mercoledì 6 novembre 2013

Google Helpouts, assistenza video in tempo reale per ogni problema


Dalla ricetta culinaria al consiglio di moda, dal fitness alla lezione di musica fino all'aiuto tecnologico: ha aperto ufficialmente i battenti Google Helpouts, un nuovo servizio di Video Chat dove esperti selezionati direttamente da Big G possono dare assistenza agli utenti sia gratuitamente che a pagamento. "E se ottenere aiuto per un problema tecnico di computer, un tubo che perde, o un problema di compiti a casa è facile come fare clic su un pulsante? E se fosse possibile connettersi tramite video in tempo reale ad un insegnante di musica o un istruttore di yoga dalla comodità della vostra casa?".

Google sta provando a dare una risposta a questi quesiti, con il lancio di Helpouts, già svelato ad agosto come servizio privato ed adesso disponibile per chiunque. "Oggi, stiamo annunciando Helpouts, un nuovo modo per ottenere e dare aiuto su video live. L'obiettivo - spiegano dal blog del colosso di Mountain View - è quello di aiutare le persone che si aiutano a vicenda. Vogliamo utilizzare la convenienza e l'efficienza del web per permettere a chiunque, non importa dove si trovi o che ora sia, di connettersi con qualcuno che possa offrire un aiuto". Anche perché, sottolineano, "la maggior parte delle informazioni più utili del mondo risiede nella testa delle persone". 

È possibile ottenere aiuto da persone fisiche o da marchi di fiducia. Dal trucco agli esercizi ginnici, dalle ricette culinarie alla riparazione di una porta, Helpouts promette di sciogliere qualunque dubbio grazie alle dritte degli esperti. Otto le categorie per le quali è disponibile al momento l'assistenza: Casa & Giardino, Computer & Elettronica, Salute & Consulenza, Alimentazione & Fitness, Moda & Bellezza, Arte & Musica, Cucina, Istruzione. A offrire aiuto sono sia privati che vere e proprie aziende come Sephora o One Medical e i pagamenti avvengono con Google Wallet.


Una volta che si è in un Helpout, si può fare di più che parlare, è possibile condividere lo schermo del computer in modo collaborativo, modificare una presentazione, o registrare il proprio Helpout. E se l'esperienza non soddisfa le vostre aspettative, Google offre una completa garanzia di rimborso. I costi del servizio sono variabili: sono gli stessi fornitori di servizi a decidere il prezzo per le proprie prestazioni, e Google trattiene il 20% della somma. Una consulenza di 15 minuti con la stilista Giselle Sendra per capire quali vestiti ci stanno meglio, ad esempio costa dai 10 dollari. 

Servono invece 16,05 dollari per 15 minuti di consigli su come migliorare la propria tecnica nel nuoto, mentre per compilare una domanda d'iscrizione ad una business school con una laureata di Harvard bastano 3 dollari al minuto. Molte anche le consulenze gratuite: dalla lezione di improvvisazione rock con la chitarra ai consigli per avere delle sopracciglia impeccabili offerti da Sephora, fino ad un aiuto ad individuare i bug nelle proprie app Android. Gli utenti dal canto loro, possono scegliere a chi affidarsi sulla base di parametri come recensioni ricevute, prezzo e disponibilità, spiega Udi Manber, VP Engineering di Google

Possono inoltre scegliere di prendere un appuntamento, registrare le sessioni video, recensirle, segnalare contenuti inopportuni. "Oggi è solo l'inizio. Stiamo iniziando a poco a poco e in alcune categorie. Il numero di persone che danno aiuto su Helpouts e il tipo di aiuto disponibile crescerà nel tempo. Gli Helpouts possono non essere adatti per ogni occasione, e ci vorrà del tempo per abituarsi alle interazioni tramite video in tempo reale. Speriamo che l'efficienza, la convenienza e la portata globale di Helpouts renderà la vita più facile nel lungo periodo". E se siete interessati a dare aiuto a Helpouts te stesso, fatecelo sapere".


Fonte: Adnkronos

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...