giovedì 19 giugno 2014

Brasile 2014, debutta la Goal Line Technology contro il gol fantasma


Francia-Honduras entra nella storia: è la prima partita mondiale in cui è stata usata la Goal Line Technology (GLT). In Brasile hanno debuttato infatti le telecamere sulla linea di porta, la tecnologia che permette di capire immediatamente nei casi dubbi se la palla è entrata o meno in rete eliminando il rischio del gol fantasma. Il sistema che ha permesso di convalidare il gol del francese Benzema prevede sette telecamere per ogni porta in grado di scattare 500 foto al secondo trasmesse ad un software che elabora una simulazione video e fa vibrare lo speciale orologio dell'arbitro. 

L'azienda costruttrice, la tedesca Goal control, assicura che la tecnologia è del tutto sicura e impossibile da manipolare poiché lavora offline, senza collegamenti ad Internet. "Il sistema è stato sviluppato in circa 5 anni. Abbiamo fatto test esterni e interni, in tutto almeno 10mila scatti tutti corretti. E allora perché non dovrebbe funzionare proprio durante la più grande competizione del mondo", ha assicurato Dirk Broichhausen, amministratore di Goal Control. "L'arbitro ha l'ultima parola - ha spiegato un tecnico - Sta a lui decidere se fidarsi del sistema o no. Ma sa che la tecnologia è affidabile e gli dà più informazioni per decidere se un gol è valido".


La Fifa ha pubblicato una gara d'appalto che  ha stabilito i requisiti tecnici per le gare in Brasile. La società tedesca GoalControl GmbH, Würselen, Germania, ha ricevuto la licenza FIFA GLT per il suo sistema di  Goal Line Technology-4D ad aprile 2013. La tecnologia, che è stata testata al Fifa World Cup in Giappone lo scorso dicembre, è dotata di 14 telecamere ad alta velocità posizionate intorno al campo di gioco e l'ufficiale di gara indossa un orologio speciale che trasmette una vibrazione e un segnale sonoro di alert. La posizione del pallone viene continuamente ed automaticamente catturata in tre dimensioni (coordinate X, Y e Z) quando è vicino alla porta. 

Nel caso che la palla abbia superato la linea di porta, l'unità di elaborazione centrale invia un segnale radio criptato all'orologio dell'arbitro in meno di un secondo. Dopo aver superato con successo tutti i test presso l'Esprit-Arena di Düsseldorf e la Veltins-Arena di Gelsenkirchen a gennaio e febbraio 2013, la FIFA e GoalControl hanno firmato l'accordo di licenza per la Goal-line Technology. Secondo Marcel Krist, amministratore delegato di Photonfocus AG, le telecamere potrebbero essere utilizzate a tempo pieno. Il presidente del Coni Giovanni Malagò, intervenendo ai microfoni di Radio2 nel programma "Un Giorno da Pecora", si è detto favorevole all'utilizzo della moviola in campo.


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...