venerdì 15 novembre 2013

Ue consente uso dispositivi mobili LTE e 3G durante voli in alta quota


La Commissione Europea ha adottato nuove norme che consentono  ai passeggeri a bordo degli aerei all'interno dell'Unione Europea di usare i loro cellulari, tablet e computer portatili con la più recente tecnologia di comunicazione wireless durante il volo. Questo significa che d'ora in poi, che gli spettri delle comunicazioni per il 3G (UMTS) e 4G (LTE), possono essere utilizzati sopra una altitudine di 3000 metri, permettendo ai device di essere usati non più solo in "modalità aereo" (sono sempre escluse le fasi di decollo e atterraggio)

Fino ad ora solo il 2G (GSM) è stato ammesso a bordo degli aeromobili che volano nell'UE, che non permette l'invio di grandi quantità di dati (per esempio l'invio di allegati di grandi dimensioni, il download di eBook, guardare i video). Questa decisione dell'UE fornisce alle compagnie aeree - piuttosto che un diritto per i passeggeri - di consentire l'uso di smartphone e tablet durante i voli. Ma, affinché questo servizio possa lavorare, le compagnie aeree devono installare hardware specifico a bordo di ciascun velivolo interessato. 

"In risposta alla crescente domanda dei passeggeri, le compagnie aeree saranno in grado di sviluppare nuovi servizi internet in volo. Se le compagnie aeree approfitteranno delle nuove possibilità, i passeggeri avranno accesso ai migliori servizi internet quando il loro aereo è in volo sopra i 3000 m di altitudine", spiega in un comunicato la Commissione Europea. "Quindi - si legge ancora nel comunicato - se si desidera navigare sui social network durante il volo, o inviare e-mail con allegati, questa decisione lo rende possibile"

Alle compagnie aeree rimarranno in carica in servizi con cui hanno scelto di equipaggiare i loro aerei (indagini di settore indicano che gli SMS e le e-mail sono di maggiore interesse per i passeggeri). Questa decisione della Commissione, indirizzata agli Stati membri, chiede loro di consentire agli operatori l'uso di due nuove bande di frequenza e tecnologie (la banda 2100 MHz per UMTS/3G e la banda 180 0MHz per LTE/4G soggette al rispetto di alcune condizioni tecniche specificate nell'allegato della decisione). 

Le decisioni sono leggi comunitarie relative a casi specifici. La guida di sicurezza dettagliata è dominio della European Aviation Safety Authority (EASA) che rilascerà una guida nel mese di novembre 2013. Fino al 2008, la comunicazione mobile a bordo degli aeromobili (MCA) era possibile utilizzando i sistemi telefonici di proprietà della compagnia aerea. Dal 2008, con la decisione 2008/294/CE, la comunicazione 2G (GSM) è diventata possibile. Per motivi di sicurezza, questi servizi sono disponibili solo ad altitudini superiori ai 3000 metri. 

Oltre 200 aerei con destinazioni nell'UE sono adeguatamente attrezzati per rispettare le norme comunitarie emanate nel 2008. Le nuove norme si basano su studi che la Conferenza europea delle poste e delle telecomunicazioni (CEPT) ha fatto per la Commissione europea. Anche se ancora nella sua infanzia, MCA è un settore in crescita, con il traffico dati in aumento di oltre il 300% tra il 2011 e il 2012. MCA è identico al normale cellulare in roaming in quanto i passeggeri sono fatturati con il loro fornitore del servizio. 

Le tariffe applicate solitamente corrispondono ai prezzi del "Roaming: resto del mondo". Il Wi-Fi è utilizzato anche per la MCA ma, spiega la Commissione Europea, non è soggetto a norme specifiche in quanto la sua bassa potenza non presenta rischi di interferenze con i servizi di radiocomunicazione terrestri. La MCA non copre la comunicazione tra l'aereo e il suolo che attualmente è fornita da sistemi satellitari. Nuovi satelliti dovrebbero consentire una capacità dieci volte maggiore di quella che è oggi disponibile. 

Alcune aziende europee stanno lavorando per introdurre una nuova tecnologia a banda larga chiamata "Direct air to ground" (DA2G), che bypassa i satelliti. Nel 2012, la compagnia britannica Virgin Atlantic ha consentito ai viaggiatori di telefonare a bordo dei suoi voli intercontinentali, anche se ad alcune condizioni: le chiamate restano proibite durante il decollo e l'atterraggio ed entro le 250 miglia dello spazio aereo degli Stati Uniti. Inoltre le telefonate hanno un limite numerico: sono permesse solo a dieci persone per volta, a causa della banda limitata. 


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...