martedì 20 maggio 2014

Apple e Google stipulano una tregua storica nella guerra dei brevetti


Apple e Google annunciano una tregua storica e l'avvio di un dialogo che potrebbe ridar fiato al mercato mondiale degli smartphone: i due giganti statunitensi si sono dati battaglia per anni. Google è titolare del software Android, installato su centinaia di milioni di smartphone nel mondo: il sistema operativo è il principale rivale di quello installato su iPhone e iPad. Da annni Apple aveva un contenzioso giudiziario aperto contro Motorola, che è una filiale di Google e che il gigante di Mountain View sta per rivendere ai cinesi di Lenovo, ormai numero uno mondiale nel settore dell’informatica portatile.

A partire dal conflitto Apple-Microsoft, dunque, i due colossi hanno annunciato di voler lavorare insieme per trovare soluzioni su alcune licenze. In una dichiarazione congiunta il Venerdì, la società ha detto che l'insediamento non include una cross license per i rispettivi brevetti. "Apple e Google hanno inoltre concordato di lavorare insieme in alcune aree del brevetto riforma ", dice la nota. "Apple e Google hanno inoltre acconsentito di lavorare assieme in alcune aree della riforma dei brevetti" si legge nell'accordo. Apple e le aziende che realizzano i telefoni con il software Android di Google hanno depositato decine di azioni legali l'uno contro l'altro. 


Apple ha sostenuto che i telefoni Android che utilizzano il software Google hanno copiato il suo iPhone. Le due società hanno informato la Corte d'appello federale di Washington che i casi che li vedono opposti dovrebbero essere respinti. Tuttavia, l'accordo non si applica alle controversie che di Apple contro Samsung. La causa di più alto profilo tra Apple e Motorola è iniziata nel 2010. Motorola ha accusato Apple di violare diversi brevetti, tra cui uno fondamentale sul funzionamento dei cellulari su una rete 3G, mentre Apple ha detto che Motorola ha violato i suoi brevetti per determinate funzioni di smartphone. I casi sono stati consolidati in un tribunale federale di Chicago.

Tuttavia, il giudice Richard Posner ha respinto nel 2012 poco prima del processo, dicendo che nessuna delle due società ha prove sufficienti per dimostrare la sua causa. Il mese scorso, la corte d'appello ha dato al costruttore iPhone un'altra possibilità per vincere un divieto di vendita contro il suo concorrente. Google ha acquisito Motorola Mobility nel 2012 per 12,5 miliardi dollari, e nel mese di gennaio ha annunciato la vendita della divisione di Motorola Mobility a Lenovo Group Ltd. per 2,91 miliardi dollari, mantenendo la maggior parte dei brevetti.. Come parte della transazione, Google sta mantenendo la maggior parte dei brevetti di Motorola e li concederà a Lenovo tramite licenza.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...