domenica 20 dicembre 2015

Arbor: 5.000 cyberattacchi al mese in Italia nel 2015, team ampliato


Alla luce delle minacce crescenti, sono state annunciate due nomine nel team di Arbor Networks Inc, la divisione sicurezza di NetScout. Grazie a questo nuovo assetto, la società continua a perseguire la propria rotta nel presidiare il settore della cyber security: negli ultimi 12 mesi le statistiche delle minacce rivolte verso l’Italia hanno registrato circa 5.000 attacchi ogni mese. Arbor Networks Inc, la divisione sicurezza di NetScout (Nasdaq: NTCT), ha annunciato l’arrivo nel team Italiano di due autorevoli specialisti del settore come Michele Banfo nella nuova posizione di Regional Sales Manager della società e di Alessandro Tagliarino in qualità di Consulting Engineer.

Nei rispettivi ruoli, Michele Banfo guiderà lo sviluppo e l'implementazione della strategia di business in Italia, Grecia, Cipro, Malta e Albania; mentre Alessandro si occuperà dell’analisi del  Mercato Italiano andando ad affiancare Marco Gioanola, Senior Consulting Engineer di Arbor Networks. Michele Banfo proviene da Juniper Networks, azienda di cui è stato Commercial Business Manager. In precedenza ha svolto diverse importanti funzioni in Radware come Regional Sales Manager e in Maticmind come IT Solution Sales Executive. Michele ha ricoperto anche una serie di ruoli senior in altre aziende tra cui Gruppo Terasystem e Imation. Alessandro Tagliarino, invece, proviene da Radware, di cui è stato  Technical Account Manager per oltre 5 anni. 

Tra le sue esperienze precedenti è stato Presales Engineer in Netcom e Delivery Engineer in Telena. Ivan Straniero continua ad essere Territory Manager di Arbor Networks ed amplia il suo raggio d’azione arrivando a seguire un numero complessivo di 19 Countries, che includono – oltre all’Italia - Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Ungheria, Romania, Bulgaria, Slovenia, Croazia, Bosnia Erzegovina, Serbia, Montenegro, Kosovo, Macedonia, Albania, Grecia, Turchia, Malta e Cipro. Obiettivo di Arbor Networks per i mesi a venire sarà quello di accrescere la propria market share e la brand awareness, tanto attraverso il mercato dei service provider quanto attraverso quello tradizionale. 

“Si tratta sicuramente di un passo importante per Arbor Networks che ha voluto prendere a bordo due nuove figure di valore che vanno così a raddoppiare gli sforzi del team Italiano – ha commentato Ivan Straniero, Territory Manager SEE Europe di Arbor Networks – In tal modo si implementa lo scenario organizzativo e si prospetta un nuovo assetto grazie al quale Arbor potrà continuare a perseguire la propria rotta nel presidiare il settore della cyber security, continuando a contrastare con la consueta puntualità gli attacchi DDoS e le Advanced Threats”. I nuovi ingressi nel team Italiano sono anche giustificati dai dati sempre più allarmanti legati alle minacce informatiche nel nostro paese. 

Gli attacchi Distributed denial-of-service (DDoS), rimangono un metodo popolare per gli hacker di interrompere le operazioni aziendali. Negli ultimi 12 mesi le statistiche degli attacchi DDoS rivolti verso l’Italia hanno mostrato un quadro relativamente stabile e ben caratterizzato: dei circa 5.000 attacchi registrati ogni mese, il 90% ha avuto una durata inferiore ai 30 minuti, che indica come si tratti di iniziative mirate e "chirurgiche" che richiedono protezione in tempi estremamente rapidi. Più del 30% degli attacchi registrati ha avuto una dimensione maggiore di 500 Megabit al secondo, che per la maggior parte delle realtà di e-business del nostro paese può essere contrastata solo in collaborazione con gli Internet Service Provider*. 

“Il più grande attacco degli ultimi 12 mesi è stato rilevato nel secondo trimestre del 2015 e ha sfiorato la dimensione di 50 Gigabit al secondo, in grado quindi di congestionare le infrastrutture Internet dei maggiori ISP, se non opportunamente mitigato. Dati di questo tipo fanno capire come l’implementazione del team Italiano sia essenziale per presidiare in maniera ancora più tempestiva il settore della cyber security” ha commentato Marco Gioanola, Senior Consulting Engineer di Arbor Networks.  * I dati sono forniti da ATLAS, l'iniziativa di monitoraggio del traffico Internet realizzata da Arbor in collaborazione con oltre 300 Internet Service Provider in tutto il mondo che condividono anonimamente le statistiche relative agli attacchi DDoS.




Fonte: Seigradi

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...