche utili e intelligenti che gli utenti già conoscono e amano sui loro iPhone e iPad, oltre a funzioni completamente nuove sviluppate appositamente per l’utilizzo sul computer desktop. Caratteristiche come appunti condivisi, Scrivania e Documenti su iCloud, sbocco automatico e Apple Pay sul web assicurano un’integrazione ancora migliore fra il proprio Mac e gli altri dispositivi Apple. E l’app Foto è stata aggiornata con la nuova funzione Ricordi, che crea in automatico raccolte delle foto e dei video preferiti dell’utente.

“macOS Sierra è un importante aggiornamento che rende il Mac ancora più intelligente e funzionale, grazie a nuove funzioni e a miglioramenti delle app che gli utenti già conoscono e amano,” ha dichiarato Craig Federighi, Senior Vice President Software Engineering di Apple. “Con macOS Sierra, è possibile ricevere informazioni, trovare file e svolgere più attività contemporaneamente usando Siri, accedere alla Scrivania e alla cartella Documenti da remoto, copiare e incollare contenuti fra Mac e dispositivi iOS e riscoprire ricordi preziosi in Foto.” L’assistente vocale Siri sul Mac aiuta gli utenti a inviare messaggi e email, trovare documenti, cercare informazioni, trovare immagini nella libreria di foto, impostare le preferenze di sistema e tanto altro.


Con Apple Pay sul web, l’esperienza di shopping online in Safari è ancora più pratica e sicura. Gli utenti ora possono fare clic sul pulsante Apple Pay sulla pagina del pagamento di quasi 300.000 siti aderenti, fra cui 1-800-Flowers, Gilt, Instacart, Lululemon, Warby Parker e tanti altri, e completare l’acquisto con il Touch ID sull’iPhone 6 o successivi oppure con l’Apple Watch. Le informazioni della carta di credito o debito del cliente non vengono condivise con i negozi online e una potente crittografia protegge tutte le comunicazioni fra il dispositivo dell’utente e i server Apple Pay. Le funzioni Continuity, ovvero la collaborazione tra Mac e dispositivi iOS 8 introdotte con MAC OS X Yosemite e iOS 8.1, sono state perfezionate in macOS Sierra.

Messaggi ora permette di vedere in anteprima i link ai siti web e di guardare clip video direttamente dall’app, di rispondere con un Tapback e di usare emoji più grandi. Foto introduce Memories, che recupera i momenti più belli e dimenticati nella libreria dell’utente, creando in automatico raccolte di occasioni speciali, come feste di compleanno o vacanze di famiglia. L’app usa un’evoluta tecnologia di computer vision per identificare i volti, gli oggetti e i paesaggi nelle foto, per cercare le immagini in base al soggetto immortalato. E il nuovo strumento di fotoritocco Brilliance illumina le aree scure e riduce la luce in eccesso rendendo le foto più brillanti e vivide. Places ora mostra le foto su una mappa del mondo, per indicare dove sono state scattate. 

La sicurezza e la privacy sono elementi fondamentali nella progettazione dell’hardware, del software e dei servizi Apple. iMessage e FaceTime usano una codifica end-to-end per proteggere i dati degli utenti, rendendoli illeggibili da Apple e da terze parti. A partire da macOS Sierra, Apple usa una tecnologia chiamata Differential Privacy per individuare gli schemi di utilizzo di un gran numero di utenti, senza però compromettere la privacy del singolo. In macOS Sierra, questa tecnologia aiuta a migliorare i suggerimenti di correzione automatica e i suggerimenti in Note. macOS Sierra supporta tutti i Mac introdotti da fine 2009 ed è disponibile come update gratuito sul Mac App Store. Maggiori informazioni disponibili su apple.com/it/macos/sierra.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...