venerdì 7 agosto 2015

Check Point scopre Certifi-gate, nuovo bug critico nei device Android


Dopo “Stagefright”, il bug che consente agli hacker di accedere ai dati dell'utente tramite un MMS, una nuova vulnerabilità mette a rischio milioni di dispositivi. Check Point® Software Technologies Ltd. (NASDAQ: CHKP), il più grande fornitore specializzato in soluzioni di sicurezza a livello mondiale, annuncia che il suo centro di ricerca sulla sicurezza delle reti mobili ha individuato una vulnerabilità critica che colpisce milioni di dispositivi Android inclusi quelli realizzati dai principali produttori, quali LG, Samsung, HTC e ZTE. Il team ha reso noto la notizia durante una sessione specifica all'interno della conferenza Black Hat USA 2015, a Las Vegas, Nevada.

“Certifi-gate” è una vulnerabilità che consente ad alcune applicazioni di ottenere illecitamente privilegi di accesso che in genere vengono utilizzati dalle applicazioni di supporto remoto che sono pre-installate (o personalmente installate) sul dispositivo. Gli hacker possono sfruttare Certifi-gate per avere accesso illimitato a un dispositivo, con la possibilità di rubare dati personali, di localizzare il dispositivo, accendere il microfono e registrare una conversazione, e molto ancora. Android non fornisce alcun modo per revocare privilegi di accesso. Senza una patch specifica, né altre possibilità di contrastare la minaccia, questi dispositivi sono a rischio non appena vengono attivati.


Check Point ha già segnalato Certifi-gate a tutti i produttori coinvolti, che hanno iniziato a rilasciare aggiornamenti. Non c’è modo di correggere questa vulnerabilità, si può solo ricorrere a un aggiornamento quando viene installato un nuovo software - un procedimento notoriamente lento. Inoltre, Android non fornisce alcuna soluzione per revocare i certificati utilizzati per accedere ai plugin vulnerabili. “Ogni giorno in tutto il mondo la gente si affida a dispositivi mobili per gestire aspetti importanti della propria vita: accedono alle loro mail di lavoro, gestiscono il loro conto bancario e accedono ai loro dati sanitari,” ha dichiarato Dorit Dor, vice president of products di Check Point Software Technologies.


“Il problema è che raramente la gente si sofferma a riflettere se i propri dati siano al sicuro o meno. Questa vulnerabilità può essere sfruttata molto facilmente e può causare la perdita e la diffusione di dati personali degli utenti. È arrivato il momento di prendere sul serio la sicurezza dei dispositivi mobili”, ha aggiunto Dor. Gli utenti Android possono controllare se il loro dispositivo è a rischio Certifi-gate scaricando l’app gratuita Check Point Certfi-gate scanner da Google Play. Un report di Check Point include un'analisi dettagliata di Certifi-gate. Insieme alla notizia di questo bug, la società ha lanciato Check Point Mobile Threat Prevention, una nuova soluzione dedicata alla difesa dei dispositivi mobili.

Soluzione che le aziende possono utilizzare nella lotta contro questo genere di minacce in continua evoluzione, per scovare pericoli come Certifi-gate, app dannose, attacchi man-in-the-middle e molti altri. Questa soluzione offre la migliore difesa contro le minacce ai dispositivi iOS e Android, consente una visibilità in tempo reale e fornisce una threat intelligence nel quadro delle infrastrutture mobili e di sicurezza di un’organizzazione. Il funzionamento è semplice e si inserisce nelle infrastrutture mobili e di sicurezza di un’organizzazione pur garantendo una user experience chiara, che concilia privacy e performance. Per maggiori informazioni su questa vulnerabilità visitare il blog post di CheckPoint.



Via: Lewis PR

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...