sabato 26 dicembre 2015

LRO: NASA rilascia nuova foto della Terra che sorge vista dalla Luna


Il Lunar Reconnaissance Orbiter (LRO), un veicolo spaziale della NASA che gravita intorno alla Luna dal 2009 e che nel 2012 ha definitivamente demolito la teoria del complotto lunare, ha recentemente catturato una prospettiva unica della Terra dal punto di vista della sonda in orbita intorno al nostro satellite. «L'immagine è semplicemente sbalorditiva», ha detto Noah Petro, Deputy Project Scientist per LRO del NASA Goddard Space Flight Center di Greenbelt, nel Maryland. «L'immagine della Terra evoca la famosa "Blue Marble", l'immagine presa dall'astronauta Harrison Schmitt durante l'Apollo 17, 43 anni fa, che ha anche mostrato la prominente Africa nella foto».

La NASA ha ottenuto la foto definitiva elaborando immagini multiple attraverso un particolare processo. In questa immagine composita si vede la Terra che sembra salire sull'orizzonte lunare, dal punto di vista del veicolo spaziale, con il centro della Terra appena al largo della costa della Liberia (a 4,04 gradi nord, 12,44 gradi ovest). La grande area abbronzata in alto a destra è il deserto del Sahara, e appena al di là è l'Arabia Saudita. Le coste dell'Atlantico e del Pacifico del Sud America sono visibili a sinistra. Sulla luna, si ottiene un assaggio del cratere Compton, che si trova appena oltre il bordo orientale della Luna, nel lato oscuro lunare. La prima immagine "Earthrise" è stata ripresa con la sonda della NASA Lunar Orbiter 1 nel 1966.

LRO è stato lanciato il 18 giugno 2009 e ha raccolto un tesoro di dati, con i suoi 7 potenti strumenti, rendendo un prezioso contributo alla conoscenza della Luna. LRO sperimenta 12 albe della Terra ogni giorno; tuttavia il veicolo spaziale è quasi sempre occupato nel fotografare la superficie lunare in modo che solo raramente la sua fotocamera si pone come opportunità nel catturare una visione della Terra. Di tanto in tanto LRO punta nello spazio per acquisire osservazioni dell'atmosfera lunare estremamente sottile e per eseguire misurazioni di calibrazione dello strumento. Durante questi movimenti a volte la Terra (e gli altri pianeti) passano attraverso il campo visivo della fotocamera e  vengono acquisite immagini come quella mostrata qui

Questa foto è stata composta da una serie di immagini scattate il 12 ottobre, quando LRO era a circa 83 miglia (134 chilometri) sopra il cratere Compton del lato nascosto della luna. Catturare un'immagine della Terra e della Luna con lo strumento di LRO Lunar Reconnaissance Orbiter Camera (LROC) è un compito complicato. Innanzitutto la sonda dev'essere avvolgibile lateralmente (in questo caso 67 gradi), quindi il veicolo spaziale deve ruotare con la direzione di marcia per massimizzare l'ampiezza dell'immagine dell'orizzonte lunare del Narrow Angle Camera di LROC. Tutto questo avviene mentre LRO è in viaggio più veloce di 3.580 miglia (5.761 km) all'ora (oltre 1.600 metri al secondo) rispetto alla superficie lunare sotto la navicella. 

Bill Steigerwald, scrittore scientifico al Goddard Space Flight Center, per chiarire come la NASA ha ottenuto un foto ad alta risoluzione della Terra a colori, spiega che il Narrow Angle Camera ad alta risoluzione (NAC) su LRO acquisisce le immagini in bianco e nero, mentre il Wide Angle Camera (WAC) con risoluzione più bassa prende quelle a colori. Dal momento che il veicolo spaziale, la Terra, e la luna sono tutti in moto, gli ingegneri della NASA hanno dovuto fare qualche trattamento speciale per creare un'immagine che rappresenta la vista di Terra e Luna in un particolare momento. L'immagine finale della Terra contiene sia le informazioni WAC che NAC. WAC fornisce il colore, e NAC fornisce i dettagli ad alta risoluzione. 

«Dalla Terra, il sorgere della luna quotidiano e il tramonto della Luna hanno sempre ispirato momenti», ha detto Mark Robinson dell'Arizona State University a Tempe, ricercatore principale per Lunar Reconnaissance Orbiter Camera. «Tuttavia, gli astronauti lunari vedranno qualcosa di molto diverso: vista dalla superficie lunare, la Terra non sorge mai. Dal momento che la luna è in rotazione sincrona, la Terra è sempre nello stesso posto sopra l'orizzonte, variando solo leggermente con la l'oscillazione della Luna. La Terra non si può muovere nel "cielo", ma la vista non è statica. Gli astronauti futuri vedranno i continenti che ruotano dentro e le nubi sempre in continua evoluzione che catturano l'occhio, almeno da vicino». 

«La Terra non è mai visibile dalla faccia nascosta, immaginatevi un cielo senza Terra o Luna - cosa penseranno gli esploratori del lato opposto senza la Terra sopra la testa?». Forse la foto più iconica del sorgere della Terra è stata scattata dall'equipaggio della missione Apollo 8 appena la sonda è entrata nell'orbita lunare la vigilia di Natale del 24 dicembre, 1968. Quella sera, gli astronauti - il comandante Frank Borman, il pilota del Modulo di Comando Jim Lovell, e il pilota del Modulo Lunare William Anders - hanno tenuto una trasmissione in diretta dall'orbita lunare, in cui hanno mostrato le immagini di Terra e Luna come si vedono dalla loro astronave. Lovell ha detto: «La stragrande solitudine è impressionante e ti fa rendere conto di quello che hai là dietro sulla Terra».




Fonte: NASA
Immagine Credit: NASA Goddard/Arizona State University

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...