domenica 31 agosto 2014

IBM porta nuovi investimenti sulle piattaforme Linux e Power Systems


Espansione Linux su Power Services a 54 sedi nel mondo, aumento 10 volte del global reach. In occasione della conferenza LinuxCon North America, IBM (NYSE: IBM) ha annunciato che si avvarrà della sua rete globale di oltre 50 Innovation Center e Client Center per aiutare i Business Partner, i professionisti dell'IT, il mondo accademico e gli imprenditori a sviluppare e fornire nuove applicazioni per i Big Data e il cloud computing sulle piattaforme Linux e IBM Power Systems.

Lo scorso anno IBM ha investito un miliardo di dollari sulle tecnologie Linux e open source per i suoi server Power Systems, inaugurando cinque  dedicati a Pechino (Cina), New York, Austin (Texas), Montpelier (Francia) e Tokyo (Giappone) e oggi sono più di 1500 le applicazioni ISV disponibili per Linux su Power. Questo ulteriore investimento intende accelerare lo sviluppo di nuove applicazioni e fornisce accesso fisico e online alle risorse per lo sviluppo di applicazioni Linux su Power Systems a un bacino potenziale di migliaia di altri Business Partner IBM, sviluppatori e i clienti in tutto il mondo.

Le risorse possono comprendere:
• Workshop di formazione su Linux che indicano agli sviluppatori come migrare e ottimizzare le loro applicazioni utilizzando le tecnologie Red Hat Enterprise Linux, SUSE Linux Enterprise Server e Canonical Ubuntu Server Linux su Power Systems. 
• Assistenza pratica da parte di specialisti di sistemi Linux e IBM dedicati, per mostrare agli sviluppatori come sfruttare le funzionalità uniche di elaborazione parallela e virtualizzazione avanzata di POWER8
• Consulenza di specialisti IBM e risorse dei Business Partner per sviluppare strategie di "go-to-market" congiunte per soluzioni basate su Power System e Linux. 

"L'ecosistema di server open source che IBM sta sviluppando intorno a POWER8 e Linux consente a Zend di aiutare i propri clienti a sviluppare e fornire applicazioni mobile e cloud più rapidamente", commenta Andi Gutmans, CEO e co-fondatore di Zend. "IBM Power Systems e Linux, con il software Zend Server e il linguaggio PHP, forniranno un nuovo livello di cloud, consentendo ai clienti di automatizzare l’erogazione delle applicazioni ai propri utenti finali".

"Grazie al numero più elevato di thread per core, a un significativo aumento della velocità di clock e a una fenomenale capacità di offload via CAPI, IBM POWER8 si dimostra un processore fantastico per applicazioni di cognitive computing e Big Data”, commenta Amir Husain, Fondatore e CEO di SparkCognition Incorporated. "Utilizziamo i sistemi basati su POWER8 per analizzare grandi insiemi di dati per la sicurezza del cloud e internet industriale, costruire modelli automatizzati di cognitive computing, rilevare le minacce ed eseguire la ricerca automatica delle potenziali vulnerabilità, attraverso l’elaborazione del linguaggio naturale e altre tecniche di apprendimento automatico". 

"Le imprese puntano alle ultime innovazioni dei server open source per sfruttare i Big data e il cloud computing. Vogliono nuove tecnologie per raggiungere questo obiettivo rapidamente e in modo più efficace in termini di costi, rispetto alla montagna di rack di commodity server che surriscaldano oggi i loro data center", spiega Doug Balog, General Manager di IBM Power Systems. "Le tecnologie IBM Power Systems e Linux possono soddisfare queste esigenze e fornire un’architettura avanzata per creare nuove tipologie di applicazioni che aiutino i clienti ad acquisire un vantaggio competitivo". 

Innovazione open
IBM Power Systems offre la prima piattaforma open server per il calcolo aziendale. L'architettura open source di POWER e Linux rappresentano il cuore della OpenPOWER Foundation, una community per lo sviluppo "open" fondata nel 2013, con ormai 53 membri in tutto il mondo, che collaborano per sfruttare l'architettura aperta del processore POWER e diffondere l’innovazione nel settore. I membri della OpenPOWER Foundation collaborano per soddisfare le esigenze del business in continua evoluzione: 

• rendendo "aperta" l'architettura POWER per offrire al settore la possibilità di innovare sull'intero stack di software e hardware;
• stimolando l’espansione dello stack di software e hardware di classe "enterprise" per il data center; 
• costruendo un ecosistema completo, per fornire ai clienti la flessibilità di realizzare i server più adatti all'architettura POWER.

Per maggiori informazioni su Linux su IBM Power Systems, visitare il sito: http://www.ibm.com/systems/power/software/linux/ Per maggiori informazioni sui IBM Power Systems Linux Center e le relative sedi, visitare: http://www.ibm.com/systems/power/software/linux/centers/.
Per maggiori informazioni sugli Innovation Center IBM, visitare: https://ibm.biz/IIClocations




Fonte: IBM

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...