domenica 19 aprile 2015

Intel Compute Stick con Ubuntu o Windows disponibile in pre-ordine


Nel mese di novembre, Intel ha annunciato il suo Compute Stick, un intero PC all'interno di un dispositivo delle dimensioni di un pacchetto di chewin-gum, simile al  dongle Chromecast di Google. La casa di Santa Clara ha presentato al CES 2015 i processori Core con architettura Broadwell ed ha anche annunciato la disponibilità a partire da marzo del Compute Stick, il PC chiavetta che è possibile pre-ordinare con Windows 8.1 o Linux pre-installati. Il dispositivo sarà spedito ai clienti entro fine aprile o all'inizio di maggio 2015. L'Intel Compute Stick è un minuscolo dispositivo di nuova generazione che offre le prestazioni, la qualità e il valore che ci si aspetta da Intel.

Intel Compute Stick è un piccolo computer con un connettore HDMI a un'estremità. Collegare il dispositivo alla porta HDMI del televisore o monitor, e si ottiene un desktop all-in-one in grado di eseguire Windows o Linux. Pre-installato con Windows 8.1 o Linux (Ubuntu), si ottiene un'esperienza completa su un dispositivo ultra-piccolo a basso consumo, che è lungo appena quattro centimetri, ma racchiude la potenza e l'affidabilità di un processore quad-core Intel® Atom™, con connettività wirelessbuilt-in, storage on-board, e uno slot per schede micro SD per la memorizzazione supplementare. 

E' un computer desktop che sta nel palmo della mano e disponibile in caso di necessità. Una soluzione con molto spazio e le prestazioni necessarie per la leggera produttività, social networking, navigazione web, e streaming media, come ad esempio Netflix, Hulu o giochi. Abilita soluzioni thin-client per le piccole e medie imprese, offrendo portabilità ultra affidabile e plug-and-play, con accesso Windows Remote Desktop per il supporto on-the-fly. Una soluzione a bassa potenza affidabile per gli sviluppatori senza lo sforzo dell'installazione e consegnano streaming o contenuto statico HD su schermi situati ovunque.


Indipendentemente dal sistema operativo, Intel Compute Stick ha una dotazione essenziale ma completa ed è un dispositivo molto potente, in quanto si tratta di una CPU quad-core Intel Atom Z3735F (Bay Trail) a 1,33 GHz (che può essere incrementata a 1,83 GHz), 1 GB di RAM per la versione di Ubuntu e 2 GB di RAM per il modello di Windows, full-sized HDMI out, una porta microUSB, una porta USB 2.0, uno slot per schede MicroSD, Wi-Fi 802.11b/g/n, e Bluetooth 4.0. Mentre la versione per Windows di Intel Compute Stick ha 32GB di memoria eMMC, il modello di Ubuntu ha 8GB di memoria eMMC. 

Tuttavia, il dispositivo Intel Compute Stick con Ubuntu 14.04 costa 50 dollari in meno rispetto al modello che vanta il sistema operativo Microsoft Windows 8.1. A differenza di altri stick, Intel non può attualmente essere alimentato tramite HDMI, basandosi invece sulla porta micro USB per ricaricarlo. Questo inconveniente verrà probabilmente eliminato con le successive versioni. Intel non è la prima azienda a produrre un PC-on-a-stick. Questa estate, ASUS lancerà un nuovo tipo di dispositivo di Chrome: il Chromebit. Più piccolo di una candy bar, il Chromebit è un computer completo, che sarà disponibile per meno di 100  dollari. 

Semplicemente collegando il dispositivo a qualsiasi display, è possibile trasformarlo in un computer. Ma il Compute Stick  arriva con il nome di Intel e il supporto ufficiale da parte del produttore di chip, che potrebbe contribuire a rendere un'opzione più attraente per alcuni clienti, anche se costa un pò di più rispetto ad alcuni altri mini PC. Compute Stick viene semplicemente collegato alla porta HDMI di un monitor e acceso. Una volta che si avvia, il sistema operativo scelto è in esecuzione con una tastiera e mouse Bluetooth. Come previsto Compute Stick con Windows 8.1 costa 149 dollari e la versione Linux 89 dollari.






Via: CNet

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...