giovedì 28 febbraio 2013

Sitecom lancia linea di switch Gigabit ForBusiness, velocità e affidabilità


Sitecom lancia la linea di switch Gigabit ForBusiness rispettivamente a 5, 8, 16 e 24 porte, per collegare i computer dell'ufficio a una rete cablata Gigabit. Gli switch Gigabit LN-140B, LN-141B, LN-142B e LN-143B sono perfetti per i piccoli uffici e offrono una soluzione di rete affidabile e a basso consumo. Grazie alle elevate velocità di trasferimento fino a 1000 Mbps, i modelli Gigabit offrono le prestazioni necessarie per connettere i dispositivi di rete e trasferire file e dati ad alta velocità. 

Sono estremamente adatti per applicazioni intensive, ad esempio il trasferimento di file di grandi dimensioni come presentazioni e video in HD. LN-140B Network Giga Switch 5 Port e LN-141 Network Giga Switch 8 Port sono modelli desktop compatti posizionabili in un punto qualsiasi dell'ufficio per collegare rispettivamente 5 o 8 computer a una rete Gigabit. LN-142B 19” Network Giga Switch 16 port e LN-143B 19” Network Giga Switch 24 port sono adatti per rack da 19” e possono essere montati a parete in pochi minuti grazie alle staffe e alle viti incluse.


Tutti e quattro i modelli dispongono di una funzione di risparmio energetico che consente di ridurre l'assorbimento energetico fino al 70%. L'utilizzo efficiente dell'energia è determinato da tre componenti: non viene instradato traffico a porte inattive, il Giga Switch passa automaticamente in stand-by quando i dispositivi collegati sono spenti e, infine, la rilevazione della lunghezza del cavo identifica la distanza fino ai dispositivi collegati e regola di conseguenza l'utilizzo di energia. In tal modo viene garantita una rete Gigabit efficiente ed ecologica. Gli switch Gigabit sono silenziosi e sono stati progettati per il funzionamento senza ventola interna. 

Gli switch Gigabit sono completamente Plug and Play e non necessitano di installazione né di configurazione. Gli indicatori LED semplificano la diagnostica e la gestione. Gli switch Gigabit For Business sono stati progettati per durare a lungo. Il solido case in metallo degli switch ne consente una durata lunghissima e anni di utilizzo affidabile. I prodotti LN-140B Giga Switch 5 port, LN-141B Giga Switch 8 port, LN-142B 19” Network Giga Switch 16 port e LN-143B 19” Network Giga Switch 24 port sono già disponibili. Esattamente come gli altri prodotti Sitecom, anche gli switch Giga ForBusiness sono coperti da 10 anni di garanzia. Maggiori informazioni: http://www.sitecom.com/it/switches


Fonte: Sitecom

Stonesoft presenta Evader 2.01, strumento gratuito di rilevazione AET


Stonesoft, fornitore all’avanguardia di soluzioni per la Cyber Security, ha annunciato Evader 2.01, la versione aggiornata del primo software di testing in grado di rilevare le AET. A partire dal suo lancio nel 2012, migliaia di aziende lo hanno scaricato per scoprire i potenziali rischi nelle proprie reti. Evader 2.01 fornisce alle aziende uno strumento gratuito per testare la capacità delle reti di rilevare le Tecniche di Evasione Avanzata AET). 

Evader 2.01 prevede una nuova interfaccia utente che migliora l’utilizzo, nuove tecniche da testare e può essere utilizzato in qualsiasi ambiente di testing. Le AET sono impiegate per attaccare le reti tramite la combinazione di molteplici metodologie volte a creare una tecnica nuova, sconosciuta e dinamica in grado di agire contemporaneamente su più livelli della rete. Questo consente a chi attacca di introdurre qualsiasi exploit o codice malevolo in una rete senza lasciare traccia. 

“Nonostante i forti investimenti delle aziende in soluzioni di sicurezza, gli attacchi continuano ad avere successo. Firewall e IPS son vittime di exploit e chi attacca è sempre più sofisticato nel creare tecniche che non lasciano traccia – dichiara Emilio Turani, country manager di Stonesoft per l’Italia - Le aziende devono essere coscienti di questo genere di attacchi e Evader offre uno strumento per scoprire se sono in grado di resistere a questi attacchi”. Evader 2.01 è un software di testing che comprende una vasta gamma di AET. 

Consente alle aziende di lanciare manualmente o automaticamente una varietà di combinazioni AET che nascondono i ben noti exploit MSRPC e HTTP e di veicolarle sull’host target attraversando tutti i dispositivi di sicurezza. L’essenza di Evader consiste nel fornire una prova inconfutabile sulla capacità dei dispositivi di sicurezza aziendali di resistere alle AET, un valido supporto alle decisioni da prendere e la possibilità di raggiungere il livello adeguato di sicurezza. Per scaricare gratuitamente Evader e saperne di più evader.stonesoft.com. Per maggiori informazioni sulle AET aet.stonesoft.com.


Fonte: Stonesoft

Al via Community Days 2013 in scena al Microsoft Innovation Campus


Microsoft Italia accoglie il primo appuntamento 2013 dei Community Days, il principale evento organizzato da community e user group italiani legati ai temi dello sviluppo basato su .Net Framework e Windows, che si aperto ieri proprio presso il Microsoft Innovation Campus. Dopo il successo dell’edizione 2012, la due giorni torna infatti a Peschiera Borromeo, richiamando oltre 1.000 iscritti che verranno coinvolti in circa 60 sessioni di approfondimento con l’intervento di 55 speaker italiani e internazionali. 

Un appuntamento all’insegna della formazione, durante il quale i giovani e gli sviluppatori potranno acquisire expertise tecniche e confrontarsi con esperti del settore in grado di offrire utili consigli e di guidare chi muove i primi passi nel mondo dello sviluppo. 

I keynote di Daniele Bochicchio, Lead Software Architect in iCubed e Microsoft Regional Director per l'Italia, e Andrea Saltarello, C.T.O. di Managed Designs, apriranno le due giornate per poi lasciare spazio a una ricca agenda di sessioni parallele dedicate a molteplici temi, sia di stampo consumer quali lo sviluppo di app per Windows 8, Windows Phone 8, Windows Azure e Kinect e le novità di Sharepoint, Exchange e Office 2013, sia di stampo business per consentire agli IT professional di approfondire le funzionalità dei nuovi Windows Server 2012, System Center 2012 e SQL Server 2012. 

Un’occasione quindi per capire sia come sviluppare app di successo, sia come gestire al meglio l’infrastruttura aziendale, cogliendo tutte le opportunità degli strumenti di sviluppo e della tecnologia Microsoft. Contestualmente ai Community Days si svolgeranno anche due laboratori pratici focalizzati sullo sviluppo per Windows 8 e Windows Phone 8 e per Windows Azure. 

“Siamo entusiasti di ospitare nuovamente presso il Microsoft Innovation Campus i Community Days, proprio perché, coerentemente al nome della nostra sede, si tratta di un’occasione di formazione per promuovere l’innovazione. Da sempre collaboriamo con le community e gli user group italiani, in quanto crediamo nel valore del confronto e nella necessità di favorire il dialogo tra i giovani che si interessano dei temi legati allo sviluppo e gli esperti del settore che possono aiutarli ad acquisire competenze utili per il proprio percorso professionale”, ha affermato Marco Agnoli, Direttore Technical Audience di Microsoft Italia. 

“I Community Days nascono proprio con questo obiettivo e rappresentano un bacino collettore di intelligenze che, con i dovuti stimoli e un costante percorso di apprendimento, potranno sviluppare tecnologia utile e d’impatto reale nel mondo di oggi ma anche di domani”. I principali sponsor dell’iniziativa sono iCubed, Intel, Microsoft, Technical Conferences, WPC e Nokia. L’agenda dettagliata della due giorni e ulteriori informazioni sui relatori sono disponibili al seguente link: http://bit.ly/Q6njG2.

Fonte: Microsoft

mercoledì 27 febbraio 2013

Spazio: osservati effetti della rotazione di un buco nero supermassiccio


Osservati per la prima volta con certezza gli effetti estremi di un buco nero supermassiccio in rapida rotazione sulla radiazione X emessa dalla regione intorno ad esso. Un risultato di grande importanza per testare le predizioni della Teoria Generale della Relatività di Einstein e che fornisce agli astrofisici informazioni fondamentali per ricostruire la storia dell’evoluzione dei buchi neri di grande massa e delle galassie che li ospitano. A guidare il team internazionale di ricercatori che ha realizzato lo studio è Guido Risaliti, dell’INAF.

Che il buco nero al centro della galassia NGC 1365 fosse un tipo piuttosto speciale gli astrofisici lo sapevano già da diverso tempo. La sua massa è infatti di quelle che non passano certo inosservate, dato che dovrebbe aggirarsi attorno ai due milioni di volte quella del nostro Sole. Quello che però emerge da uno studio presentato nell’ultimo numero della rivista Nature e guidato da Guido Risaliti, dell’Osservatorio Astrofisico di Arcetri dell’INAF è anche la sua straordinaria velocità di rotazione. 

Tanto elevata che per spiegare le caratteristiche della radiazione X emessa bisogna chiamare in causa la Teoria della Relatività Generale di Einstein. Un risultato fondamentale ottenuto grazie alle osservazioni di due degli osservatori spaziali oggi più avanzati per lo studio dell’astrofisica dell’estremo, XMM-Newton dell’Agenzia Spaziale Europea e NuSTAR della NASA, in orbita dal giugno scorso. 


“Prima di queste osservazioni combinate, non potevamo dire con certezza se la deformazione dei profili della radiazione X dei buchi neri già osservati con XMM-Newton fossero dovuti a fenomeni relativistici legati a rapidissima rotazione o invece a nuvole di gas e polveri presenti attorno ad essi” spiega Guido Risaliti. “I modelli teorici che descrivono e riproducono l’andamento dello spettro dei raggi X nei due diversi scenari fornivano, per entrambi, risultati in grado di spiegare piuttosto bene gli andamenti registrati”. 

A superare questa incertezza hanno contribuito le prime osservazioni del nuovo telescopio spaziale NuSTAR lanciato dalla NASA nel giugno scorso. Come ‘bersaglio’ iniziale NuSTAR ha puntato la galassia NGC 1365, distante circa 60 milioni di anni luce che ospita nel suo centro un buco nero di grande massa, già scandagliato nei raggi X da XMM-Newton. Poiché NuSTAR è in grado di registrare radiazione in una frequenza più alta rispetto a XMM, è riuscito ad aggiungere il “colore mancante” nello spettro di emissione X del buco nero, decisivo per ottenere una spiegazione univoca di quanto osservato. 

“Le osservazioni di NuSTAR del buco nero al centro della galassia NGC 1365, insieme a quelle di XMM ci hanno permesso di affermare con certezza che quel ‘mostro’ ruota a una velocità elevatissima, vicina a quella massima consentita dalla Teoria della Relatività Generale di Einstein” prosegue Risaliti. Un risultato, quello ottenuto per NGC 1365, di primaria importanza per migliorare la comprensione della fisica dei buchi neri e per poter testare le predizioni fornite dalla Teoria della Relatività, ma non solo. 


I buchi neri supermassicci, che possiedono masse di milioni o addirittura miliardi di volte quella del Sole, hanno infatti raggiunto questa ‘stazza’ nel tempo, secondo processi molto diversi tra loro: per accrescimento continuo e ordinato, ‘risucchiando’ progressivamente materiale da stelle e gas circostanti oppure in modo più violento, dallo scontro e fusione di buchi neri più piccoli. In base a queste differenti storie evolutive, si può prevedere una differente velocità di rotazione del buco nero risultante. Quindi, misurare la vorticosità di un buco nero fornisce informazioni fondamentali sulla storia del suo accrescimento e quindi di tutta la galassia che lo ospita. 

“Nel caso di NGC 1365 riteniamo che questo accrescimento sia avvenuto in modo continuo, tramite il progressivo accrescimento di materiale che spiraleggiando attorno al buco nero gli trasferisce energia, accelerandone la sua rotazione” prosegue Risaliti. “Adesso ci aspetta ancora tanto lavoro e non vediamo l’ora di sfruttare questa tecnica su altri buchi neri, forti dei risultati precedentemente acquisiti dal solo satellite europeo XMM-Newton di cui adesso ci possiamo fidare di più, in quanto abbiamo verificato che l’interpretazione basata sulla Relatività Generale è quella corretta”.

Per saperne di più: comunicato stampa INAF. Per ulteriori informazioni sulla missione NuStar della NASA, visitare il sito: http://www.nasa.gov/nustar. Per ulteriori informazioni sulla missione XMM-ESA Newton, visitare il sito: http://go.nasa.gov/YUYpI6. Il California Institute of Technology di Pasadena gestisce JPL per la NASA.


Fonte: INAF

WhatsApp: Garante Privacy chiede chiarimenti su uso dati degli utenti


Il Garante per la privacy ha chiesto alla società californiana che fornisce WhatsApp di comunicare ogni informazione utile per valutare il rispetto della privacy degli utenti italiani. L’intervento dell’Autorità trae origine dagli esiti di un recente rapporto dei Garanti per la privacy canadesi e olandesi dal quale sono emerse alcune caratteristiche nel funzionamento dell’applicazione sviluppata dalla società che potrebbero comportare implicazioni e rischi specifici per la protezione dei dati personali degli utenti. 

Questi ultimi, infatti, per poter usufruire del servizio di messaggistica, devono consentire che l’applicazione acceda alla rubrica dei contatti presente sul proprio smartphone o sul proprio tablet e cioè a dati personali di soggetti terzi, anche però di coloro che non hanno scaricato l’applicazione e non utilizzano quindi il servizio. Nel rapporto sono state inoltre ipotizzate possibili criticità nelle misure di sicurezza adottate, in particolare riguardo alla conservazione dei dati trattati e al loro accesso da parte di terzi non autorizzati. 

Il Garante ha dunque scritto a WhatsApp Inc. chiedendo di chiarire una serie di aspetti: quali tipi di dati personali degli utenti vengono raccolti e usati al momento dell’iscrizione e nel corso dell’erogazione dei servizi di messaggistica e condivisione file; come vengono conservati e protetti questi dati; le misure adottate (es. cifratura, generazione di credenziali etc.) per limitare il rischio di accesso da parte di soggetti diversi dagli interessati e, in particolare, se siano stati previsti sistemi contro gli attacchi tipo “man in the middle”, volti ad acquisire illecitamente il contenuto dei messaggi scambiati mediante l’applicazione. 

L’Autorità ha inoltre chiesto di sapere per quanto tempo vengono conservati i dati degli utenti e il numero degli account riferibili a quelli italiani. Anche questo ultimo intervento dell’Autorità, al pari di altre iniziative adottate di recente, mira a garantire i diritti dei cittadini pur nell’ampio e complesso contesto di servizi ormai globalizzati. L'Ufficio del Commissario per la Privacy del Canada (OPC) e protezione dei dati olandesi, in un rapporto congiunto, hanno detto che la app viola le leggi sulla privacy, perché gli utenti devono fornire l'accesso a tutti i numeri di telefono nella propria rubrica, che comprende sia utenti e non utenti delle app.

"Questa mancanza di scelta contravviene la legge sulla privacy (canadese e olandese). Sia gli utenti e non utenti dovrebbero avere il controllo sui propri dati personali e gli utenti devono essere in grado di decidere liberamente cosa desiderano condividere con WhatsApp", ha detto Jacob Kohnstamm, presidente della protezione dei dati olandese nel report. WhatsApp si è impegnata ad effettuare delle modifiche per proteggere la privacy degli utenti, tra cui permettere l'aggiunta manuale dei contatti, secondo gli inquirenti. WhatsApp si colloca come una delle prime cinque applicazioni più vendute al mondo.

Fonte: Garante Privacy
Via: Reuters

martedì 26 febbraio 2013

Mark Phibbs nuovo Vice Presidente Marketing per area Emea di Adobe


Adobe Systems Incorporated ha annunciato la nomina di Mark Phibbs nel ruolo di Vicepresidente Marketing per l’area Europa, Medio Oriente e Africa (Emea) di Adobe. Phibbs, che riporterà ad Ann Lewnes, Chief Marketing Officer, avrà la responsabilità di implementare la notorietà sul mercato delle soluzioni innovative Adobe Creative Cloud e Adobe Marketing Cloud. Phibbs è entrato in Adobe nel 2003 con il ruolo di Marketing Director per l’area Asia-Pacifico. 

Dopo sei anni in tale ruolo, a Phibbs è stata affidata la responsabilità di gestire la strategia Global Channel Marketing di Adobe, mansione che si è aggiunta alla guida delle attività di Marketing per l’area Apac. In questo duplice ruolo, Phibbs ha dimostrato esperienza e capacità di leadership sviluppando programmi di marketing inter-regionali per promuovere la notorietà, la conoscenza e le vendite dei prodotti. 

La nomina di Phibbs giunge nel momento più opportuno per Adobe, che ha recentemente nominato Mark Zablan nel ruolo di presidente Emea e ha accelerato la trasformazione della società nelle attività Digital Marketing e Digital Media. Prima di entrare in Adobe, Phibbs, che è di nazionalità australiana, ha ricoperto consecutivamente varie posizioni dirigenziali presso Ibm e Microsoft lavorando per quest’ultima presso le sedi in Australia, Germania e Cina. L’ultima carica ricoperta è stata quella di Managing Director a Hong Kong. 

"È un momento entusiasmante per Adobe che sta concentrando i propri sforzi nella transizione verso Creative Cloud e Marketing Cloud che sono gli elementi che indirizzeranno l’attività della società nel futuro. Il marketing svolge un ruolo strumentale in questa fase di cambiamento", ha affermato Lewnes.

Mark Zablan, Presidente Emea, ha così commentato la nomina: "Mark Phibbs è in Adobe da otto anni e porta con sé una vasta conoscenza ed esperienza per quanto riguarda la capacità di comprendere tanto la visione quanto la strategia di Adobe per l’area Emea. Questa scelta offre a Mark Phibbs e a noi la grande opportunità di collaborare alla crescita delle attività Digital Media e Digital Marketing nel mercato Emea e di soddisfare i nuovi bisogni dei nostri clienti".


Fonte: Corriere Comunicazioni
Foto: Adobe

Facebook rilascia nuovo iOS SDK per sviluppatori con vari miglioramenti


Facebook ha rilasciato una nuova versione del suo software kit di sviluppo per iOS, iOS SDK 3.2 e  rinnovato il suo iOS Developers Center, nel tentativo di facilitare agli sviluppatori il processo di creazione di applicazioni Facebook iOS integrate. Facebook ha detto in un post sul suo blog degli sviluppatori che i miglioramenti nel nuovo SDK includono una migliore analisi mobile, gestione degli errori migliorata, un migliore supporto di dialogo Web, e miglioramenti alla sua interfaccia di programmazione delle applicazioni.

Il social network ha fornito maggiori dettagli in un post sul blog degli sviluppatori. La release 3.2 risolve alcuni dei miglioramenti più richiesti e aggiunge il supporto per una migliore analisi dei dati, il che rende più facile costruire, distribuire e promuovere la propria applicazione. Queste caratteristiche includono Mobile analytics migliore: l'accesso ai dati di analisi significativi può portare verso la comprensione di come le persone utilizzano le applicazioni.

Facebook ha aggiunto il supporto per la misurazione di parametri di utilizzo aggiuntivi e ottimizzazione degli annunci per contribuire a migliorare la qualità dell'applicazione e il potenziale di monetizzazione. App usage metrics: sono stati attivati parametri aggiuntivi come scheda iOS 6 di parti native e interfaccia utente nativa built-in con controlli che possono ora essere registrati tramite l'SDK di Facebook.

E' stato aggiunto anche il supporto per la visualizzazione di queste metriche su app insights per aiutare lo sviluppatore a capire come le persone interagiscono con l'applicazione. Ottimizzazione Ads: simile all'attuale conversion-measurement di prodotti per i siti web, Facebook sta attualmente lavorando ad una soluzione per applicazioni native iOS. L'integrazione con il suo SDK consente agli sviluppatori di registrare gli eventi di conversione dalle applicazioni.


Monitoraggio delle conversioni aiuta le aziende a misurare e ottimizzare il ritorno sugli investimenti dei loro annunci di Facebook riferendo sulle azioni che le persone prendono dopo aver visto quegli annunci. Le conversioni sono azioni che una persona esegue sul proprio sito Web, come l'acquisto, la registrazione, l'aggiunta di un articolo al carrello o la visualizzazione di una determinata pagina.

Qualsiasi pagina del proprio sito Web può rappresentare una conversione ed è possibile creare e aggiungere il codice di monitoraggio della conversione su qualsiasi pagina del proprio sito Web. Acquisto eventi (beta): anteprima del supporto per la registrazione di eventi di acquisto in-app con partner selezionati. Gestione degli errori avanzato:  è stato attivato il supporto SDK e la documentazione per tutte le classi di risposte di errore, che migliorerà in modo significativo l'esperienza di integrazione SDK.

L'SDK ora categorizza automaticamente gli errori comuni di comportamento della gestione delle applicazioni e fornisce aiuto per semplificare alcuni casi di risposta agli errori. Inoltre, l'SDK gestirà automaticamente un maggior numero di casi di errore, tra cui vari casi iOS 6, come la modifica delle password e token scaduti. Migliorato supporto di dialogo Web: questa versione aggiunge il supporto per l'integrazione di finestre di dialogo Web, feed dialogo, e richieste dialogo, senza invocare intestazioni obsolete, rendendo più pulito e più facile aggiungere finestre di dialogo nell'app.

Miglioramenti API: è stata aggiunta una nuova FBAccessTokenData, che incapsula le informazioni sul token dati come stringa di token, permessi, data di scadenza, ecc, per rendere più facile aprire una sessione dai dati del token in modo esplicito. Questo permette di gestire meglio app e deep linking. Questo aggiornamento include anche correzioni di bug che migliorano la stabilità ed è retro-compatibile. E' possibile inserire i commenti sulla pagina StackOverflow di Facebook con il tag facebook-ios-sdk.



Fonte: Facebook Developers
Via: Developer Blog

MWC: Mozilla libera tutta la potenza del Web sul Mobile con Firefox OS


Mozilla ha svelato al Mobile World Congress di Barcellona Firefox OS, il suo sistema operativo per smartphone, sfidando il duopolio Apple-Google. Il lancio è previsto per il prossimo luglio 2013. Mozilla, fondazione pioniera del web aperta a tutti, presenta un sistema operativo dalla grafica facilmente accessibile, con una lista di applicazioni e programmi disponibili sullo store online. Gary Kovacs, CEO di Mozilla, ha mostrato i primi smartphone che arriveranno sul mercato.

lunedì 25 febbraio 2013

Samsung Galaxy Note 8.0, nuova era di produttività mobile quotidiana


Samsung Electronics, leader mondiale nel settore dei media digitali e delle tecnologie di convergenza digitale, ha annunciato il lancio del tablet 8 pollici, il Galaxy Tab 8.0; una nuova era della tecnologia Note intelligente impostata per riaccendere la categoria di tablet di medie dimensioni, che Samsung ha fondato nel 2010. Fornire prestazioni multimediali senza pari in un design compatto con l'impugnatura dello schermo in una sola mano, il Galaxy Tab 8.0 è la potenza e la tecnologia avanzata per evolvere l'esperienza tablet e assicurarsi di raggiungere nuovi livelli di efficienza multi-tasking, pur godendo di una superba funzionalità di chiamata vocale. 

Inoltre, la penna intelligente S riunisce l'ultima innovazione e la facilità di utilizzo di una carta e penna tradizionali, la creazione di una sofisticata esperienza mobile che migliorerà la vita in movimento. "Già nel lancio 2010 del primo Galaxy Tab con schermo da 7 pollici Samsung ha aperto un nuovo capitolo nel settore della telefonia mobile. Ora, quasi tre anni dopo, Samsung continua ad evolvere il settore che risponde alle esigenze della vita moderna", ha dichiarato JK Shin, presidente della divisione IT & Mobile Communications di Samsung Electronics. 


"Il Galaxy Note 8,0 soffia vita fresca sulla categoria in quanto offre la perfetta fusione di portabilità e produttività di tutti i giorni - il risultato è una soluzione pionieristica, tascabile che valorizza e arricchisce la nostra vita di tutti i giorni, sia sul posto di lavoro o di gioco", ha aggiunto Shin. Al centro delle soluzioni innovative del Galaxy Note 8.0 vi sono funzioni multi-finestra con opzioni per dividere lo schermo portatile 8 pollici e consentire l'accesso ottimale a una serie di applicazioni live, una nuova generazione di Samsung S Pen intelligente con l'usabilità avanzata; l'accesso a una serie di strumenti che consentono di creare, modificare, gestire e condividere documenti di tutti i giorni.



Inoltre, una serie di nuovi contenuti e servizi sono pre-caricati per gli utenti senza costi aggiuntivi tra cui, per la prima volta su Samsung Galaxy Tablet, il Flipboard innovativo, e Awesome Note. Sottile e compatto abbastanza da diventare il perfetto on-the-go per compagno di lavoro e gioco, il Galaxy Note 8,0 offre potenti prestazioni e funzionalità per il supporto, anche il più esigente degli stili di vita. Progettato per memorizzare e gestire i dati personali e professionali in modo efficiente, il dispositivo di nuova era offre agli utenti il perfetto strumento organizzativo tascabile pratico. 

Pratici modelli Note S dispongono di Planner S che aiutano a gestire le attività di tutti i giorni, comprese le note di riunione, to-do list e anche le voci del diario personale. Tutti i contenuti possono essere inseriti e aggiornati con i migliori dettagli grazie all'evoluzione della penna S intelligente di Samsung. Galaxy Note 8.0 è ricco di contenuti pre-caricati e applicazioni appositamente per massimizzare il valore, il consumo di massa multimediale. Galaxy Note 8,0 sarà disponibile dal 2° trimestre del 2013 in tutto il mondo (EUR, KOR, NA, MARE, SWA, MEA, CHN, TW, LA). Maggiori informazioni: http://bit.ly/YN4gAy


Via: Samsung

Nokia lancia quattro nuovi telefoni Lumia e altro ancora al MWC 2013


Oggi al Mobile World Congress, Nokia ha presentato due nuovi smartphone Windows Phone 8 e due nuovi telefoni candybar economici. Inoltre, ha annunciato nuove partnership di sviluppo che utilizzano le competenze di Nokia nel campo dell'imaging, location e intrattenimento per offrire esclusive esperienze di applicazioni. Infine, Nokia e Microsoft stanno unendo le loro forze nel settore delle imprese per portare più clienti business verso Windows Phone.

"Il ritmo Nokia sta prendendo vigore. I lanci di oggi riflettono il nostro impegno ad ampliare i nostri dispositivi e il portafoglio di servizi per soddisfare le esigenze di persone e aziende in tutto il mondo", ha dichiarato Stephen Elop, President e Chief Executive Officer di Nokia. "Con l'offerta di esperienze migliori a un prezzo più abbordabile stiamo reinventando la battaglia dei dispositivi mobili a prezzi accessibili, e Nokia ha i mattoni per vincere".


Il Nokia Lumia 720 offre una prestazione high-end della fotocamera in una fascia media di prezzo. Una grande apertura f/1.9 ed esclusiva ottica Carl Zeiss sono progettate per offrire immagini luminose di giorno e chiare di notte, mentre la qualità HD, fotocamera grandangolo frontale permette di acquisire immagini con amici e videochiamate più piacevoli. Lo smartphone elegante e di stile viene fornito con le esperienze più recenti di fascia alta Nokia Lumia, tra cui Nokia Music, location suite, e la possibilità di ricaricare senza fili.


Il Nokia Lumia 720 è disponibile in cinque colori, con un prezzo stimato di partenza di 249 euro, tasse e sovvenzioni escluse. Il rollout inizierà ad Hong Kong, Vietnam e Singapore il 1° trimestre 2013, prima di proseguire nei più ampi mercati nel Q2, tra cui Cina, nonché i mercati chiave in Europa, Asia, Africa e India. Il Nokia Lumia 520 è lo smartphone Nokia più economico con Windows Phone 8, offrendo esperienze normalmente  disponibili soltanto in smartphone di fascia alta, come ad esempio le stesse lenti delle fotocamere digitali presenti sul Nokia Lumia 920.


Un quattro pollici touchscreen super sensibile rende l'esperienza più reattiva e coinvolgente con contenuti che di  solito non possono essere trovati a questo prezzo. Il Nokia Lumia 520 è disponibile in cinque colori, con un prezzo stimato di partenza di 139 euro, tasse e sovvenzioni escluse. Il rollout è previsto il 1° trimestre 2013 a Hong Kong e in Vietnam, prima di espandersi globalmente in Q2 ai mercati in Europa, in Asia - tra cui Cina e India - America Latina e Africa.


Il Nokia Lumia 520 sarà lanciato negli Stati Uniti con T-Mobile. Nokia ha inoltre annunciato che, dopo il lancio del Nokia Lumia 920 di China Mobile lo scorso anno, il più grande operatore di telefonia mobile al mondo porterà anche il Lumia Nokia 720 e il Nokia Lumia 520 in Cina. Ulteriori dettagli sulla disponibilità saranno annunciati a tempo debito. Blog ufficiale di Nokia, Nokia Conversations , ha informazioni supplementari sul Lumia Nokia 720 e il Nokia Lumia 520.


Nokia ha presentato il Nokia 105, il suo telefono cellulare più economico fino ad oggi, e il Nokia 301 per Internet più accessibile e accesso alla posta elettronica, e le esperienze della fotocamera ispirate a smartphone Nokia Lumia. Il Nokia 105 è il dispositivo ideale per l'acquirente del primo telefono, con uno schermo luminoso a colori con menu chiari ed essenziali come la radio FM; sveglie multiple, orologio parlante, protezione da polvere e spruzzi d'acqua, e una torcia elettrica .



La sua durata della batteria fino a 35 giorni lo rendono ideale per chi cerca un dispositivo di backup. Il Nokia 105 è disponibile in nero e ciano ad un prezzo consigliato di 15 euro. Si prevede il rollout nel Q1 2013 e dovrebbe essere gradualmente ampliato, in Cina, Egitto, India, Indonesia, Nigeria, Russia, Vietnam e altri mercati EMEA. Il colorato Nokia 301 offre un design elegante e una tavolozza di colori audaci, con una veloce connessione a Internet 3.5G e Nokia Xpress Browser precaricato fino al 90 per cento in più di efficienza dei dati.


E 'il più conveniente dispositivo Nokia per offrire streaming video e viene fornito con nuove funzioni intelligenti della fotocamera, ispirati dalle lenti della macchina fotografica digitale sul smartphone Nokia Lumia. Il Nokia 301 è disponibile nei colori ciano, nero, magenta, giallo e bianco a un prezzo consigliato di 65 euro. Si prevede il rollout nel Q2 2013 e dovrebbe essere disponibile in più di 120 paesi e in Africa, Asia-Pacifico, Europa, India, Medio Oriente e America Latina. Nokia.


Via: Nokia

domenica 24 febbraio 2013

Doodle Google dedicato alle elezioni italiane politiche e regionali 2013


Google dedica il Doodle odierno alle elezioni politiche  italiane. Urne, seggi e tricolore nel logotipo che campeggia in homepage del motore di ricerca. La "G” rappresenta un anziano signore con bastone e giornale sotto il braccio. La prima "o" rappresenta un uomo con gli occhiali e la bandierina tricolore, mentre con la seconda "o" un uomo è intento a leggere un foglietto, probabilmente la tessera elettorale. Le persone rappresentate dalla "g" e dalla "l" sono impegnate ad esercitare il loro diritto di voto nella cabina elettorale.

Infine, la "e" rappresenta verosimilmente uno scrutinatore a pollice alzato, accanto ad un'urna circondata da tricolori in forma di bandiera e coccarda, con una scheda elettorale che fuoriesce appena. Se passiamo il mouse sopra il Doodle leggiamo: "Elezioni 2013" mentre se clicchiamo sul disegno veniamo rimandati alla pagina Google dei relativi risultati di ricerca (http://goo.gl/K4QFu). Oggi dalle ore 8 alle ore 22, e domani 25 febbraio, dalle ore 7 alle ore 15, si svolgeranno le operazioni di voto per il rinnovo del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati.

Nelle medesime date si svolgeranno anche le elezioni del Presidente e del Consiglio regionale di tre regioni, Lombardia, Lazio e Molise. Lo scrutinio avrà inizio lunedì 25 febbraio, al termine delle operazioni di voto e di riscontro dei votanti, cominciando dallo spoglio delle schede per l'elezione del Senato. Successivamente, martedì 26 febbraio, a partire dalle ore 14, si svolgeranno gli scrutini per le elezioni regionali. Una lunga maratona accompagnerà in diretta live i risultati delle elezioni. La legge elettorale prevede, per l’elezione della Camera e del Senato, un sistema proporzionale con premio di maggioranza e soglie di sbarramento.

Per l’elezione della Camera possono votare i maggiorenni aventi diritto al voto, mentre per l’elezione del Senato possono votare coloro che, alla data di domenica 25 febbraio, hanno compiuto il venticinquesimo anno di età. Sia per l’elezione della Camera (scheda rosa) sia per l’elezione del Senato (scheda gialla), l’elettore esprime il voto tracciando con la matita un solo segno (esempio, una croce o una barra) nel riquadro che contiene il contrassegno della lista prescelta. E’ vietato scrivere sulla scheda il nominativo dei candidati e qualsiasi altra indicazione. 

Nella regione Valle d’Aosta (per la Camera e per il Senato) e nella regione Trentino-Alto Adige (per il solo Senato) l’elettore esprime il voto tracciando con la matita un solo segno sul contrassegno del candidato prescelto o comunque nel rettangolo che lo contiene. Il Ministero dell’interno ricorda che gli elettori, per poter esercitare il diritto di voto presso gli uffici elettorali di sezione nelle cui liste risultano iscritti, dovranno esibire, oltre ad un documento di riconoscimento valido, la tessera elettorale. 

Chi avesse smarrito la propria tessera, potrà chiederne il duplicato agli uffici comunali, che a tal fine saranno aperti da martedì 19 a sabato 23 febbraio, dalle ore 9 alle ore 19, mentre domenica 24 e lunedì 25 febbraio, giorni della votazione, per tutta la durata delle operazioni di voto. Un accorato appello del ministro Cancellieri a votare vincendo tentazioni astensionistiche. Gli elettori della circoscrizione estero, sulla base dei dati dell’apposito elenco definitivo, sono per la Camera dei Deputati 3.438.670 e per il Senato della Repubblica 3.103.887 che eleggeranno 12 deputati e 6 senatori.


Gruppo hacker Rustle League viola un account Twitter di Anonymous


Anche nel mondo degli hacker possono verificarsi dei paradossi. Il gruppo di pirati Rustle Leauge (il cui account Twitter è stato sospeso) ha  infatti violato l'account @Anon_Central di Anonymous su Twitter che conta oltre 166.000 seguaci. Negli ultimi giorni sono stati hackerati alcuni profili di Twitter - compresi gli account di Burger King, Jeep e quello del presentatore della BBC Jeremy Clarkson. Gli esperti avvertono che gli utenti hanno bisogno di rafforzare le proprie password. "La ragione per cui  Anonymous è rimasto vittima è probabilmente la debolezza umana", ha detto Graham Cluley, consulente senior della società di sicurezza  Sophos.

sabato 23 febbraio 2013

Logotel, ricerca conferma valore delle community per il turismo online


Valorizzare il crescente trend del turismo online mettendo a disposizione di clienti e operatori del settore uno strumento come le community in grado di innescare scambi, interazioni e condivisioni che a loro volta generano valore intrinseco per entrambi gli attori. Le community come una sorta di scatto evolutivo all’interno di un processo già ampiamente in atto che ha nel booking online il punto più alto e visibile di questa nuova forma di “turismo fai da te” che sta via via sostituendo i servizi offerti dalle agenzie più tradizionali. 

Non a caso sono sempre più gettonati i portali che aiutano le persone ad organizzare un viaggio intero: c’è chi si è specializzato nel trovarti l’alloggio come il famosissimo Airbnb, chi ti assiste in ogni fase del viaggio senza caricare spese aggiuntive come Skyscanner, chi parte dalle esigenze dei clienti come Wanderfly, e addirittura chi ti aiuta a costruire viaggi condivisi come Trablr. Il turista fai da te, quando va in vacanza, si affida dunque al web e lo fa sotto l’ordine del risparmio, della convenienza e dell’auto-organizzazione. 

Tra le cose che ha imparato c’è anche quella di condividere con gli altri informazioni, suggerimenti e opinioni circa la località scelta per la propria vacanza. A soddisfare questo aspetto social si muovono già i blog e i social media con i loro passaparola, ma anche le community possono offrire un contributo importante, “Perché lavorando sulla customer experience del cliente, prima, durante e dopo il viaggio, sono in grado di favorire esperienze gratificanti – spiega Giuliano Favini, amministratore delegato di Logotel; se la sensazione che si riceve attraverso queste piattaforme risulta positiva, il cliente non esita a passare alle fasi successive di un percorso che alla fine sfocia nella prenotazione”. 


Tra gli esempi più felici di Community Consumer nel mondo del turismo va ricordato Gidsy.com, un sito a metà strada fra il social network e la guida alla Lonely Planet. Gidsy.com permette di incontrare persone interessate a sviluppare passioni in un determinato luogo. Vi intendete di whisky e conoscete tutti i bar di Londra che offrono i migliori prodotti delle distillerie scozzesi? Avete accesso alla scena dei graffitari di New York? Potete inserire un annuncio su Gidsy.com per offrire uno specifico tour a pagamento e vedere se incontrate qualcuno disposto a seguirvi. Fissate voi il prezzo e il numero minimo di persone. Nel caso in cui l’obiettivo non sia raggiunto, il sito cancellerà automaticamente l’appuntamento. 

Ma c’è anche MyBuggy, una community rivolta ai travellers nata con l'obiettivo di fornire una piattaforma per la condivisione di foto, video, esperienze e racconti di viaggio o Geobeats una particolare piattaforma – community di video sharing per la condivisione di video esclusivamente turistici. Le community favoriscono non solo l’esperienza del cliente finale, ma possono trasformarsi in “uno strumento per sviluppare il business delle imprese del settore – continua Giuliano Favini e possono aiutare la forza vendita a migliorare i processi, diffondere la cultura del dialogo, e attraverso percorsi di formazione e animazione dedicati, sviluppare contenuti utili in ambito B2C per la realizzazione di servizi a valore aggiunto per i clienti, e attraverso la collaborazione produrre valore per il cliente finale”. 

Weldorado, la community per le agenzie di viaggio partner di Welcome Travel Group, è un esempio di Business Community, un luogo che, nella migliore tradizione social, consente di instaurare una rete di relazioni orizzontali tra colleghi. Ma esistono anche Inside Airfrance, una community organizzata dagli stessi dipendenti della compagnia e Bitcommunity, luogo di incontro virtuale tra domanda e offerta: attivo tutto l’anno, concentrato sul target B2B e sul trade, in dialogo costante con i social network. “Mettere piedi una community per il comparto turistico è un progetto complesso – conclude Guliano Favini e significa lavorare sulla progettazione di un palinsesto da veicolare quotidianamente ai partecipanti, puntando sull’interazione attiva e su contenuti di qualità”.


Fonte: Logotel

Telecom, nasce a Venezia Joint Research Center for Digital Humanities


Nasce a Venezia il Joint Research Center for Digital Humanities and Future Cities in Venice, grazie alla collaborazione tra le due prestigiose Università Ca’ Foscari Venezia ed École Polytechnique Fédérale de Lausanne, entrambe attive sull’unione tra “computer science” e discipline umanistiche, affiancate da Telecom Italia che metterà a disposizione il proprio know how tecnologico e di servizio su specifici progetti di ricerca e sviluppo. Il Centro di ricerca avanzata, sorge nel cuore della Venezia storica nel complesso monumentale di San Salvador presso il Telecom Italia Future Centre e ospiterà attività di alta formazione, laboratori specializzati, team di progetto interdisciplinari. 

Le competenze tecnologiche d’avanguardia della Scuola svizzera incontrano quelle veneziane delle humanities abbinate all’informatica: una significativa opportunità di studio e sviluppo di progetti innovativi per giovani ricercatori da tutto il mondo, un incubatore di ricerca e di formazione avanzata in un territorio di frontiera degli studi, Venezia, per una straordinaria occasione di creare un ambiente di studio internazionale e innovativo. 

Il Centro, attraverso la collaborazione ed il know how tecnologico di Telecom Italia, primo partner industriale, si avvantaggerà dell’ innovation technology più avanzata per esplorare il passato e il presente di Venezia. Ricostruire il passato della città sulla laguna e trasformare il suo presente per proiettarlo verso il futuro, individuando in questo processo un prototipo per gli studi della città futura e della conservazione del suo patrimonio culturale e ambientale: sarà questa la prima sfida del Digital Humanities Venice.

Sono stati individuati alcuni potenziali campi di ricerca su cui attivare i primi progetti: 

• Ingegneria dei contenuti mediante nuove interfacce; 
• Virtual Continuum e sua applicabilità ai Beni Culturali;
• Monitoraggio Cittadino e Ambient Intelligence;
• Economia e meccanica statistica ambientale;
• La città come un sistema complesso adattativo.

Oggi, sabato 23 febbraio 2013, nel corso della cerimonia di inaugurazione, sono stati sottoscritti gli accordi tra le due Università e il Memorandum of Understending con Telecom Italia da Carlo Carraro, Rettore dell’Università Cà Foscari, Patrick Aebischer, Presidente del École Polytechnique Fédérale de Lausanne e Franco Bernabè, Presidente di Telecom Italia, alla presenza del Ministro dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca italiana, Francesco Profumo, e del Ministro dell’Istruzione e Ricerca svizzero, Mauro dell’Ambrogio.

«La nascita di questo Centro rappresenta un grande risultato nel campo della ricerca avanzata in un settore, quello delle Digital Humanities, che unendo le competenze specifiche di Ca’ Foscari in ambito umanistico e quelle del Politecnico di Losanna in ambito tecnologico, porterà ad ambiziosi traguardi e movimenterà un team di ricercatori che avranno l’opportunità di studiare e far crescere la ricerca e contribuire così allo sviluppo della città di Venezia – spiega Carlo Carraro, rettore di Ca’ Foscari - I progetti che ora il Laboratorio comincerà a sviluppare - alcuni dei quali sono candidati al finanziamento dell'European Research Council - potranno diventare un punto d'incontro tra aree finora lontane degli studi, ma decisamente promettenti per una nuova valorizzazione del nostro cultural heritage. Tra i primi progetti che saranno sviluppati ci saranno quelli dedicati alle nuove modalità di fruizione dei contenuti artistici e culturali, la digitalizzazione degli archivi e il relativo content engineering, la governance dei sistemi urbani e le smart cities, viste dal punto di vista dei beni artistici e culturali».

«La digitalizzazione degli archivi, nuovi sviluppi nella tecnologia dei sensori e la diffusione capillare dei dispositivi mobili ed "embedded" – afferma Patrick Aebischer, Presidente EPFL - questi sono solo alcuni esempi di come la tecnologia attuale possa trasformare le collaborazioni tra discipline umane e scientifiche per creare un modello virtuale di Venezia».

Per Franco Bernabè, Presidente di Telecom Italia: «Le risorse artistiche e culturali sono un elemento fondamentale per il rilancio della nostra economia ed un uso intelligente del digitale può contribuire alla loro piena valorizzazione. La collaborazione con le prestigiose Università Ca’ Foscari e EPFL di Losanna sulle Digital Humanities vuole sviluppare idee e progetti in questo campo a Venezia. Vorremmo che Venezia, oltre ad essere un’incredibile patrimonio artistico ed ambientale diventi anche una città pilota per le modalità di fruizione, racconto, studio delle risorse artistiche».


Fonte: Telecom Italia

#ITALIAVOTA, le Elezioni politiche 2013 in diretta live a Rete unificata


Una lunga maratona accompagnerà lunedì 25 febbraio i risultati delle elezioni politiche 2013: aggiornamenti sugli spogli elettorali, exit-poll, proiezioni, interviste, approfondimenti e collegamenti dalle città italiane. Dalle ore 14 fino a sera, in Diretta a Rete Unificata con #ITALIAVOTA, una produzione realizzata da Tiscali in collaborazione con Altratv.tv e Thelema press.

Kingston Technology offre un nuovo servizio assistenza pre-acquisto


Kingston Technology ha presentato un nuovo servizio di consulenza pre-acquisto messo a disposizione di tutte le aziende interessate. Kingston Technology Company, Inc., il principale produttore indipendente di memorie del mondo, presenta KingstonConsult, un nuovo servizio di consulenza pre-acquisto a disposizione di tutte le aziende interessate. Questo nuovo strumento si affianca a KingstonCare, l’assistenza garantita da Kingston dopo l’acquisto, offrendo una serie di servizi per supportare le imprese nelle decisioni riguardanti la configurazione dei server.

Concentrandosi sulle tre aree chiave di potenza, capacità e prestazioni, gli esperti di Kingston nella configurazione dei server lavorano al fianco delle aziende per verificare che memorie e SSD siano in grado di supportare gli obiettivi di business a medio e lungo termine. KingstonConsult include un servizio che permette alle aziende di entrare in contatto diretto con gli esperti di Kingston, chiamati a valutare la configurazione del server esistente e a consigliare la miglior soluzione per raggiungere gli obiettivi aziendali.

Inoltre, il nuovo servizio fornisce valutazioni di prodotto per dimostrare l’impiego pratico di specifici prodotti, training tecnici e continui aggiornamenti sulle più recenti tecnologie. Le imprese hanno sempre meno tempo per tenere il passo degli ultimi sviluppi tecnologici: proprio per questo Kingston offre un valido sostegno per affrontare le sfide derivanti dalle configurazioni dei server, a oggi sempre più complesse e in continua evoluzione. L’ottimizzazione della configurazione dei server aiuta le imprese a raggiungere gli obiettivi di business ed evita che un’inadeguata procedura porti a investimenti inutili o a un ROI inferiore.

“Kingston Technology ha vissuto gli ultimi 25 anni specializzandosi nel settore delle memorie. Ora, con il nostro nuovo servizioKingstonConsultmettiamo a disposizione delleaziende la nostra esperienza e alcuni consigli utili per la configurazione dei server. Il nostro obiettivo è quello di ottimizzare tali configurazioni in base alle esigenze specifiche di business,come quelle relative a cloud, virtualizzazione e big data”, ha dichiarato Stefania Prando, Business Development Manager di Kingston Technology in Italia. I clienti posso richiedere la consulenza gratuita di KingstonConsult scrivendo all’indirizzo email KingstonConsult@kingston.eu. Per ulteriori informazioni: http://bit.ly/YkbMD0



Fonte: Lewis Pr

Google presenta Chromebook Pixel, nuovo portatile con touchscreen


Google lancia il computer portatile con schermo touch e con la più alta definizione sul mercato di riferimento. E' il Chromebook Pixel, basato sul sistema operativo Chrome OS. "I Chromebook sono stati progettati per rendere la computazione veloce, semplice e sicura. Per molti di voi, sono diventati il perfetto, addizionale (e sì, a prezzi accessibili) computer: ideale per il recupero di e-mail, la condivisione di documenti e chat tramite Hangouts. Siamo immensamente grati al nostro partner-Samsung, Acer, Lenovo e HP-per il loro impegno", spiega Google in un blog post.

"La dinamica è stata notevole: il Chromebook Samsung è stato #1 sulla lista dei bestseller di Amazon per i portatili ogni giorno da quando è stato lanciato 125 giorni fa negli Stati Uniti, e i Chromebook ora rappresentano oltre il 10 per cento delle vendite di notebook a Currys PC World, il più grande rivenditore di elettronica nel Regno Unito Allora, qual è il prossimo? Oggi siamo lieti di annunciare il nostro nuovo computer portatile del Chromebook Pixel -che riunisce il meglio in hardware, software e design per ispirare la nuova generazione di Chromebook".

"Con Pixel, abbiamo deciso di rivedere tutti gli elementi di un computer, al fine di progettare il miglior computer portatile possibile, soprattutto per gli utenti che hanno pienamente abbracciato il cloud. La filosofia di Chrome è sempre stata quella di ridurre al minimo il "chrome" del browser. Più o meno allo stesso modo, l'obiettivo di Pixel è quello di rendere i pixel invisibili, dando alle persone la migliore esperienza web. Questo Chromebook ha la più alta densità di pixel (239 pixel per pollice) di qualsiasi schermo di computer portatili  oggi sul mercato".

Grazie allo schermo touch con 4,3 milioni di pixel - superiore di 12 pixel rispetto ai MacBook Pro con Retina Display da 13 pollici di Apple - il display offre testo nitido, colori vivaci ed extra-ampi angoli di visualizzazione. Toccare rende semplice e intuitivo effettuare delle azioni come organizzare le schede, passare attraverso applicazioni e modificare le foto con la punta delle dita. Pixel è stato progettato con componenti di alta qualità per assicurarsi che sia comodo da usare tutto il giorno e soddisfare le esigenze di utenti avanzati.


Il corpo di Pixel è composto da una lega di alluminio anodizzato per creare una superficie liscia e resistente, le prese d'aria sono nascoste, le viti sono invisibili e gli altoparlanti stereo sono perfettamente nascosto sotto la tastiera retroilluminata. Il touchpad è realizzato in vetro acidato, analizzato e affinato utilizzando un microscopio laser per garantire una navigazione precisa, spiega Google. Pixel possiede anche potenti altoparlanti full-range per un suono nitido, una webcam 720p per il video chiaro, e un totale di tre microfoni progettati per cancellare il rumore circostante. Altri aspetti del pixel sono:

• Velocità:  La velocità è stato un principio di base di Chrome e Chromebook fin dall'inizio. Per Pixel, è fondamentale che l'esperienza complessiva, il caricamento di tutte le pagine web per il passaggio tra le applicazioni, siano vicino all'immediatezza. Alimentato da un processore Intel ® Core ™ i5 e una solid state Flash memory architecture, Pixel esegue notevolmente veloce.

• Connettività: . Pixel è un leader del settore WiFi grazie alla gamma di antenne accuratamente posizionate e supporto dual-band. Long-term evolution (LTE) è stato progettata direttamente nella macchina, offrendo connettività veloce attraverso la rete di Verizon, la più grande, più veloce rete 4G LTE negli Stati Uniti (LTE modello opzionale). Inoltre è dotato di 12 free pass GoGo® Inflight Internet, quando è necessario collegarsi in aereo.

• Conservazione: Dal momento che questo Chromebook è per le persone che vivono nella nuvola, un terabyte di Google Drive cluod storage è incluso con Pixel. Ciò consente di salvare, accedere e condividere foto, video, documenti, e tutte le tue cose di tutti i dispositivi, da qualsiasi luogo. Infine, come ci si aspetta da tutti i Chromebook, tutti i prodotti preferiti, come Google Search, Gmail, YouTube, Maps e Hangouts di Google+ sono integrati e a portata di clic.


E dal momento che è basato su Chrome OS, i boots up di Pixel avvengono in pochi secondi e non rallenta mai, necessita di installazione o manutenzione quasi zero, e viene fornito con protezione built-in antivirus. "Migliore di tutti, rimane al passo con gli aggiornamenti automatici ogni poche settimane. Se vuoi far parte della fase successiva del viaggio Chromebook, il pixel sarà disponibile per l'acquisto a partire da oggi su Google Play negli Stati Uniti e Regno Unito, e presto su BestBuy.com", scrive Linus Upson, Vice President, Engineering.

"E 'uno dei momenti più emozionanti della storia del personal computing, grazie ad un rapido  ritmo di cambiamento, l'innovazione e l'adozione di dispositivi consumer. Il nostro obiettivo è quello di continuare a spingere in avanti l'esperienza per tutti, lavorare con l'intero ecosistema per costruire la prossima generazione di dispositivi Chrome OS". La spedizione della versione WiFi di Chromebook Pixel (1.299 dollari USA e £ 1049 UK) avrà inizio la prossima settimana e la versione LTE ($ 1.449) sarà disponibile negli Stati Uniti nel mese di aprile. Se interessati ad una esperienza pratica,  è possibile visitare i punti vendita Best Buy (USA) e Currys PC World (UK).

venerdì 22 febbraio 2013

Missione Volare: Luca Parmitano primo italiano a fare una spacewalk


L'astronauta dell'Agenzia spaziale europea, Luca Parmitano, sarà il primo italiano a compiere una missione extraveicolare, ovvero una "passeggiata spaziale" all'esterno della Stazione spaziale internazionale. Lo ha reso noto il presidente dell'Agenzia spaziale italiana, Enrico Saggese, nel corso di un incontro a Torino al quale ha partecipato lo stesso Parmitano. E' il primo astronauta italiano e il terzo europeo selezionato per un'attività di questo tipo. Parmitano ricoprirà nella fase iniziale della missione 'Volare' il ruolo di co-pilota.

"E' il sogno di ogni astronauta - ha detto - quello che facciamo noi come equipaggio dell'Iss è essere tutti addestrati a compiere attività extraveicolare. Siamo tutti pronti, siamo tutti addestrati a questo tipo di attività. Chiaramente tutti gli astronauti sognano di poter effettuare un'attività così prestigiosa. Io sono addestrato a effettuare attività extraveicolare solo con la tuta Emu, sono addestrato come operatore numero 3 della parte russa quindi sarò impegnato nelle operazioni Eva come equipaggio all'interno della stazione poi sono operativamente addestrato e pronto alle attività con la tuta spaziale americana".


Di fatto l'astronuta italiano, catanese, classe 1976, maggiore pilota sperimentatore dell'Aeronautica militare, è stato inserito dalla Nasa nalle lista dei "prescelti" per effettuare almeno 2 sortite all'esterno della base orbitante, durante i sei mesi di permanenza nello Spazio per la missione "Volare".  Questa è la prima missione di lunga durata che la NASA ha assegnato all'ASI in base ad un Memorandum bilaterale diretto tra le due istituzioni, e per il quale ASI ha fornito all'ente spaziale statunitense tre moduli pressurizzati abitativi (MPLM – Multi Purpose Pressurized Module) e il PMM (Permanent Multi Purpose Module) per la ISS.

Diapason e ICE (Italian Combustion Experiment) sono i due esperimenti del programma Green Air cui Parmitano darà il via durante la sua missione. Diapason, realizzato dall'italiana DTM, riguarda la rilevazione nell'aria, tramite una specifica apparecchiatura, della presenza di particelle di dimensione di pochi nanometri che avrà applicazioni in studi sull'inquinamento atmosferico. Nei suoi ruoli ci sono, tra gli altri, quello di comandante in caso di emergenza e quindi di attracco con la stazione internazionale.  

Lo studio di combustibili innovativi a basso impatto ambientale è il fulcro dell'esperimento ICE. In particolare, verrà analizzato il comportamento di un biocombustibile la cui composizione è stata definita e proposta dall'Istituto Motori del CNR di Napoli. Oltre all'astronauta siciliano, per il 118esimo volo della Soyuz con equipaggio ci saranno anche il russo Fedor Nikolaevic Jurcichin (pilota) e l'americana Karen LuJean Nyberg (ingegnere di bordo). Parmitano partirà il 29 maggio prossimo, assieme al cosmonauta russo Fyodor Yurchikhin e all'astronauta statunitense Karen Nyberg, a bordo di un razzo Soyuz dal cosmodromo di Baikonur, in Kazakhstan.



Fonte: TMNews
Via: ESA
Foto credit: ESA

Google Doodle per celebrare 88° anniversario nascita Edward Gorey


Google Doodle celebra l'anniversario della nascita di Edward Gorey, famoso scrittore e illustratore statunitense, disegnatore dalle atmosfere spesso macabre e piuttosto cupe. A pochi giorni di distanza dal logotipo animato dedicato a Niccolò Copernico, oggi Google presenta un doodle in cui alcuni gatti riposano sulla G, la stessa lettera dove siede Gorey, intento a disegnare d'innanzi ad un corvo nero munito di una colorata sciarpa bianca e rossa.

Nelle due O si affacciano due pecore nere mentre un altro gatto si poggia sulla seconda G, un ippopotamo si affaccia dalla L e un uccello dalle zampe lunghe si appoggia alla E finale. Se passiamo il mouse sul logotipo si legge: "88° anniversario della nascita di Edward Gorey", mentre se clicchiamo sul disegno veniamo rimandati alla pagina della chiave di ricerca "Edward Gorey".

Edward St. John Gorey nacque a Chicago il 22 febbraio 1925. I suoi genitori, Helen Dunham e Edward Gorey Lee, divorziarono nel 1936, quando aveva 11 anni, poi si risposarono nel 1952 quando ne aveva 27. Una delle sue matrigne fu Corinna Mura, una cantante di cabaret che ebbe un piccolo ruolo nel film Casablanca come la donna che suona la chitarra mentre canta.



Suo padre fu un giornalista per breve tempo. Gorey partecipò a una varietà di scuole di qualità locali e poi la Francis W. Parker School. Frequentò l'Università di Harvard tra il 1946-1950, conseguendo la laurea nel 1950. Gorey studiò arte per un semestre presso la School of Art Institute di Chicago nel 1943. Dal 1953 al 1960, visse  a New York e lavorò per l'Art Department of Doubleday Anchor, che illustrava copertine di libri e, in alcuni casi, aggiungeva illustrazioni al testo.

Illustrò diversi lavori come Dracula di Bram Stoker, La guerra dei mondi di HG Wells, l'Old Possum's Book of Practical Cats di TS Eliot. Negli anni successivi realizzò copertine e illustrazioni interne per molti libri di bambini di Bellairs John. Il suo primo lavoro indipendente, The Unstrung Harp, fu pubblicato nel 1953. Inoltre pubblicò con pseudonimi che erano anagrammi dei suoi nomi e cognomi, come Ogdred Weary, Dogear Wryde, la signora Dowdy Regera, e decine di altri.

Gorey divenne particolarmente noto per l'introduzione alla serie Mystery! nel 1980, così come i suoi progetti del 1977 per la produzione di Dracula, per il quale ha vinto un Tony Award per i migliori costumi. Gorey era anche un cultore di pop, seguiva soap opera e commedie televisive come Petticoat Junction e Cheers, ed ebbe particolare affetto per la serie di genere magabra come Buffy l'ammazzavampiri, Batman: The Animated Series e X-Files. Gorey morì a Hyannis il 15 aprile 2000.


Via: Wikipedia

BlackBerry lancia il nuovo smartphone BlackBerry Z10 in Italia a 699€


BlackBerry ha lanciato il nuovo smartphone BlackBerry® Z10 in Italia. Il nuovo device è anche il primo smartphone che supporta BlackBerry 10, la piattaforma ri-progettata, ri-programmata e re-inventata che crea una nuova ed unica esperienza di mobile computing. Il BlackBerry Z10 sarà disponibile in Italia attraverso i carrier autorizzati Telecom Italia, Vodafone Italia, Wind e 3 Italia, e presso le principali catene della grande distribuzione, entro la fine di febbraio. 

Lo smartphone sarà disponibile nelle versioni bianca e nera ad un prezzo consigliato al pubblico di 699,00 euro, oltre che nelle offerte dei singoli operatori. “BlackBerry 10 non è semplicemente un nuovo sistema operativo – ma il risultato di anni di sviluppo, grazie ai quali oggi presentiamo una piattaforma di mobile computing completamente riprogettata” ha dichiarato Alberto Acito, Managing Director South East Europe di BlackBerry. 

“Siamo entusiasti di poter lanciare la nostra nuova piattaforma insieme al nuovo smartphone BlackBerry Z10 sul mercato italiano. BlackBerry 10 offre un’esperienza più veloce e intelligente, che si adatta continuamente alle esigenze di ogni utente, sia in ottica lavorativa che “social”. Ogni funzione, ogni gesto, ogni dettaglio di BlackBerry 10 è progettato per essere sempre connessi in movimento.” 


Il BlackBerry Z10 è uno smartphone elegante ed esclusivo, ed è il BlackBerry più veloce e tecnologicamente avanzato mai prodotto. È equipaggiato con un processore dual core da 1,5 Ghz, 2GB di RAM, 16GB di memoria interna e uno slot di memoria espandibile, fino a 64GB. È dotato di un display multi-touch da 4,2 pollici, e delle migliori tecnologie applicate ai display ad alta risoluzione, per immagini chiare, definite e colori incredibilmente brillanti. 

Dispone inoltre di una batteria removibile, una porta micro HDMI per le presentazioni, oltre al sensore NFC per il supporto dei servizi di mobile payment e lo scambio di informazioni. BlackBerry 10 è una piattaforma robusta ed affidabile, semplice e reattiva. Ha un design moderno e un’interfaccia gesture-based, tutta da scoprire. Lo store BlackBerry® World™, che offre 70.000 applicazioni BlackBerry 10 e uno dei più vasti cataloghi di musica e video esistenti fino ad oggi nel panorama mobile.

Inoltre, le applicazioni Facebook, Twitter, LinkedIn e Foursquare per BlackBerry 10 sono già preinstallate, e gli utenti di BlackBerry 10 avranno accesso alle applicazioni più richieste, prodotte dalle società più importanti in tutto il mondo, come Disney, Cisco, Foursquare, Skype e Rovio. Per maggiori informazioni su BlackBerry Z10: http://global.blackberry.com/smartphones/blackberry-z10/it.html



Via: Assodigitale

giovedì 21 febbraio 2013

Scam, estensioni rogue di Chrome aumentano Like a pagine Facebook


I ricercatori di sicurezza di BitDefender hanno scoperto una nuova truffa di scamming che installa un'estensione dannosa nel browser web Chrome per trasformare "Like" di Facebook in denaro per i criminali informatici. L'exploit inizia con un collegamento dannoso incorporato in e-mail di spam, dice Bogdan Botezatu, un analista delle minacce di Bitdefender. Il link rimanda al Chrome Web Store, dove si scarica una estensione "business" di Flash player - supponendo che si è tanto sciocco da fare clic sui link di spam. 

Una volta che questa cosiddetta versione "business" di Flash è stata scaricata, viene monitorata l'attività del browser. Quando si atterra su una pagina di Facebook con Chrome, il malware controlla i cookie del browser per vedere se siete collegati a Facebook. Se lo siete, una porzione di codice Javascript indicherà all'estensione che cosa fare con il vostro account. "Possono farlo funzionare come vogliono per molte campagne ", ha detto Botezatu in un'intervista a PC World.

"Tutto quello che devono fare è prendere un nuovo script." Attraverso lo script, il vostro account può essere utilizzato per spammare ai vostri amici, postare link dannosi sul vostro feed di notizie e Timeline, e automaticamente cliccare "Like" a pagine a vostra insaputa. "Si può fare tutto ciò che l'utente può fare con il proprio account di Facebook", ha detto Botezatu. Un utente malintenzionato con l'estensione dannosa può anche rubare i cookie di Facebook. Poi il truffatore può utilizzare i cookie per accedere al vostro account da un altro computer. 


"È così che si può perdere il vostro account", ha detto Botezatu. Lo script inoltre istruisce gli account compromessi a "Like" a pagine specifiche. Una pagina, scoperta da Bitdefender ha avuto più di 40.000 Mi piace, anche se la pagina era priva di contenuti. In quelle pagine si accumulano "Mi piace", il cui valore di rivendita aumenta sul Dark Net. La pagina rastrella Mi piace, diventando più visibile agli utenti di Facebook. Tale visibilità è del valore di centinaia di migliaia di dollari per i cyber criminali perché dà loro una piattaforma per indirizzare gli utenti di Facebook su tutto, da più malware a piazze di abbigliamento contraffatti. 

"In un forum underground in Russia, una pagina con 100.000 like viene venduta a circa 150-200 dollari" ha detto Botezatu. Una volta che un ladro di byte compra una pagina, può cambiargli nome. "Possono fare apparire la pagina come se fosse affiliata a un noto marchio", ha spiegato. "Abbiamo visto una pagina utilizzata per commercializzare falso abbigliamento sportivo Nike". Collegamenti dannosi possono anche essere inviati alla pagina in modo che tutti i visitatori iscritti visualizzeranno i link sulle loro pagine di Facebook, ha aggiunto. 

Botezatu ha detto che è improbabile che questo tipo di infezione verrà rilevata da un programma antivirus, a meno che il programma include anche filtri Web. "Questo tipo di minaccia può persistere in un browser per un periodo piuttosto lungo", ha detto. Questa non è la prima volta che le estensioni Chrome sono state utilizzate per lavorare come malware su Facebook. La scorsa primavera, le estensioni canaglia hanno cominciato a comparire nel Web Store di Google promettendo di consentire agli utenti di Facebook di fare cose come cambiare il colore delle pagine del profilo. Di seguito una porzione del codice sorgente tratto da una pagina scam. 


Via: PC World
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...