giovedì 30 gennaio 2014

Fiat lascia Italia, nasce FCA con sede legale in Olanda e fiscale in Gb


E' ufficiale Fiat lascia l'Italia. Il nuovo gruppo si chiamerà FCA. Fiat Chrysler Automobiles, avrà sede legale in Olanda e fiscale a Londra, e sarà quotata a New York e Milano. Queste le novità più attese dal Cda di Fiat convocato anche per esaminare i conti 2013, chiusi con numeri in aumento anche se inferiori alle attese del mercato che ha penalizzato il titolo in Borsa. Nel dettaglio l'utile netto del gruppo Fiat è salito a 1,95 miliardi di euro, 943 milioni al netto di elementi non ricorrenti, comunque in crescita rispetto agli 896 milioni del 2012. Il consiglio di amministrazione ha annunciato un aggiornamento del piano industriale a maggio 2014.

Sostanzialmente stabile l'utile della gestione ordinaria pari a 3,4 miliardi di euro, mentre i ricavi, pari a 87 miliardi di euro, sono cresciuti del 3% in termini nominali, ma del 7% se misurati a cambi costanti. In calo infine a 6,6 miliardi l'indebitamento netto industriale. Il Cda ha annunciato un aggiornamento del piano industriale a maggio 2014 e l'intenzione di non proporre la distribuzione di dividendi relativi al 2013.

Dopo una prima fase di convivenza dei due marchi - testimonianza della volontà di operare l'unione nel rispetto delle radici storiche, culturali e produttive delle due Aziende - oggi è necessario per Fiat e Chrysler dotarsi di una nuova identità in grado di rappresentare una realtà imprenditoriale che è molto di più della somma dei singoli soggetti da cui è stata generata, fondata su importanti valori, una specifica cultura d'impresa, una visione comune e condivisa e un Gruppo dal respiro internazionale. 


Un progetto di branding, spiega una nota, firmato da RobilantAssociati, che parte dalla definizione di un concept strategico distintivo sulla cui base vengono studiati il nome, il marchio, l'housestyle e l'intera Corporate Identity, che si caratterizza per la forza espressiva e la potenza evocativa delle sue forme essenziali e universali.

L'uso di un acronimo aiuta a stemperare i legami col passato, senza reciderne le radici e al tempo stesso contribuisce a definire l'approccio globale del Gruppo. Facile da comprendere, pronunciare e ricordare, è un nome adatto all'internazionalità del mercato contemporaneo. Nel marchio le tre lettere vivono all'interno di una raffigurazione geometrica ispirata alle forme essenziali della progettazione automobilistica:

la F, generata dal quadrato simbolo di concretezza e solidità; la C, che nasce dal cerchio, archetipo della ruota e rappresentazione del movimento, dell'armonia e della continuità; e infine la A, derivata dal triangolo, che indica energia e perenne tensione evolutiva. Il marchio così progettato si presta a una straordinaria varietà di interpretazioni rappresentative. Genera un linguaggio agile, moderno, capace di cambiare continuamente senza mai perdere la propria valenza identitaria. Il nuovo logo sarà adottato da Fiat e Chrysler appena possibile e, in ogni caso, entro il completamento del processo di riorganizzazione della nuova società.




Fonte: TMNews
Via: FIAT

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...