venerdì 31 maggio 2013

World No-Tobacco Day: pietra miliare campagna Ex-Smokers dell'UE


380.000 europei si sono registrati per smettere di fumare con iCoach. Il 37% degli utenti registrati si definisce ex-fumatore dopo 3 mesi[1]. In occasione della Giornata mondiale senza tabacco, la Commissione europea ha annunciato che dal varo della campagna, avvenuto nel 2011, oltre 380.000 europei si sono iscritti a "Gli ex-fumatori sono irresistibili", la sua iniziativa per la cessazione del fumo. Si tratta di un importante passo avanti verso l'obiettivo di aiutare mezzo milione di persone a smettere di fumare entro la fine del 2013.

Il commissario europeo per la Salute e i consumatori, Tonio Borg, ha dichiarato: "È giunto il momento di escludere i prodotti del tabacco aromatizzato e sempre più attraente rivolte ai più giovani. I prodotti del tabacco non dovrebbero apparire come giocattoli o cosmetici, o il gusto di vaniglia o cioccolato. Prodotti del tabacco dovrebbero guardare al sapore dei prodotti del tabacco e l'Europa ha bisogno di una legislazione solida per garantire questo".

"Sono lieto del successo della campagna 'Gli ex-fumatori sono irresistibili', testimoniato dalle cifre annunciate oggi. Condividendo le storie di ex-fumatori perché siano fonte di ispirazione e ponendo l'accento sui benefici della liberazione dal fumo, ad esempio a livello di salute e risparmio, si toccano evidentemente le corde giuste. Desidero cogliere l'occasione di questa Giornata mondiale senza tabacco per congratularmi con tutti i fumatori che si stanno adoperando per smettere".



Molti europei stanno utilizzando iCoach come un aiuto per smettere di fumare. iCoach, lo strumento online gratuito per l'educazione alla salute della campagna antifumo, offre un sostegno personalizzato per smettere di fumare nelle 22 lingue ufficiali dell'UE. Il tasso di riuscita per chi si è iscritto ad iCoach è del 37%[1], equivalente alla percentuale di chi si definisce non fumatore dopo 3 mesi di partecipazione al programma. 

Un altro grande successo della Commissione europea nel perseguimento dell'obiettivo di un'Europa senza fumo è l'iniziativa "Quit Smoking with Barça", varata a dicembre 2012. Dai suoi esordi, l'iniziativa ha convinto oltre 72.000 tifosi a smettere di fumare con l'aiuto dei giocatori, dei coach e dello staff del Barcellona. L'obiettivo è raggiungere quota 99.000 tifosi: una cifra che equivarrebbe a riempire di ex-fumatori il Camp Nou, lo stadio di casa del club spagnolo.

Inoltre, parallelamente alle attività della Giornata mondiale senza tabacco, in tutta Europa si stanno svolgendo eventi legati alla campagna "Gli ex-fumatori sono irresistibili". La Giornata mondiale senza tabacco nasce con l'intento di attirare l'attenzione globale sui rischi per la salute associati al fumo e di invocare politiche efficaci per la riduzione del tabagismo. In tutto il mondo, il fumo uccide ogni anno quasi 6 milioni di persone[2], di cui 600.000 a causa del fumo passivo[2]. Nella sola Europa, il fumo miete ogni anno 700.000 vittime[2].


1. Dati su file, aprile 2013.
2. Commissione europea. Special Eurobarometer 385 / Wave EB77.1 - TNS Opinion & Social, maggio 2012.

Per ulteriori informazioni:
Il sito Web della campagna "Gli ex-fumatori sono irresistibili":
http://www.exsmokers.eu/
Il portale dell'Unione europea dedicato alla Salute pubblica:
http://ec.europa.eu/health-eu/
Il sito Web della Commissione europea dedicato alla Salute pubblica: http://ec.europa.eu/health/tobacco/introduction/index_de.htm

Fonte: Prnewswire

Partiti: abolizione finanziamenti pubblici, Cdm approva ma in tre anni


Sarà abolito gradualmente, in tre anni, il finanziamento pubblico dei partiti. E' quanto prevede il ddl approvato oggi dal Consiglio dei ministri. La gradualità, spiegano fonti governative, servirà ad armonizzare la riforma in particolare con quella parte del nuovo sistema che prevede la devoluzione del due per mille del reddito dai privati cittadini. L'uso dello strumento fiscale richiede tempi tali per cui i partiti non potrebbero accedere alla nuova forma di finanziamento prima del 2016.

Google Doodle celebra 161° anniversario nascita Julius Richard Petri


Google oggi rende omaggio al microbiologo tedesco Julius Richard Petri con un Doodle particolare, animato e interattivo, sulla sua homepage. Il famoso motore di ricerca, per festeggiare il 161esimo anniversario della sua nascita, ha pensato di rendergli omaggio con un disegno che richiama la sua celebre invenzione, ancora oggi molto usata nella ricerca, la "piastra di Petri".

La "piastra" è una sorta di recipiente piatto di vetro o di plastica, di solito cilindrico, usato per la crescita di colture cellulari. Aprendo Google appaiono sei piastre colorate in fila che prendono vita una alla volta cliccando il tasto il play. Si vede un guanto da laboratorio che passa un tampone sulla loro superficie, finché da ogni recipiente spuntano le diverse immagini delle cellule rilevate.

Scorrendo il mouse sul Doodle si legge "161° anniversario della nascita di Julius Richard Petri" mentre cliccando il mouse sulla lente si ottengono i risultati della chiave di ricerca "Julius Richard Petri". Petri nacque a Barmen il 31 maggio 1852, fu assistente di Robert Koch e i due insieme diedero un contributo fondamentale nello studio degli agenti patogeni e delle malattie infettive.


E proprio mentre lavorava nel laboratorio di Koch, Julius Richard Petri avrebbe avuto l'intuizione di realizzare un sistema più affidabile per effettuare le colture biologiche.  La piastra di Petri è tuttora il più diffuso contenitore per terreni di coltura solidi e semisolidi.  Una piastra, precedentemente sterilizzata, viene riempita ad esempio da terreno di coltura e "agar agar" liquido. 

Grazie all'agar il terreno, raffreddandosi, solidifica e assume la forma cilindrica del recipiente. Su di esso possono poi essere coltivate colonie cellulari con diverse tecniche. Le piastre di Petri vuote possono essere utilizzate per osservare la germinazione di piante o il comportamento di batteri oppure, nella pratica giornaliera di laboratorio, possono funzionare anche come portacampioni.

Koch coltivò l'agente causale dell'antrace fuori dall'organismo descrivendo il suo ciclo di vita e scoprì agente eziologico della tubercolosi. Petri grazie al suo sistema diede un contributo fondamentale allo sviluppo delle moderne tecniche di laboratorio. Morì a Zeitz nella Sassonia-Anhalt il 20 dicembre 1921 a 69 anni, dopo avere dedicato gran parte della propria vita alla medicina e alla ricerca.




Fonte: TMNews
Via: Wikipedia

Samsung annuncia ufficialmente il potente e compatto Galaxy S4 mini


Tutte le funzioni del fratello maggiore racchiuse in un display e in dimensioni più tascabili. Samsung Electronics Co., Ltd, leader mondiale nella tecnologia mobile e di soluzioni digitali, ha annunciato oggi Samsung Galaxy S4 mini, una versione potente ma compatta dello smartphone bestseller di Samsung, Galaxy S4. Il Galaxy S4 mini offre le prestazioni superiori, intuitiva facilità d'uso e design elegante del Galaxy S4 in un design estremamente portatile, elegante e compatto, che lo rende un compagno ideale per la vita di tutti i giorni.

"Apprezziamo le richieste senza precedenti del Galaxy S4 cercando di fornire agli utenti il compagno di vita per una vita più piena, più ricca e più semplice. E ora, vogliamo dare alla gente più scelte con Galaxy S4 mini, simile look & feel del Galaxy S4 per un uso più compatto e pratico", ha dichiarato JK Shin, CEO e Presidente della Divisione Mobile Communication di Samsung Electronics. "Il nuovo Galaxy S4 mini offre ai consumatori un nuovo modo di godere l'esperienza del fiore all'occhiello Galaxy S4." 

Con un display QHD Super Amoled 4.3", 107g di peso, il Galaxy S4 mini è facile da trasportare e funziona con una sola mano. Anche se compatto, il Galaxy S4 mini vanta anche potenti prestazioni, dotato di un processore dual core da 1,7 GHz che consente agli utenti di eseguire rapidamente e facilmente i dati compiti intensivi. Il Galaxy S4 mini supporta molte caratteristiche originali ed intuitive fornite dal Galaxy S4, progettate per migliorare ogni aspetto della vita.


Il Galaxy S4 mini permette agli utenti di catturare momenti importanti con una fotocamera posteriore da 8 megapixel e una fotocamera frontale da 1.9 megapixel HD. Le speciali caratteristiche, come  Sound&Shot, che consente di registrare un suono o una voce al momento dello scatto e abbinarlo alla fotografia così da rendere l'immagine ancora più reale, e Panorama Shot, che permette agli utenti di fotografare la vista completa dell'ambiente circostante, assicurano che non si perda la memoria. 

Ricevere assistenza di viaggio e servizi di informazione attraverso l'applicazione precaricata S Travel, che può consigliare anche viaggi futuri e fornire una guida lungo la strada. Gli utenti possono anche       organizzare automaticamente le foto in un formato intelligente con la funzione Story Album. Le foto scattate dal Galaxy S4 mini sono raccolte e salvate automaticamente in base alla cronologia dell'utente, informazioni geo-tagging, o un evento specifico per creare  un album fotografico.

Il Samsung Galaxy S4 mini permette agli utenti di condividere e costruire vere connessioni. Gli utenti possono ascoltare simultaneamente la stessa musica e giocare con gli amici utilizzando la caratteristica Group Play,  e chattare con più amici e aggiungere animazioni, voce e video registrazioni ai messaggi utilizzando  ChatON. Il Galaxy S4 mini rende facili i viaggi internazionali con S Translator, che fornisce il testo istantaneo o la traduzione vocale a email, messaggi di testo o ChatON.

Samsung Hub  fornisce una singola voce di contenuti e servizi Samsung, il che rende incredibilmente facile e comodo da usare. Gli utenti possono navigare attraverso una varietà di contenuti attraverso i servizi tra cui musica, video, libri, giochi e contenuti di apprendimento, così come acquistare e gestire facilmente i contenuti, da un unico account Samsung. Samsung Hub  offre una ricerca integrata quando gli utenti utilizzano una parola chiave, i risultati mostreranno il contenuto correlato da tutti i servizi in una sola volta.


Gli utenti possono anche controllare i loro televisori, attraverso WatchON IR che trasforma  il Galaxy S4 mini in un telecomando per controllare televisori dell'utente,  set-top box, e lettore DVD. Attraverso  WatchON,  il Galaxy S4 mini offre anche una vasta scelta di contenuti di intrattenimento tra cui TV in diretta, TV via cavo e video on demand sulla base delle ricche informazioni fornite da EPG (Electronic Program Guide).

Samsung link* consente inoltre  agli utenti  di  condividere i contenuti su più dispositivi digitali Samsung. Il Galaxy S4 mini autorizza gli utenti a tenerli aggiornati con la propria salute e i dettagli del benessere. Scaricabile da Samsung Apps,  S Health  consente agli utenti di monitorare l'equilibrio calorico e le condizioni di salute. Gli accessori S Health possono anche aiutare gli utenti a calcolare i passi quotidiani, monitorare modelli di sonno, calcolare il peso e ottenere il monitoraggio del cuore in tempo reale.

Per proteggere ulteriormente il benessere degli utenti, Adapt display offre una visualizzazione ottimale,      un'esperienza personalizzata per ogni tipo di applicazione, e  Adapt Sound  offre un livello e il tipo ottimale di suono, personalizzata per ciascun utente. Il Galaxy S4 mini sarà disponibile in due colori, White Frost e Black Mist. Il Galaxy S4 mini supporta sia 4G LTE, 3G o HSPA + o 3G Dual SIM.  Ancora non ci sono indicazioni ufficiali su prezzo e uscita: secondo rumors in rete dovrebbe costare 450 euro ed essere disponibile da luglio.


* disponibile solo in alcuni paesi

Via: Samsung

giovedì 30 maggio 2013

Vodafone lancia Rete Sicura, primo servizio integrato contro malware


Continua l'evoluzione della rete Vodafone: tutela dei dati, protezione dai malware, sicurezza dei pagamenti elettronici e nuove opzioni di Parental Control. Vodafone Italia lancia “Rete Sicura”, il primo servizio che protegge la navigazione internet direttamente sulla rete, fissa e mobile, dei clienti Vodafone.  Rete Sicura e’ una piattaforma “intelligente”, che agisce in completa autonomia, senza la necessità di installare software ne’ eseguire configurazioni, per la massima semplicità di utilizzo da parte del Cliente. 

Inoltre, non influisce sulla durata delle batterie e sull’utilizzo di smartphone, tablet e PC. La piattaforma e’ compatibile con tutti i principali sistemi operativi in commercio. In Italia il numero delle linee fisse che navigano su internet ha superato i 13 milioni di unità, mentre sono oltre 31 milioni le SIM mobili che nel 2012 hanno generato piu’ di 250 milioni di terabyte di traffico, con una crescita del 30% rispetto all’anno precedente. 

Il vertiginoso aumento del traffico dati, trainato soprattutto dal sempre maggiore utilizzo di smartphone e tablet, si accompagna ad una crescente esposizione ai rischi presenti sulla rete.  Sono 40 su 100 gli utenti di internet vittime di crimini informatici, con una crescita significativa dei tentativi di furto di beni economici (il 90% dei furti d’identità riscontrati dalla Polizia Postale e delle Comunicazioni riguarda dati di pagamento elettronico e home banking). 

Particolarmente rilevanti i rischi sui social network, che ospitano circa il 97% dei malware presenti in rete. Si tratta di fenomeni in deciso aumento, soprattutto sul versante mobile, dove il numero di minacce per smartphone e tablet e’ moltiplicato 50 volte nell’ultimo anno.  Per venire incontro alla crescente esigenza di navigare in sicurezza, e a conferma dell’impegno ad offrire la miglior esperienza di utilizzo della rete fissa e mobile, Vodafone ha ideato Rete Sicura. 

L’investimento per realizzare la piattaforma, di oltre 10 milioni di euro, si integra nel piano da 900 milioni di euro sostenuto ogni anno da Vodafone per lo sviluppo di tecnologie, reti, infrastrutture e piattaforme avanzate. Rete Sicura permette di: bloccare l’accesso a siti e contenuti web a rischio; prevenire i tentativi di phishing, il furto di dati sensibili e della propria identità digitale presente sui social network; proteggere i pagamenti digitali; difendere i device da virus e programmi indesiderati; salvaguardare la navigazione dei propri figli grazie al servizio di Parental Control.

La piattaforma e’ attiva direttamente sulla rete mobile (UMTS e 4G) e fissa (ADSL e Fibra Ottica) di Vodafone. Rete Sicura analizza il traffico dati generato dal Cliente, confrontandolo in tempo reale con i database delle minacce informatiche forniti da leader internazionali nel campo della sicurezza, quali Kaspersky Lab e Symantec. In caso di segnalazioni, il sistema blocca i contenuti e il traffico a rischio, notificando immediatamente al Cliente il tentativo di attacco informatico e la relativa risoluzione tramite SMS, email o messaggio su web browser.

L'implementazione del servizio è stata creata integrando una serie di tecnologie considerate best of breed nell'ambito della security. Dal 23 giugno Rete Sicura e’ inclusa nei piani abbonamento Relax. E’ gratuita per 3 mesi con tutte le altre offerte che includono traffico internet; successivamente e’ previsto un contributo di 1 euro al mese per continuare ad usufruire del servizio. Da settembre 2013, la piattaforma sarà attiva anche per tutti i Clienti Partita IVA, ADSL e Fibra. Per ulteriori informazioni sul servizio, visitare il sito web www.vodafone.it

Via: Vodafone

Asteroide 1998 QE2: passaggio ravvicinato con la Terra il 31 maggio


L'asteroide "1998 Qe2", di 2,7 chilometri di diametro, passerà domani a 5,8 milioni di chilometri dalla Terra - oltre 15 volte la distanza dalla Luna, senza dunque che vi sia alcun rischio di collisione. Tuttavia, il transito a distanza relativamente breve permetterà agli astronomi di studiare le caratteristiche dell'asteroide con i telescopi ad alta risoluzione: ciò consentirà non solo di meglio comprendere le origini dell'oggetto celeste, ma anche di migliorare la precisione dei dati orbitali in modo da prevederne la traiettoria futura e i potenziali rischi.

Facebook rivede gli standard per le segnalazioni dei contenuti online


Facebook si è piegato a una protesta sui contenuti che promuovono la violenza contro le donne dopo che alcuni inserzionisti hanno ritirato i propri annunci in segno di protesta. Dopo che numerosi inserzionisti hanno revocato i propri contratti pubblicitari per evitare che gli annunci finissero affiancati a messaggi offensivi pubblicati dagli utenti, Facebook ha deciso di rivedere le linee guida che il suo team operativo utilizza per valutare eventuali violazioni degli standard sui contenuti

"Recentemente vi è stata un pò di attenzione alla politica dei contenuti di Facebook. Molti diversi gruppi che storicamente hanno affrontato la discriminazione nella società, tra cui i rappresentanti di quella ebraica, musulmana, e le comunità LGBT, ci hanno raggiunto a noi in passato per aiutarci a capire la natura minacciosa di contenuti, e siamo grati per il riflessivo e costruttivo feedback che abbiamo ricevuto", scrive Marne Levine, VP delle Policy Pubbliche Globali a Facebook. 

Sulla spinta anche di una lettera aperta firmata da diversi gruppi di attiviste per chiedere la rimozione delle pagine che istigano alla violenza, il social network ha ammesso che "il sistema che identifica e rimuove contenuti inappropriati non ha funzionato in modo efficace come dovrebbe, soprattutto su questioni collegate a offese a sfondo sessuale", come i commenti misogini e le foto di donne che hanno subito violenza apparse sul sito, e in un post sul blog promette di migliorare.


Nella lettera aperta si spiega che Facebook non sta facendo abbastanza per rimuovere i messaggi che promuovono la violenza contro le donne. Con una rapida ricerca, tutti gli utenti della rete sociale potevano vedere immagini modificate di donne insieme a slogan che incoraggiavano stupri e atti violenti. Ad esempio, accanto a una donna con il volto picchiato, il testo diceva: "1/3 delle donne sono fisicamente maltrattate. 2/3 degli uomini non stanno facendo il loro lavoro".

Dopo il suicidio a gennaio di una adolescente per insulti ricevuti via Facebook, la settimana scorsa il Moige (Movimento italiano genitori) ha denunciato alla procura di Roma la società per "omesso controllo e vigilanza". Jaclyn Friedman, direttore esecutivo di Women Action e Media, ha elogiato la risposta di Facebook e ha definito la società ammirevole. "Ci auguriamo che questo sforzo si pone come una testimonianza del potere di azione della collaborazione", ha detto.

La società ha dichiarato che aggiornerà le sue politiche sul discorso di odio, aumenterà la responsabilità dei creatori di contenuti e formerà il personale per essere più sensibile alle lamentele, segnando una vittoria per gli attivisti dei diritti delle donne. L'intervento sui termini di servizio arriva perché le proteste, dirette e indirette (su Twitter c'è l'hashtag #fbrape) si erano fatte pressanti. Un giro di vite necessario, dal punto di vista dell'opportunità sociale, ma anche economico. 


Fonte: La Stampa
Via: Nbc News

mercoledì 29 maggio 2013

Pirateria Web: operazione Italian Black out, chiuso accesso a Ddlhits


Inibito l’accesso dall’Italia agli internauti sul portale “DDLHITS” considerato la più grande piattaforma italiana del falso multimediale, con server allocato all’estero, ma amministrata direttamente da cittadini italiani. Il provvedimento, emesso dal Sostituto Procuratore della Repubblica di Cagliari - Dott. Giangiacomo Pilia -, è stato eseguito dal Nucleo Polizia Tributaria di Cagliari e scaturisce da un’attenta e incisiva attività di intelligence posta in essere dalla Guardia di Finanza del capoluogo sardo anche con l’ausilio tecnico del Nucleo Speciale Frodi Tecnologiche di Roma.

A seguito di notizie stampa diffuse sui media locali circa la grave crisi che sta colpendo le società operanti nel settore della vendita di supporti ottici e magnetici di opere musicali ed il danno che viene provocato dal download illegale sia all’industria musicale che ai suoi autori disincentivandone “l’ispirazione e la produzione”, veniva aggiornato il monitoraggio sulla rete. Tale screening, dopo aver portato all’inibizione dell’accesso dall’Italia agli internauti sul portale www.kickasstorrents.com., consentiva di constatare che al declino del prefato portale a seguito del blocco IP/DNS, corrispondeva in maniera esponenziale un incremento di visite e popolarità di un altro sito internet denominato www.ddlhits.com

Centinaia di migliaia di italiani, accedendo, anche tramite i più noti motori di ricerca e social network, usavano regolarmente ogni giorno la super-piattaforma digitale per scaricare, in altissima definizione e qualità digitale, musica, film, videogiochi e software, sempre aggiornatissima anche con le ultime uscite commerciali e in contemporanea con le anteprime cinematografiche e musicali. In poco tempo il nuovo portale aveva raggiunto dimensioni tali da attirarsi le simpatie di un pubblico prevalentemente italiano (oltre il 92% di utenti) permettendogli di assumere la posizione di leader nazionale nello specifico settore con oltre 118.000 accessi unici giornalieri e un guadagno approssimativo di oltre novecento dollari al giorno. 

Con l’odierna operazione è stato elevato il livello qualitativo dell’indagine andando a colpire non solo il più importante sito nazionale di diffusione al dettaglio di falsi multimediali che aveva acquisito anche la fetta di mercato lasciata libera per effetto della recente chiusura di “KAT”, ma riuscendo anche ad identificare e perseguire gli effettivi ideatori e gestori dell’illegale commercio. Allo stato le indagini, tuttora in corso, hanno consentito di segnalare all’Autorità Giudiziaria 5 responsabili per violazione alla normativa in materia di pirateria on-line.

Spy Phone, come funzionano e riferimenti a nozioni più approfondite


Il Cellulare Spia o Spy Phone è un comune telefono cellulare o smartphone modificato a livello di software. Consente di avere a distanza le informazioni principali che transitano sul cellulare: audio delle chiamate, testo dei messaggi SMS, elenco delle chiamate, rubrica telefonica, ma anche l'audio dell'ambiente circostante quando il telefono non è in uso. Inoltre può fornire anche il testo delle chat Facebook e WhatsApp, la posizione GPS, il testo delle e-mail, i siti web visitati, le foto scattate con il cellulare ed altri dati ancora.

I Cellulari Spia possono essere suddivisi in tre categorie principali: 1) quelli che vengono controllati da un Numero Controllore, quindi con un altro telefono cellulare; 2) quelli che vengono controllati su un pannello Web dedicato oppure su un indirizzo di posta elettronica dedicato; 3) quelli che possono essere controllati in entrambi i modi indifferentemente. Esistono molti tipi di software spia per cellulare ed una miriade di loro varianti. 

L'installazione, un tempo semplice, con le evoluzioni recenti dei sistemi operativi si è fatta recentemente più laboriosa. Per esempio, se per un Nokia N95 era sufficiente installare un software ed eseguire poche impostazioni di base via SMS, su un Nokia N8 può essere necessario installare diversi file in sequenza compiendo un numero di operazioni per potere avere un software fruibile in tutte le sue funzioni.


Non tutti i software disponibili sul mercato hanno un funzionamento accettabile e spesso può accadere di incontrare ostacoli anche nell'installazione di software di per se validi, dovuti magari ad operazioni che devono essere preventivamente eseguite sul telefono, come per esempio il Rooting o il Jailbreaking. E' quindi importante scegliere non solo il giusto software, ma il giusto telefono con la giusta versione di sistema operativo e, quando necessario, modificare anche in modo opportuno il sistema operativo stesso (praticamente sempre per i sistemi operativi Android e iOS).

I software veramente efficaci e che danno risultati ottimali per quanto riguarda le funzioni principali sono relativamente pochi. Extra Large Srl testa con continuità da anni le varie offerte del mercato e mette a disposizione del cliente solo le migliori. Per ottenere un risultato soddisfacente sta diventando sempre più importante sia l'installazione del software che la preparazione del telefono. Ecco perchè Extra Large Srl mette a disposizione anche telefoni spia completi già pronti per l'uso.

La scelta può dipendere da molti fattori. Per esempio se si dispone già del telefono cellulare su cui installare il software oppure se deve essere acquistato. Se si dispone di un piano per la navigazione Internet sulla SIM che si intende inserire nel Cellulare Spia, oppure se si intende sottoscriverlo. Per aiutare nella scelta del software e del telefono cellulare più appropriato, Extra Large Srl ha redatto una sezione FAQ che è di seguito riportata. Le funzioni principali del cellulare spia sono le seguenti:
  • Intercettazione Chiamate in Tempo Reale
  • Registrazione Chiamate - Invio Chiamate Registrate via Internet
  • Intercettazione Ambientale in Tempo reale
  • Registrazione Ambientale - Invio Registrazioni Ambientali via Internet
  • Intercettazione SMS – nvo copia SMS a Numero Controllore
  • Registrazione SMS - Invio SMS Registrati via Internet
  • Registrazione e-mail - Invio e-mail Registrate via Internet
  • Registrazione chat WhatsApp - Invio chat WhatsApp Registrate via Internet
  • Registrazione - Spiare Chat Facebook - Invio Chat Facebook Registrate via Internet
  • Localizzazione GPS – Invio coordinate GPS via Internet
  • Registrazione Video e Foto - Invio Registrazioni Video e Foto via Internet
  • Invio Video e Foto Scattate via Internet
  • Invio Elenco Siti WEB Visitati via Internet
  • Avviso Sostituzione SIM – avviso a Numero Controllore
  • Lista Numeri per limitare le registrazioni solo ad alcuni numeri telefonici
  • Elenco Chiamate – invio a Numero Controllore e via Internet
  • Rubrica Telefonica invio a Numero Controllore e via Internet
  • Controllo & Configurazione via SMS da Telefono Controllore
  • Controllo & Configurazione via SMS e Pannello di Controllo
  • Ricerca per Parole Chiave nei dati registrati sul server Web
  • Disinstallazione Remota
  • Status Cellulare Spia

Axis: misurato la soddisfazione dei clienti‏, in crescita apprezzamento


Axis Communications, leader mondiale nel video di rete, ha pubblicato i risultati della sua ultima indagine globale sulla soddisfazione dei clienti condotta in 41 nazioni. I risultati mostrano, rispetto alla precedente edizione del 2010, una crescita dell’apprezzamento da parte di tutto il canale di vendita e un incremento significativo delle società che raccomandano Axis e il suo portafoglio prodotti. 

In Italia l’indagine è stata condotta su 206 aziende e ha ottenuto 276 risposte, registrando una soddisfazione complessiva pari all’82%, che tradotto vuol dire che più di 8 aziende su 10 si dichiarano totalmente soddisfatte. Il mercato italiano offre inoltre grandi potenzialità di crescita, tanto che 6 aziende su 10 sono propense a raccomandare Axis. Axis è percepita come leader nella tecnologia IP della videosorveglianza e tutti gli intervistati considerano la qualità e l’ampia gamma di modelli disponibili il principale fattore di soddisfazione. 

Sempre nell’ambito del prodotto è apprezzato l’ottimo rapporto qualità‐prezzo, la facilità di installazione e lo sviluppo di modelli in linea con le esigenze di mercato. Altrettanto positivamente sono stati valutati il sistema di ordine e consegna così come i servizi pre e post vendita. Il personale addetto risulta facilmente contattabile, in grado di fornire un supporto professionale e di comprendere le esigenze del cliente, oltre che rispettoso degli impegni assunti. Il sondaggio ha monitorato anche la qualità dell’offerta formativa e degli strumenti di vendita e di marketing, oggetto di un apprezzamento generale. 

Pochi i punti deboli emersi e tra questi viene segnalata soprattutto la necessità di un maggior numero di prodotti entry level. Di conseguenza si dimostra corretta la strategia di Axis di incrementare sempre di più la gamma di questo tipo di prodotti per andare incontro alle esigenze del mercato dei cosiddetti “Small Systems”. A questo proposito Axis ha lanciato negli ultimi sei mesi 8 nuovi prodotti della Serie M, nonché la nuova release del Software gratuito AXIS Camera Companion. 

Matteo Scomegna, Distributor Manager Southern Europe di Axis Communications, ha commentato: “L’indagine ha un ruolo fondamentale nello sviluppo delle nostre strategie future perché agendo sui risultati siamo in grado di incontrare le aspettative del mercato. Sono particolarmente contento della soddisfazione dei clienti, la cui crescita, rispetto alla scorsa edizione in cui si era attestata al 73%, testimonia la correttezza delle azioni intraprese ed è uno stimolo a perseverare e a migliorare ulteriormente”. Per ulteriori informazioni visitare il sito web www.axis.com/it


Fonte: Axis
Foto: Axis Cam

martedì 28 maggio 2013

Accelerare il PC senza conoscenze di tecniche speciali con simplifast


L’azienda di software simplitec GmbH ha lanciato sul mercato un nuovo prodotto chiamato "simplifast". Questo software sarà di aiuto sopratutto agli utenti senza conoscenze tecniche che vorranno migliorare il funzionamento del proprio PC. Il software di messa a punto della simplitec offre strumenti utili per gli utenti che vogliono ottimizzare la velocità del proprio PC in un solo clic.

Secondo la simplitec, per avere un PC più veloce non ci sarà più bisogno né di aiuti professionali né di acquistare un nuovo computer.  Con l'aiuto di nuovi strumenti è possibile rintracciare quelle componenti che rallentano il PC. simplifast inoltre, offre la deframmentazione intelligente del disco rigido che è il primo passo necessario per migliorare le prestazioni del PC. Tuttavia, il software non è solo un programma di deframmentazione

La funzione per ripulire il PC disabilita anche i processi di avvio non necessari che normalmente vengono attivati automaticamente. Le applicazioni che richiedono il massimo delle prestazioni del PC e che non sono essenziali al suo funzionamento, vengono temporaneamente disattivate per poi essere riattivate in un secondo tempo. I punti chiave del nuovo software sono l’accessibilità e l’efficienza.


Tutte le funzioni simplifast sono unite da un'unica interfaccia che garantisce all'utente un'ottimizzazione ideale, efficiente e facile da implementare. simplifast combina funzioni diverse. L’avviamento del computer viene organizzato in diverse fasi: dopo l'analisi dell’avviamento Windows, il programma identifica automaticamente le applicazioni indesiderate e le elimina per fornire così un avviamento del PC più spedito.

simplifast inoltre, analizza la struttura dei dati del disco, riorganizzandoli in maniera intelligente ed accelerando così l'accesso a tutti i dati. Inoltre, lo strumento identifica i servizi di Windows che rallentano il sistema operativo inutilmente e li disabilita. Ciò consente di ottimizzare ulteriormente le prestazioni del vostro computer. L'accelerazione del PC viene raggiunta anche tramite la funzione ‘internet-tuning’. 

Questo strumento controlla le impostazioni del sistema e del browser web e le ottimizza in un solo clic, permettendo di accelerare la navigazione internet. Inoltre, la modalità ‘high-speed’ permette di disabilitare le funzioni non essenziali nei momenti in cui il computer è sotto un maggior sforzo elaborativo, permettendo così alle applicazioni più esigenti di funzionare in maniera ottimale. Un solo clic permetterà un aumento di velocità notevole. Il software è disponibile online al prezzo speciale di 29,99 Euro.


Fonte: Simplitec

Fairphone, al via i pre-ordini per lo smartphone Android eco-solidale


E' aperta la fase di pre-ordinazione per l'olandese Fairphone, lo smartphone equo e solidale che ha fatto della trasparenza la propria bandiera. Fairphone nasce come movimento etico e in seguito diventato un prodotto. Trasparenza nel processo di produzione, particolarmente attento alla provenienza delle materie prime e alle risorse umane utilizzate, dunque all’impatto ambientale e sociologico, con i dettagli pubblicati in Rete. 

La missione di Fairphone è portare uno smartphone giusto al mercato, fatto interamente da pezzi prodotti e utilizzati senza danneggiare le persone o l'ambiente. "Partendo da un telefono puoi cambiare il modo in cui si produce. Insieme possiamo cambiare i processi produttivi e ridisegnare l’economia", si legge sul sito web. Finora sono state raccolte quasi 2.900 richieste a fronte delle 5mila necessarie per iniziarne la produzione entro metà giugno. 

Il prezzo, fissato a 325 euro, permette di acquistare uno smartphone con sistema operativo Android 4.2 dual-SIM, un processore da 1,2 Ghz (MTK6589M), 16 GB di memoria interna, 1 GB di RAM e schermo da 4,3 pollici protetto da un vetro Dragontrail Glass. Il telefono è dotato di fotocamera frontale e posteriore, rispettivamente da 1,3 e 8 megapixel. La memoria si può espandere con scheda MicroSD, e la batteria da 2000 mAh è estraibile.

Fairphone è una impresa sociale. Fairphone ha iniziato nel 2010 come un progetto di sensibilizzazione circa i minerali di conflitto in elettronica e le guerre che l'approvvigionamento di questi minerali sta alimentando nella Repubblica Democratica del Congo. Fairphone è un' iniziativa promossa da Bas van Abel (allora direttore creativo della società Waag - un istituto che sviluppa la tecnologia creativa per l'innovazione sociale) e Peter van der Mark, fondatore di Schrijf-Schrijf. 


La campagna ha funzionato per 3 anni prima che Fairphone si rendesse conto che per scoprire la storia dietro l'approvvigionamento, produzione, distribuzione e riciclaggio, aveva bisogno di realizzare il telefono. Come progetto di Waag Society, Fairphone ha ricevuto finanziamenti dal Waag, Stichting Doen e la NCDO. Fairphone ha vinto il premio mondiale ASN nel 2011. 

Da quando Fairphone ha deciso come impresa sociale di progettare, creare e produrre il suo smartphone, ha ricevuto finanziamenti da Bethnal Green Ventures per partecipare ad un Bootcamp di avvio e impostare la sua proposta d'affari a Londra e dopo circa 400.000 euro di finanziamenti privati ​​per coprire operazioni fino alla sua campagna di pre-ordine.

Fairphone si concentra non solo sulla progettazione grafica e tecnica di telefoni equi. Lavora anche per aumentare la domanda di mercato dei telefoni equi. Studia inoltre, illumina ed evita situazioni che ostacolino l'uso di telefoni equi. Situazioni come le condizioni di lavoro pericolose e la bassa retribuzione dei lavoratori delle miniere in Congo. Fairphone vuole cambiare la catena di approvvigionamento e il modo in cui l'industria lavora, a poco a poco. 

Fairphone punta a realizzare gli interventi specifici per il telefono e impostare una tabella di marcia per futuri interventi nelle ultime fasi del venture. Durante il corso della sua vita utile, Fairphone ha ricevuto il sostegno di numerosi partner, tra cui, Schrijf-Schrijf, ActionAid, Stichting Doen, Vodafone, KPN, Rabo Mobiel , RetourPlan GSM, GSM Loket e molte altre organizzazioni e gli individui che mettono il tempo e fatica a sfruttare il potenziale di Fairphone.




Fonte: Adnkronos
Via: Waag

Google pensa ai dirigibili per portare segnale wireless in Africa e Asia


Google starebbe lavorando a un "impegno su più fronti" per costruire reti wireless che possono collegare più di un miliardo di persone nei mercati emergenti. Secondo fonti anonime, la società vuole connettere le persone al di fuori delle grandi città nell'Africa sub-sahariana e nel Sud-Est asiatico attraverso una combinazione di frequenze utilizzate per le trasmissioni televisive, palloncini speciali o dirigibili che trasmettono su frequenze di trasmissione non-TV, e potenzialmente attraverso trasmissioni satellitari. 

Rendere la velocità wireless più veloce nei centri urbani è anche un potenziale obiettivo del progetto, hanno detto fonti del Wall Street Journal. Inoltre Google starebbe collaborando con società di telecomunicazioni locali per ottenere una maggiore copertura wireless, ma non è ancora chiaro se le offerte sono già sul tavolo. Il WSJ ha detto che Google sta parlando con le autorità di regolamentazione in Sud Africa e Kenya per creare una rete attraverso frequenze di trasmissione televisiva, e che "alcuni dirigenti wireless dicono che si aspettano tali cambiamenti nei prossimi anni".

In un post sul blog, l'azienda ha detto che la tecnologia è "ben adattata per fornire connettività a basso costo alle comunità rurali con scarse infrastrutture di telecomunicazioni, e per ampliare la copertura della banda larga senza fili in aree urbane densamente popolate". Google ha anche pensato di utilizzare i satelliti per raggiungere lo stesso obiettivo. L'azienda ha intenzione di finanziare, costruire e aiutare a gestire le reti dall'Africa sub-sahariana al Sud-Est asiatico, con l'obiettivo di collegare al web circa 1 miliardo di persone.


Oltre alle frequenze televisive, Google potrebbe sviluppare una flotta aerea di punti di accesso wireless. "Il gigante della ricerca Internet ha lavorato per rendere palloni o dirigibili speciali, noti come piattaforme d'alta quota, per trasmettere segnali ad una superficie di centinaia di chilometri quadrati, anche se una tale rete comporterebbe frequenze diverse da quelle di trasmissione TV". Questi passaggi faciliterebbero l'adozione di alcuni smartphone Android low-cost che Google e altre aziende stanno spingendo in avanti negli ultimi anni. 

In Sud Africa sono già cominciate le sperimentazioni su piccola scala, anche se Google non ha confermato. Anche se non è un segreto che Google spera di far crescere Android in Africa, India e Cina, la notizia suggerisce che Google potrebbe abbracciare una strategia per controllare l'intero ecosistema della tecnologia smartphone in quelle zone. "Le attività sottolineano come il gigante della ricerca web è sempre più puntato ad avere il controllo su ogni aspetto della connessione di una persona sul web in tutto il mondo", il WSJ ha scritto. 

"Più utenti di Internet, a loro volta, potrebbero guidare la pubblicità online su molti dei servizi di Google. I 50 miliardi di dollari di ricavi annuali dell'azienda attualmente derivano per l'87% dalla vendita di annunci online". La mossa ricorda gli sforzi di Google negli Stati Uniti per portare la rete in fibra ottica a Kansas City, MO e KS , Austin, TX , e Provo, UT. L'azienda di Mountain View possiede Android, il sistema operativo mobile più usato degli smartphone, e si sta anche preparando a vendere Google Glass, un dispositivo indossabile per i volti delle persone che spera di trasformare il computing.



Foto credit: Isafmedia / CC BY 2.0

IBM, zEnterprise: un nuovo software supporta app su cloud e mobile


IBM introduce un nuovo software che aiuterà le organizzazioni a estendere le applicazioni di business cruciali che girano sui mainframe System z agli ambienti web, di cloud computing e “mobile” . I miglioramenti delle prestazioni del software consentiranno alle aziende di ridurre in misura significativa i costi operativi e amplieranno, in modo integrato ed efficiente, i servizi per il supporto delle moderne infrastrutture. 

Oggi circa il 15% di tutte le nuove funzionalità applicative di impresa è scritto in Cobol. Il linguaggio di programmazione è alla base anche di molti servizi quotidiani, come operazioni bancomat, trattamento degli assegni, prenotazione viaggi e richieste di risarcimento assicurativo. Con oltre 200 miliardi di linee di codice Cobol utilizzate in tutti i principali settori di mercato è cruciale per le imprese disporre del framework adeguato per migliorare le prestazioni, modernizzare le applicazioni chiave e aumentare la produttività. 

IBM Enterprise COBOL for z/OS consente agli sviluppatori di migliorare le prestazioni delle loro applicazioni business critical. Ad esempio, le applicazioni che utilizzano il nuovo compilatore hanno evidenziato aumenti di prestazioni dal 10 al 20 per cento. Con questo nuovo software IBM aiuta le aziende a ridurre i costi operativi e i tempi di elaborazione associati a queste applicazioni, offrendo al contempo nuove funzionalità per sfruttare il cloud computing, il web e i dispositivi mobili.

Le novità offerte dal compilatore sono le seguenti: supporto per Java 7, nuovi built-in UTF-8, potenziamenti per il debugging e supporto per tabelle e gruppi illimitati; supporto di un nuovo livello di tracking per System Management Facilities (SMF) di z/OS, che permette agli utenti che implementano il tracking della sub-capacity di ridurre le spese generali di amministrazione; miglioramento del controllo sui documenti XML con il parser z/OS XML, che consente di trasferire il carico di lavoro di parsing a motori specializzati, per ridurre i costi operativi.

Il compilatore IBM Enterprise COBOL for z/OS v5.1 funziona con le versioni più recenti di IBM Customer Information Control System (CICS), Information Management System (IMS) e software DB2, con disponibilità prevista nel corso di questo trimestre. IBM System zEnterprise è una piattaforma d’avanguardia per la gestione dei dati in sicurezza: è l'unico sistema commerciale ad ottenere la classificazione di sicurezza “Evaluation Assurance” Level 5+ di Common Criteria

Il parser z/OS XML System Services (z/OS XML ®) è un parser XML a livello di sistema che è integrato con il sistema operativo di base z/OS. È inteso per l'uso da componenti di sistema, middleware e applicazioni che necessitano di una semplice efficiente, soluzione XLM parsing. z/OS XML è in grado di analizzare i documenti, con o senza convalida. Per ulteriori informazioni visitare: http://www-03.ibm.com/software/products/it/it/entecoboforzos



Via: IBM

lunedì 27 maggio 2013

GB, ritirate tutte le app Android di SKY dopo attacco cracker del SEA


Tutte le App britanniche di Sky Broadcasting Group per sistemi Android sono state ritirate dal negozio online Google Play perchè sarebbero state "craccate" dal Syrian Electronic Army (SEA), secondo quanto riportano alcuni siti specializzati. Secondo quanto riporta The Verge sarebbero state compromesse le app: SkyGo, Sky+, Sky WiFi, e SkyNews. Molte applicazioni Android di Sky non sono disponibili all'accesso tramite Google Play, il che indica che qualcosa di strano è successo.

Spazio, tutto pronto a Baikonur: 28 maggio 2013 lancio di Parmitano


Conto alla rovescia per il lancio dell'astronauta Luca Parmitano, che realizzerà anche due, forse tre, passeggiate spaziali. Il presidente dell'Agenzia Spaziale Italiana, Enrico Saggese, parlando all'Adnkronos, non esclude infatti che le passeggiate nello spazio possano essere tre, una in più rispetto alle due già in programma.

"A fine giugno - afferma Saggese - arriverà sulla Iss il penultimo Atv, se ci dovessero essere problemi tecnici nell'aggancio, Parmitano potrebbe intervenire affrontando una terza passeggiata spaziale". Parmitano, astronauta dell'Agenzia Spaziale Europea (Esa) e pilota sperimentatore dell'Aeronautica Militare, decollerà la notte di martedì 28 maggio dal cosmodromo di Baikonur in Kazakistan, alle 22,31 (ora italiana), dando così inizio alla missione Volare, la prima di lunga durata dell'Agenzia Spaziale Italiana, assegnata direttamente dalla Nasa all'Asi grazie a un memorandum bilaterale.

Parmitano, insieme all'equipaggio composto dal cosmonauta russo Fyodor Yurchikhin e all'astronauta statunitense della Nasa Karen Nyberg, sarà lanciato con una Soyuz TMA-09M di ultima generazione che lo porterà in appena sei-sette ore di volo sulla Stazione Spaziale Internazionale. Anche Papa Francesco potrebbe salutare l'astronauta italiano. Parmitano, a quanto apprende l'ADNKRONOS, potrebbe avere un collegamento speciale con il Pontefice, probabilmente a fine giugno. 



"Confidiamo che i tradizionali collegamenti con il Papa e con il Presidente della Repubblica si ripetano anche in occasione della missione di Luca Parmitano" commenta il presidente dell'Agenzia Spaziale Italiana, Enrico Saggese, che, interpellato, ricorda come questi storici colloqui siano già avvenuti anche per altri astronauti italiani. A fine maggio del 2011 era stato Papa Benedetto XVI a salutare Roberto Vittori e Paolo Nespoli, in un eccezionale collegamento dalla Sala Foconi della Biblioteca Vaticana con la Stazione Spaziale Internazionale.

"Pensiamo anche ad un collegamento fra il presidente Giorgio Napolitano e Luca Parmitano e forse anche con il premier Enrico Letta" dice Saggese. E non sarebbe la prima volta. Lo stesso presidente Napolitano ha già partecipato, a maggio del 2011, ad una inflight call Quirinale-Iss con Palo Nespoli e Roberto Vittori. I due astronauti italiani, per la prima volta insieme sulla Iss, dispiegarono il tricolore che Napolitano aveva affidato a Vittori per il 150esimo dell'Unità d'Italia.


E prima di Napolitano, nell'aprile del 2001, l'allora Capo dello Stato, Carlo Azeglio Ciampi, ebbe un "faccia a faccia" da Castel Porziano con l'astronauta Umberto Guidoni in missione sulla Stazione Spaziale Internazionale. Otto minuti di collegamento nei quali Ciampi disse a Guidoni che mai avrebbe immaginato, quando era giovane, "di poter parlare con un altro uomo che era nello spazio".

Se mandano un presidente in orbita, "io mi prenoto" scherzò Ciampi. Luca Parmitano ha 36 anni ed è nato a Paternò. E' sposato e ha due bambine di tre e sei anni. Maggiore dell’aeronautica Militare ha al suo molte migliaia di ore di volo con abilitazione al pilotaggio di venti modelli tra aerei ed elicotteri.  Luca sarà il quarto italiano a raggiungere la Iss e realizzerà venti esperimenti tecnico-scientifici dell'Esa, la maggio parte nel laboratorio europeo Columbus.

Dal suo blog Parmitano ha spiegato che l'equipaggio eseguirà diverse attività prima di poter effettivamente aprire il portellone ed entrare finalmente nella Stazione. Dovranno eseguire test per controllare se la Soyuz e la Iss si siano agganciate correttamente e se abbiano raggiunto la stessa pressione. Una volta che tutto sarà ok, gli astronauti potranno entrare nella Stazione. Star City, un tempo centro di addestramento esclusivo per i cosmonauti russi, oggi accoglie anche astronauti Esa. Luca Parmitano sta svolgendo qui una parte fondamentale del suo training.





Via: Adnkronos
Foto: NASA

domenica 26 maggio 2013

Forum PA/ Microsoft Italia: mirare a semplicità, efficienza e risparmio


Microsoft Italia parteciperà alla XXIV edizione di Forum PA (Palazzo dei Congressi di Roma, 28-30 maggio) e presso il suo stand 21B incontrerà gli amministratori pubblici e gli addetti del settore per riflettere insieme sugli scenari di evoluzione di una PA, che faccia maggior leva sulla tecnologia per efficientare i suoi servizi, per comunicare meglio al proprio interno così come con i cittadini e per risparmiare. 

Nel Teatro delle Soluzioni allestito presso lo stand Microsoft saranno organizzati molti workshop e illustrati casi pratici che testimoniano il valore dell’innovazione tecnologica. Al centro della proposta formativa di Microsoft in particolare il cloud computing, le tecnologie di comunicazione integrata e collaborazione, il Citizen Relationship Management e le soluzioni per la dematerializzazione. 

Nell'area espositiva, in collaborazione con Dell, sarà anche possibile toccare con mano alcuni device di ultima generazione che, cavalcando il trend della mobility, sono in grado di abilitare stili di lavoro flessibili ed efficienti per i dipendenti pubblici. “Siamo felici di partecipare nuovamente a Forum PA, proprio perché crediamo nell’importanza di promuovere occasioni di dialogo con gli amministratori pubblici e di condividere best practice che favoriscano la diffusione di una cultura dell’innovazione che aiuti la PA a trasformare la crisi in un’opportunità”, ha dichiarato Rita Tenan, Direttore della Divisione Public Sector di Microsoft Italia. 

“L’attuale fase di austerity - continua Tenan - pone crescenti vincoli agli enti pubblici che devono fare i conti con risorse sempre più limitate, ma il modo migliore per far fronte a queste sfide non è operare tagli indiscriminati, bensì selezionare progetti d’innovazione sostenibile nell’ottica di una maggiore qualità della spesa pubblica. Le difficoltà attuali devono rappresentare un motore di cambiamento e incentivare un ripensamento dei processi e delle modalità di lavorare con l’obiettivo di ridurre sì i costi, ma migliorando al contempo il servizio al cittadino”.

“Microsoft intende proprio aiutare la PA a prendere consapevolezza delle opportunità offerte dalle nuove tecnologie e dell’immediatezza del loro impatto; a Forum PA approfondiremo i vantaggi del cloud computing, della mobility, della tecnologie di comunicazione integrata e collaborazione, del CRM e della dematerializzazione, senza perdere di vista le sfide connesse alla Spending Review e le opportunità legate all’Agende Digitale e alle Smart City”, conclude Tenan. 

Il tema dell’efficienza ma al contempo dell’efficacia della PA sarà al centro della proposta di Microsoft che in particolare nel corso della manifestazione approfondirà:

• Il Cloud Computing (Pubblico, Privato e Ibrido), per mostrare come le aziende pubbliche possono rendere la propria infrastruttura elastica, scalabile e affidabile, costruire e gestire in modo rapido e flessibile moderne applicazioni su diverse piattaforme e dispositivi, ottenere insight da enormi volumi di dati e supportare la produttività degli utenti ovunque e attraverso qualunque device. Il cuore del Cloud OS è il nuovo Windows Server 2012, che realizza la promessa di un moderno data center e di una IT focalizzata sulle persone.

• Le soluzioni di Comunicazione Integrata e Collaborazione, per testimoniare come le nuove tecnologie possano abilitare risparmi significativi e migliorare la produttività, anche presentando casi pratici come quello del Comune di Mantova e dell’ASL Napoli 2 Nord.

• Il Citizen Relationship Management per illustrare come sia possibile migliorare la relazione con i cittadini e la qualità dei servizi attraverso una soluzione che abilita una struttura organizzativa più centrata sulle persone e in grado di offrire servizi personalizzati e tempestivi, oltre che per consentire alla pubblica amministrazione di interagire con il cittadino attraverso i canali tradizionali (telefono, fax, mail) e innovativi (social), dematerializzando e rendendo agili tutti i processi al servizio del pubblico.

• Le piattaforme integrate per la dematerializzazione e la collaborazione, per spiegare i vantaggi della tecnologia a supporto dell’implementazione del CAD ai fini dell’efficienza dei processi e della digitalizzazione.

• Le frontiere delle Smart City, per mostrare come, grazie a cloud computing, mobility, big data e applicazioni social, sia possibile offrire servizi innovativi ai cittadini e gestire al meglio le città.

• L’Agenda Digitale, per confrontarsi sulle azioni necessarie a far evolvere il Paese, supportando il mondo della formazione, favorendo il collegamento tra università e lavoro, potenziando le economie locali, le infrastrutture, la ricerca e l’innovazione.

Allo stand Microsoft sarà inoltre possibile incontrare alcuni operatori che fanno parte del ricco ecosistema di Partner Microsoft in grado di accompagnare gli enti pubblici nel proprio percorso d’innovazione grazie a competenze qualificate e radicamento sul territorio: Key To Business, Proge-Software, NTTAGIC e Impianti. In occasione della manifestazione i manager Microsoft interverranno anche nel corso di alcuni appuntamenti istituzionali: 

Alberto Masini, Business Development Manager di Microsoft Italia, parteciperà al convegno “Dal CAD alla PA senza carta: la sfida dello switch off. Riconoscimento Memoria Digitale” (http://bit.ly/ZORGUU) il 28/05/13 alle ore 12.00, e Rita Tenan, Direttore della Divisione Public Sector di Microsoft Italia, parteciperà al convegno: “#PianoD: come liberare le risorse delle donne” il 28/05/13 alle ore 15.00. Ulteriori dettagli sulla proposta formativa di Microsoft a Forum PA sono disponibili al seguente indirizzo: http://iniziative.forumpa.it/espositore/expo13/MICROSOFT.

Via: Microsoft

Forum PA, Kaspersky: sicurezza avanzata a protezione dei sistemi IT


I visitatori dello stand Kaspersky Lab potranno intrattenersi giocando con il simulatore di Formula 1 che riproduce fedelmente la Ferrari F10. Anche quest’anno Kaspersky Lab sarà presente a Forum PA, la manifestazione dedicata alla formazione e alla condivisione delle best practice della pubblica amministrazione e delle imprese innovative che si terrà a Roma dal 28 al 30 maggio.

sabato 25 maggio 2013

Twitter lancia il sistema di autenticazione a due fattori contro hacker


Dopo alcuni mesi di speculazioni e voci, Twitter ha svelato il suo sistema di autenticazione a due fattori. La caratteristica è adesso attiva, rendendo finalmente l'account Twitter più sicuro.  La novità arriva ad un mese dall'attacco all'account Twitter dell'agenzia Associated Press. Il nuovo sistema non sarà attivo di default ma dovrà essere esplicitamente richiesto mettendo. "Oggi stiamo introducendo una nuova funzionalità di sicurezza per proteggere al meglio il tuo account Twitter: verifica di login", ha spiegato la società in un post sul blog. 

"Si tratta di una forma di autenticazione a due fattori. Quando accedi a twitter.com, c'è un secondo controllo per assicurarsi che sei davvero tu. Ti verrà chiesto di registrare un numero di telefono verificato e un indirizzo email confermato", ha aggiunto. Abilitare la funzione è abbastanza semplice, basta andare alla pagina Impostazioni account su Twitter e selezionare "Richiedi un codice di verifica all'accesso". Verrà chiesto di fornire un numero di telefono a cui verranno inviati i codici, inserire il codice che si riceve e il gioco è fatto.


Il sistema a due fattori s'ispira a quello adottato da Facebook, che richiede agli iscritti un numero di telefonino a cui Twitter  può inviare un codice unico, per controllare, con un second check, che l'utente sia colui che afferma di essere. Le applicazioni esistenti che sono state collegate a Twitter non saranno influenzate da questo sistema, ma bisognerà generare una nuova password temporanea, unica per ogni nuova applicazione che si collega al proprio account, molto simile alle password di Google specifiche delle applicazioni. 

Ogni volta che si vuole entrare nel profilo si riceve un codice di sei cifre via sms da inserire per poter concludere il login. La funzione è importante per gli utenti normali e dovrebbe notevolmente migliorare la sicurezza dei loro account. Le organizzazioni in cui più persone condividono un account non saranno così entusiaste perché, ovviamente, possono utilizzare un solo telefono tra i dipendenti. Tuttavia, questo non dovrebbe essere in realtà un problema dal momento che queste organizzazioni utilizzano regolarmente client Twitter piuttosto che la versione web standard di Twitter.


Via: Twitter
Immagine: Future Web Net

Anonymous attacca sito sindacato Polizia Siulp, violati 16mila account


Il sito del più grande sindacato italiano di polizia, il Siulp, è stato attaccato da Anonymous, il collettivo di hacker che proprio una settimana fa aveva visto quattro suoi esponenti finire agli arresti della polizia postale. Su Facebook la pagina di Operation Payback Ita un post annuncia l'attacco e, come spiega l'AGI, l'azione che avrebbe portato anche alla violazione di ben 16mila account email degli iscritti è stata rivendicata da Anonymous sul suo blog http://anon-news.blogspot.it/

venerdì 24 maggio 2013

Cartucce stampanti, ricerca rivela luoghi comuni e poca informazione


Secondo quanto emerso da una ricerca condotta a livello europeo da Lexmark International Inc. (NYSE: LXK), una migliore conoscenza dei prodotti di consumo delle stampanti laser può aiutare le aziende a risparmiare sui costi associati ai processi di stampa. L’indagine, per la quale la ditta ha raccolto le risposte di impiegati di tutta Europa[1] per verificare il grado di conoscenza dell’utilizzo delle cartucce in azienda, ha svelato una scarsa diffusione di informazioni corrette a riguardo.

Tra i rispondenti, tre su quattro affermano di non avere idea di quante pagine sono in grado di stampare con la cartuccia che utilizzano abitualmente. L’84% in Europa e il 71% degli intervistati in Italia, non sa quante stampe può produrre dopo che appare l’avviso di “Toner in esaurimento”. Per quanto riguarda i costi relativi ai prodotti di consumo, il 50% a livello europeo crede che il costo della cartuccia sia direttamente proporzionale al costo per pagina stampata (in Italia la percentuale scende al 42%) e, il 28% pensa che il riciclo di una cartuccia esausta sia un servizio a pagamento. 

Inoltre, secondo tre rispondenti su cinque la qualità di stampa risulta inferiore via via che il toner si esaurisce. La ricerca mette in luce i numerosi luoghi comuni diffusi tra gli utenti in materia di prodotti di consumo per stampanti laser e rivela in generale una conoscenza limitata in merito a tali prodotti. Tuttavia, emerge che una migliore comprensione delle funzionalità delle cartucce consentirebbe agli utenti di prendere decisioni più consapevoli sui prodotti che acquistano così da ottenere il miglior rapporto qualità prezzo.

“La nostra indagine dimostra che in molti hanno ancora poca conoscenza delle caratteristiche e potenzialità dei materiali di consumo e mette in evidenza punti di vista non corretti in merito alle funzionalità e ai costi”, ha dichiarato Massimiliano Tedeschi, Amministratore Delegato di Lexmark Italia. “Se alcuni di questi aspetti potevano essere condivisibili in passato, oggi grazie alla tecnologia molto è cambiato. Il costo per pagina è sempre più basso, mentre il rendimento, l’affidabilità e la sostenibilità crescono per tutta la durata della cartuccia”.

A fronte dei risultati di questa ricerca, Lexmark suggerisce alcuni consigli utili in risposta ai luoghi comuni circa l’utilizzo delle cartucce di stampa:

1. La qualità di stampa peggiora se il toner è quasi esausto. 
Esistono molti dispositivi laser che, a fronte del segnale “Toner in esaurimento”, riscontrano una diminuzione della qualità di stampa. In questi casi, per raggiungere un livello di stampa migliore si è costretti ad agitare più volte il toner. Il 68% degli intervistati in Italia dichiara di utilizzare ancora questa pratica. Esistono però sul mercato cartucce come Unison, il toner di Lexmark che vanta un nuovo sistema integrato “shake free”, in grado di garantire qualità di stampa elevata fino al totale esaurimento, segnalando il numero esatto di pagine che restano da stampare con il toner rimanente.

2. Sostituire la cartuccia non appena compare il messaggio “Toner in esaurimento” comporta uno spreco di toner. 
Nella maggior parte dei casi, un sensore indica la quantità di toner rimanente inviando all’occorrenza il messaggio “Toner in esaurimento”. Se la cartuccia viene sostituita subito si rischia che parte del toner venga sprecata. Ma questo non vale per tutte le stampanti. Oltre alla segnalazione “Toner in esaurimento”, quando il livello diventa veramente basso, i nuovi dispositivi Lexmark mostrano a video il numero stimato di pagine rimanenti così da evitare possibili perdite di toner per l’utente.

3. Il messaggio “Toner in esaurimento” è standard e non tiene in considerazione i comportamenti di stampa individuali come il numero di pagine medie stampate. 
In effetti, questo vale per molti dispositivi sul mercato. Tuttavia, esistono alcune stampanti, come i più recenti dispositivi Lexmark, in grado di analizzare le abitudini di stampa e utilizzarle per calcolare in maniera puntuale il numero delle pagine rimanenti. Questo dà agli utenti un maggiore controllo e quindi valore aggiunto.

4. Il costo per pagina è direttamente proporzionale al costo della cartuccia. 
Questa affermazione è falsa. Il costo per pagina è il risultato del prezzo di vendita della cartuccia associato al numero indicato di pagine stampate. Quindi, il numero di pagine da stampare indicato spesso aumenta più che proporzionalmente rispetto al prezzo. In altre parole, si può affermare che maggiore è il prezzo della cartuccia, maggiore è il numero di pagine stampate che possono essere prodotte e minore è il costo complessivo per pagina.

5. Non è possibile indicare il numero restante di pagine da stampare. 
Questo era senz’altro vero in passato. Oggi, alcuni dei più recenti dispositivi sono in grado di identificare con maggiore precisione i livelli del toner. Alcune stampanti producono addirittura dettagliati messaggi di “Toner in esaurimento” indicando anche il conto alla rovescia delle pagine ancora disponibili da poter stampare.

[1] Lexmark ha intervistato 664 impiegati di undici Paesi, tra cui Belgio, Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Sud Africa, Spagna Svezia e Regno Unito. La ricerca è stata completata nel mese di gennaio 2013.


Fonte: Lewis Pr
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...