domenica 10 agosto 2014

Google vuole rendere indipendente il suo servizio di foto da Google+


Google sta progettando di rendere più autonomo dalla propria rete sociale Google Plus il suo servizio servizio che consente di archiviare, condividere e modificare le foto, secondo persone a conoscenza della materia. La mossa consentirebbe al servizio fotografico di essere più indipendente ed accessibile ai consumatori che non fanno parte di Google+, potenzialmente spronando più crescita, hanno detto le persone, che non hanno chiesto di essere identificati perché i piani non sono pubblici.

Il servizio, chiamato Google+ Photos, continuerebbe a funzionare normalmente per gli utenti del social network e potrebbe subire un processo di rebranding, ha detto una delle persone a Bloomberg. Il più grande motore di ricerca al mondo, alle prese con la concorrenza di Facebook, Twitter e Yahoo!, sta liberando i servizi di Google+ dopo aver trascorso gli ultimi anni ad incoraggiare i visitatori ad iscriversi sul social network. Google all'inizio di questa settimana ha abilitato la funzione di videoconferenza di Hangouts anche ai clienti aziendali che non sono membri di Google+.

Gli Hangouts sono adesso regolati con gli stessi Termini di Servizio degli altri prodotti Google Apps for Business. Google+ si sta evolvendo dopo la partenza all'inizio di quest'anno di Vic Gundotra, che aveva guidato il progetto social ed ha cercato di focalizzarsi sull'aumento degli utenti. L'annuncio pubblico è arrivato a fine aprile dal profilo Google+ di Gundotra, dove ha spiegato alcune delle ragioni che l'hanno portato a questa scelta. Il posto di Gundotra sembra sia stato preso da David Besbris e la partenza di Gundotra ha avuto ripercussioni sulle prospettive di Google+. 

Il mese scorso Google, con un post sull'account ufficiale di Google+, ha annunciato la liberalizzazione degli pseudonimi. La funzione per le foto di Google è stata una parte fondamentale dello sforzo di Gundotra per portare i navigatori del Web su Google+. Nel mese di ottobre, l'azienda ha introdotto nuove funzionalità per migliorare e modificare foto e video. Gundotra ha detto durante l'evento che Google stava "cercando di rivoluzionare il mondo della fotografia". La via è quella già seguita da Facebook, che nel 2012 ha acquistato Instagram e ha dato alla piattaforma indipendenza dalla società

Al momento, l'azienda ha detto che aveva più di 500 milioni di utenti sul suo social network e che più di 1,5 miliardi di foto vengono caricate su Google+ ogni settimana. Facebook continua a guidare il mercato del social-networking, con oltre 1 miliardo di utenti. Il servizio di foto di Google+ ha varie funzioni, tra cui l’archiviazione e la condivisione di immagini accessibili ogni volta che qualcuno è collegato a Internet. Inoltre esegue automaticamente il backup delle foto e fornisce strumenti per i miglioramenti o gli effetti delle immagini.


Via: Bloomberg

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...