mercoledì 6 aprile 2016

WhatsApp aggiunge crittografia end-to-end: chiamate e chat criptate


WhatsApp, il servizio di messaggistica ora di proprietà di Facebook, diventata una delle app gratuite più importanti del mondo, ha attivato la crittografia per tutti i suoi servizi. Più di un miliardo di persone scambiano messaggi, effettuano chiamate telefoniche, inviano foto e video utilizzando il servizio. Ciò significa che solo Facebook gestisce la più grande rete di comunicazione indipendente. E oggi, i fondatori di WhatsApp, Brian Acton e Jan Koum, insieme ad un codificatore e crittografo dalle grandi capacità che va sotto lo pseudonimo di Moxie Marlinspike, ha rivelato che l'azienda ha aggiunto la crittografia end-to-end per ogni forma di comunicazione del servizio.

Ciò significa che qualsiasi gruppo di persone che utilizza l'ultima versione di WhatsApp, il servizio crittograferà tutti i messaggi, telefonate, foto e video in movimento tra di loro. E questo è vero su qualsiasi telefono su cui funziona l'applicazione. Con la crittografia "E2EE" in atto, nemmeno i dipendenti di WhatsApp possono leggere i dati che vengono inviati attraverso la rete. La novità arriva con un post sul blog ufficiale di WhatsApp, in cui si spiega che la crittografia più sicura è ora disponibile per tutti i servizi del miliardo di utenti che utilizzano l'app. Due anni fà, i messaggi di testo sono stati cifrati, ma messaggi di gruppo WhatsApp e messaggi che contengono media, come foto o video, non erano crittografati. 

"WhatsApp ha sempre la priorità rendere i vostri dati e la comunicazione il più sicuro possibile. E oggi, siamo orgogliosi di annunciare che abbiamo completato uno sviluppo tecnologico che fa di WhatsApp un leader nel proteggere la vostra comunicazione privata: la crittografia completa end-to-end. D'ora in poi, quando voi e i vostri contatti utilizzano l'ultima versione dell'app, ogni chiamata che fate, e ogni messaggio, foto, video, file e messaggi vocali che inviate, sono crittografati end-to-endper impostazione predefinita, tra cui chat di gruppo. L'idea è semplice: quando si invia un messaggio, l'unica persona che può leggerlo è la persona o la chat di gruppo alla quale si invia il messaggio".


"Nessuno può vedere dentro quel messaggio. Non cybercriminali. Non hacker. Non regimi oppressivi. Nemmeno noi. La crittografia end-to-end aiuta a rendere la comunicazione via WhatsApp privata - come una sorta di conversazione faccia a faccia. Se siete interessati a saperne di più su come funziona la crittografia end-to-end, è possibile leggere su di essa qui. Ma tutto quello che dovete sapere è che i messaggi cifrati end-to-end possono essere letti solo dal destinatario al quale si intende spedirli. E se si sta utilizzando l'ultima versione di WhatsApp, non c'è bisogno di fare una cosa per crittografare i messaggi: la crittografia end-to-end è attivata per impostazione predefinita e per tutto il tempo". 

Il rollout della novità è già cominciato, con milioni di utenti che hanno già ricevuto l'avviso nelle conversazioni che hanno attive: "I messaggi che invii in questa chat e le chiamate sono ora protetti con la crittografia end-to-end". Se si tocca il messaggio, appare una finestra di dialogo che offre tre possibilità: se si sceglie "Conferma" è possibile verificare che la chat sia effettivamente protetta da crittografia E2E con la scansione di un QR code. La mossa arriva in un periodo di forti dibattiti sul tema di privacy e sicurezza nell'era digitale. Nelle ultime settimane, la più grande storia della Silicon Valley è stata la battaglia tra Apple ed FBI in seguito a un ordine federale per sbloccare l'iPhone del killer di San Bernardino.

Le autorità Usa, alla fine, hanno decrittato le informazioni senza l'aiuto di Apple, come si legge in questo documento. WhatsApp lavora sulla crittografia dalla fine del 2014, dopo aver affrontato alcuni problemi di sicurezza, usando un programma open source creato da Open Whisper Systems. Molte aziende Internet crittografano i messaggi prima che vengano memorizzati sui propri server, ma di solito sono in grado di decifrarli se necessario, ad esempio nel caso di un ordine del tribunale. Con la tecnologia Open Whisper, WhatsApp non potrà leggere i messaggi dei propri clienti in qualsiasi circostanza e ciò renderà più difficile per chiunque, inclusi criminali, agenzie di intelligence e forze dell'ordine, leggere i messaggi della chat senza permesso.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...