domenica 30 novembre 2014

GWI: Tumblr e Pinterest social in grande crescita, Facebook rallenta


Facebook continua ad essere il più grande social network del mondo da un certo punto di vista, ma quando si tratta di raccogliere nuovi utenti, sembra aver raggiunto un punto di saturazione. La ricerca pubblicata dal GlobalWebIndex (GWI) rileva che la base di utenti attivi di Tumblr negli ultimi sei mesi è cresciuta di 120 punti percentuale, mentre Facebook è cresciuto solo del 2 per cento. Gli iscritti al sito di microblogging, rilevato da Yahoo! l'anno scorso, sono complessivamente in crescita, Pinterest ha preso il comando con una crescita di 57 punti percentuale, mentre la componente di base di Facebook è cresciuta del 6 per cento.

Anche Instagram, LinkedIn, Twitter, YouTube e Google+ sono cresciuti più velocemente di Facebook. Come riporta TechCrunch, nelle applicazioni mobili in particolare, Facebook è la più grande app di oggi, mentre Snapchat, con l'accento sugli adolescenti, ha la più rapida crescita di tutti, fino al 56% di quest'anno. E' comunque seguita da vicino da Facebook Messenger e Instagram, un segno di non solo come le applicazioni mobili di Facebook continuano a rappresentare fattori di crescita della società, ma anche come la sua spinta a guidare più utenti per l'app standalone tagliando fuori i messaggi dalla app principale ha contribuito a farla crescere.


Il rapporto GlobalWebIndex si basa sulle interviste a 170.000 utenti di Internet in 32 mercati nel mondo. In 9 mesi Tumblr, secondo il rapporto, ha visto crescere i suoi utenti attivi mondiali del 120%, seguito da Pinterest con un +111%. Facebook, al contrario ha registrato una crescita dell'audience di appena il 2% dall'inizio del 2014 ed è stata eclissato da Instagram (+64%), LinkedIn (+54%), Twitter (+26%), YouTube (+25%) e Google Plus (+16% ). In termini di numero di membri, la base di utenti di Pinterest è aumentata del 5/%, mentre Facebook è cresciuto solo del 6%. "Facebook ha alcune grandi sfide da affrontare", ha scritto Jason Mander, capo delle tendenze e autore del rapporto.


"In primo luogo, le persone sono sempre più stanche di Facebook, come dimostra il 50% dei membri del Regno Unito e degli Stati Uniti che lo usano con minor frequenza rispetto al passato (in aumento al 64% tra gli adolescenti)". Secondo Mander, le statistiche mostrano che le persone usano Facebook molto più passivamente oggi rispetto al passato. "Dall'inizio del 2013 abbiamo visto comportamenti come la condivisione di foto e la messaggistica con gli amici calare di circa 20 punti percentuali". Una base di utenti attivi di 1,35 miliardi significa, in ogni caso, che oltre un terzo della popolazione mondiale è su Facebook. Inoltre, è il primo sito di social nella top ten, in calo solo  per numero di utenti tra i 16 ai 24 anni.  

Escludendo la Cina, 4 internauti su 5 hanno un account Facebook, con la proporzione ancora più alta in alcuni mercati come l'America Latina, dove il 93% degli intervistati segnala di avere un account. Tra quelli con account Facebook, 1 su 2 dicono che lo utilizzano attivamente ogni mese, circa il doppio degli utenti attivi rispetto ai tre siti che competono per la seconda posizione: Twitter, YouTube e Google+. Riguardo a quest'ultimo, un utente Google+ può non impegnarsi realmente sulla piattaforma, ma semplicemente accede ad essa attraverso altre proprietà di Google. YouTube si è classificato al primo posto, con l'85% degli adulti online che lo visita ogni mese, quasi dieci punti di vantaggio su Facebook.




Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...