lunedì 18 maggio 2015

Google for nonprofits a sostegno delle associazioni no profit in Italia


Google desidera fare la sua parte nel "sociale" in Italia e, dopo gli Stati Uniti (qui la richiesta di adesione), sbarca anche nel nostro Paese il suo servizio per il non profit, un insieme di strumenti e tecnologie (con programmi specifici per paese) messe a disposizione dal colosso di Mountain View ad associazioni del Terzo settore italiano. Sono diverse decine di migliaia le istituzioni non profit attive in Italia, riflesso di un settore che sta diventando sempre più rilevante per lo sviluppo sociale, oltre che economico, del nostro Paese. Anche per loro, il Web è diventato una piattaforma essenziale di visibilità e di relazione con volontari e sostenitori.

In collaborazione con TechSoup Italia (programma internazionale di donazione di tecnologia per il terzo settore) le organizzazioni non profit italiane, in possesso dei requisiti di idoneità, potranno avere accesso gratuito ad una suite di strumenti e tecnologie di Google. Dopo essersi registrate su Google per il non profit e completata la verifica dei requisiti di idoneità attraverso Techsoup Italia, le associazioni potranno beneficiare gratuitamente di Google Ad Grants, grazie ai quali è possibile creare campagne di comunicazione online con Google AdWords, fino ad un valore pari a 10,000 dollari di disponibilità mensile, e promuovere cosi il sito della propria organizzazione e acquisire nuovi sostenitori.

Inoltre Google Apps per il non profit, la suite di strumenti di produttività e collaborazione - che include Gmail, Google Drive, Google Calendar - per ridurre gli investimenti necessari in tecnologia avvalendosi dell’infrastruttura di Google, e YouTube per il non profit, per creare campagne capaci di catturare l'attenzione di donatori e sostenitori. In pratica queste associazioni, dal Moige a Save the Children a Telefono Azzurro, potranno disporre di una serie di strumenti tecnologici tutti dedicati al settore da colosso di Mountain View. Se non si è membri di TechSoup Italia bisognerà registrarsi sul sito www.techsoup.it e ottenere la convalida prima di poter inviare la richiesta di partecipazione a Google per il Non Profit.


"Molte organizzazioni nel mondo stanno già utilizzando con successo questi strumenti per reclutare nuovi volontari, raccogliere fondi e dare visibilità al proprio lavoro - spiega la società californiana -. Tra queste, ad esempio l'Unicef, attraverso Google Ad Grants, ha potuto aumentare del 100% il traffico verso il proprio sito web e il verso il negozio online, aprendo le porte a opportunità di raccolta fondi online che altrimenti sarebbe stato impossibile ottenere". Nel nostro Paese esistono migliaia di associazioni no profit che permettono di capire come questo settore stia diventando sempre più importante per l'intera comunità. Anche in Italia diverse associazioni stanno già sperimentando gli strumenti di Google.

 "La tecnologia Google ha rappresentato un grande passo in avanti nella gestione delle attività della nostra organizzazione. Tre le caratteristiche che apprezziamo particolarmente: efficienza, semplicità e intuitività", afferma Fabiana Amelini, Responsabile Relazioni Esterne del Moige. "La possibilità di condividere documenti e lavorare simultaneamente agevola i processi interni e di collaborazione esterna, accorciando le distanze e ottimizzando tempi e risorse". Google for non profits lanciato nel 201, offre una serie di strumenti per raggiungere un maggior numero di donatori, migliorare e semplificare il lavoro di chi nella ong opera e aumentare la consapevolezza degli altri sulle cause che di volta in volta abbracciano. 

Con Google Earth Outreach, le organizzazioni possono rendere visibile e comprensibile a tutti la propria causa grazie alle tecnologie di Google Maps e Google Earth. E con Google for Nonprofits Marketplace, le realtà del Terzo settore potranno connettersi con fornitori attestati di servizi professionali, che acconsentono a lavorare gratis o a tariffe scontate. "Con il lancio di Google per il non profit in Italia, ci auguriamo che molte altre organizzazioni non profit riescano a crescere attraverso i nostri strumenti", conclude Google Italy blog team. Per saperne di più, visitare Google per il non profit e la sezione dedicata alle domande frequenti sul sito di Techsoup Italia.



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...