sabato 14 novembre 2015

Mozilla: private browsing su Firefox 42 con opzione antitracciamento


Le ultime versioni di Firefox sono dotati di alcune nuove funzionalità, ma soprattutto, una migliore esperienza di navigazione privata (Private Browsing). Tutti i principali browser offrono qualche forma di esperienza che viene etichettata "privata", ma questo in genere ha lo scopo di risolvere il caso di privacy "locale", cioè la prevenzione di altri su un computer condiviso per non vedere le tracce della propria attività on-line. Questa è una soluzione utile per molti utenti, ma Mozilla ha realizzato un nuovo modo per offrire un controllo ancora maggiore quando si aprono le finestre private. Tracking Protection è progettata per bloccare alcuni elementi delle pagine Web.

Dopo un breve periodo di beta, Mozilla ha rilasciato la sua nuova funzione di Tracking Protection per la modalità di navigazione privata di Firefox nel suo canale di rilascio con il lancio di Firefox 42. La nuova versione è disponibile per tutte le piattaforme supportare (Windows, Mac, Linux). Private Browsing blocca attivamente gli elementi del sito che potrebbero essere utilizzati per registrare il comportamento degli utenti tra le pagine. Mozilla ha deciso di creare questa funzione poiché desidera offrire all’utente maggiore scelta e controllo sulla propria esperienza di navigazione. Tracking Protection entra in funzione quando all’interno di una pagina web sono contenuti elementi di terze parti che possono aggirare il Private Browsing.


Altre nuove funzionalità di questa versione includono un migliore Control Center, così come un miglior Login Manager. Con la disponibilità della protezione antitracciamento nella navigazione anonima di Firefox, Mozilla dimostra di essere leader nel settore, offrendo all’utente pieno controllo sui dati che le terze parti ricevono dalla sua esperienza di navigazione online. La navigazione anonima di nessun altro Browser, né di Chrome, né di Safari, né di Microsoft Edge e né di Internet Explorer, protegge l’utente come quella di Firefox. Mozilla ha inizialmente ideato la navigazione anonima in Firefox per offrire all’utente controllo sulla sua privacy, non salvando la cronologia di navigazione e i cookies dopo aver chiuso una finestra.


Tuttavia, quando l’utente naviga in rete, è possibile che condivida involontariamente informazioni con terze parti che sono separate dal sito che l’utente sta attualmente visitando. Ciò avviene anche nella modalità di navigazione anonima di qualsiasi browser. Ma questo solo fino ad oggi. La navigazione anonima di Firefox con la funzione antitracciamento, disponibile per Windows, Mac, Android e Linux, blocca attivamente contenuti pubblicitari, strumenti di analytics e pulsanti social di condivisione che possono registrare sui siti il comportamento di un utente senza che quest’ultimo ne sia consapevole. Gli add-on sono un altro modo importante per la gestione delle pagine web in Firefox e Mozilla li ha resi più sicuri.

I componenti aggiuntivi offrono possibilità praticamente illimitate per come è possibile personalizzare l'aspetto e la funzionalità di Firefox. Tuttavia, gli add-on hanno anche accesso a informazioni che Firefox gestisce e Mozilla ha lavorato per contribuire a rendere i componenti aggiuntivi di terze parti di un'esperienza più sicura per personalizzare il proprio Firefox. Mozilla ha lavorato con gli sviluppatori e creato un processo per verificare che i componenti aggiuntivi installati in Firefox soddisfano le linee guida e i criteri di sicurezza. Maggiori informazioni sulla navigazione anonima in Firefox con la funzione di protezione antitracciamento sono disponibili nel video seguente. Per scaricare la nuova release di Firefox www.Mozilla.org/it/Firefox.




Fonte: Mozilla Press
Via: Seigradi

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...