giovedì 17 ottobre 2013

Spazio: arriva eclissi penombrale di Luna, sarà visibile anche in Italia


La notte tra il 18 e il 19 Ottobre, un'eclissi penombrale lunare interesserà la Terra. L'evento causerà un leggero oscuramento del nostro satellite naturale, visibile da gran parte del mondo, a patto di sfornare una buona acuità visiva. In pratica, spiega Marco Galliani, astrofisico dell'INAF, a Ign, testata on line del Gruppo Adnkronos, ''quando si interpone la Terra tra il Sole e la Luna si vengono a creare due coni d'ombra: uno d'ombra vero e proprio, così quando passa la Luna c'è l'eclissi vera e propria, quella più scura, e poi quello più ampio di penombra''. 

''A seconda della posizione dell'osservatore si possono osservare questi due tipi di eclissi - continua l'esperto -. Dall'Italia sarà di penombra: il disco della Luna passerà non nel cono d'ombra ma in quello di penombra quindi ci sarà solo un piccolo abbassamento della luminosità della Luna e sarà più difficile da percepire come fenomeno''. A differenza delle più note eclissi totali o parziali, le eclissi penombrali regalano uno spettacolo meno evidente, talvolta visibile soltanto con l'ausilio di un binocolo.


In questo caso, tuttavia, la magnitudine di penombra pari a 0.7649 dovrebbe garantirne la visione anche da cieli cittadini. Pian piano, a partire dalle 23:50 (ora italiana) del 18 Ottobre, parte del disco del nostro satellite naturale si oscurerà leggermente da est verso ovest, sino a determinare una frazione oscurata del 76.5%. Il culmine dell'evento si avrà all'1:50 del 19 Ottobre, e terminerà alle 3:49. L'evento celeste sarà anche visibile dai Caraibi, sulla parte orientale del Sud America, e successivamente tra l'Europa, l'Africa e l'Asia.


Non sarà invece visibile dal Pacifico, in quanto la fase clou si verificherà nelle ore del tardo pomeriggio, quando ancora la Luna non sarà sorta. "Come ben sappiamo - spiega Renato Sansone di Meteo Web - un'eclissi di Luna si verifica quando la Terra si interpone tra il Sole e il nostro satellite naturale. Quando però i corpi non sono esattamente allineati e la Luna transita esclusivamente per la penombra della Terra senza essere occultata dall'ombra, si verifica questo tipo di eclisse, che risulta, come detto, poco appariscente". 

"Ci sarà un'ombreggiatura inusuale della parte meridionale della Luna - spiega l'astronomo Alan MacRobert di Sky and Telescope - si dovrebbe essere in grado di individuare le tracce dell'ombreggiatura di penombra per circa 45 minuti prima e dopo la metà dell'eclissi''. La mappa mostra che l'evento in Europa e in Africa, capita nel bel mezzo della notte con la luna alta nel cielo e si verificherà alle 7:50 pm ora EDT. L'evento potrà essere seguito in streaming attraverso la Slooh space camera La prossima eclissi lunare totale si verificherà il 15 aprile 2014, e sarà visibile dal Nord America.


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...