sabato 12 aprile 2014

Salute digitale: Hotwire rilascia white paper Digital Health Revolution


Hotwire, agenzia globale di relazioni pubbliche e comunicazione integrata, annuncia il lancio del white paper Digital Health Revolution il cui scopo è quello di individuare le tendenze chiave che segneranno il futuro prossimo di uno dei mercati a più rapida crescita, quello della Salute Digitale. Il settore della Digital Health sta registrando una crescita straordinaria in tutto il mondo. Solo negli Stati Uniti nel 2013 gli investimenti in salute digitale sono cresciuti del 39% rispetto all’anno precedente, arrivando a quota 1,9 miliardi di dollari [1]. 

Nello stesso anno, a livello mondiale, le menzioni sui social media sono cresciute del 63% rispetto al 2012, con una media di quasi 35.000 al mese dedicate a terminologie legate al settore. Anche in Italia ogni mese assistiamo al lancio di nuove app e dispositivi che, con un prezzo sempre più accessibile, hanno ormai fatto il loro ingresso nel mercato di massa. l fenomeno della Salute Digitale unisce tre tendenze chiave che Hotwire aveva già evidenziato nel white paper dedicato ai Digital Trends del 2013 (scaricabile gratuitamente, unitamente a quello del 2014):

• L’affermarsi del movimento del Quantified Self.
• I Big Data, che guidano in modo sempre più rilevante le strategie di marketing di tutti i settori.
• L’Internet of Things, che ha creato un mondo di oggetti senzienti e perennemente connessi. 

Il nuovo white paper analizza in dettaglio i principali trend che segneranno la crescita dell’ambito della Salute Digitale tra i quali, in primis, spicca la tecnologia indossabile, vera propria moda grazie alla quale ormai abbiamo sensori dislocati ovunque e in costante dialogo con il nostro smartphone. La carica delle app mediche si appresta a varcare la soglia delle 100 mila e, se oggi il 20% dei possessori di smartphone ne ha almeno una, si stima che entro il 2017 gli utenti delle app della categoria salute e benessere saranno uno su due [2]. 

Per questo, un altro fenomeno da segnalare è sicuramente l’ascesa dell’m-health, il mobile health, che di certo si colloca tra i trend di punta del settore. Il white paper presenta poi una serie di approfondimenti e testimonianze esclusive di atleti professionisti e influencer che guidano il lettore attraverso l’universo della salute digitale. La Commissione europea ha lanciato una consultazione su #mHealth o mobile health, chiedendo aiuto nella ricerca di modi per migliorare la salute e il benessere degli europei con l'uso di dispositivi mobili, come telefoni cellulari, tablet, dispositivi di monitoraggio pazienti e altri dispositivi wireless .

L'UE sta inoltre finanziando la ricerca sull'mHealth. Per esempio, i pazienti con insufficienza renale saranno presto in grado di monitorare il loro dialisi sui loro smartphone, applicazioni esistono già per gestire lo stress, e il personale medico a Graz, in Austria, ha notevolmente migliorato il  flusso di lavoro interno con un nuovo sistema mobile. In chiusura, il punto di vista di due esperti: la dietologa inglese Kit Kaalund Hansen e Charlie Dark, fondatore di Run Dem Crew

“La salute digitale rappresenta un settore incredibilmente avvincente e in costante evoluzione. Il lavoro che si sta portando avanti in questo ambito sta generando un’onda d’urto digitale in grado di dare una scossa profonda al settore fin nelle sue fondamenta”, afferma Alessia Bulani, country manager di Hotwire per l’Italia. 

“In Hotwire abbiamo dei veri esperti di Digital Health che hanno seguito questo fenomeno fin dagli albori. Questo white paper rappresenta il nostro pensiero e la nostra esperienza nel settore, oltre a identificare le startup, i fondatori e gli influencer chiave del campo della salute digitale. Siamo sicuri che potrà interessare non solo gli addetti ai lavori ma anche tutti coloro che hanno un occhio sempre proiettato sul futuro”. Il white paper è disponibile in download gratuito al seguente link: www.hotwirepr.it/approfondimenti

[1] Report annuale di Rock Health, Digital Health Funding 2013 Year in Review
[2] Report di Research 2 Guidance

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...