martedì 15 ottobre 2013

Shutdown Usa: offline siti Nasa e Noaa, colpito anche Columbus Day


Gli Stati Uniti ancora una volta hanno deciso per lo "shutdown" del governo federale: la chiusura dei servizi federali non essenziali non è qualcosa di nuovo nella storia americana, si tratta infatti della diciassettesima volta. La chiusura ha avuto un impatto non indifferente sui dipendenti dell’amministrazione centrale: 800.000 sono stati congedati senza stipendio, ed il restante 80% dei lavoratori federali, civili e militari, potrebbe subire ritardi nei pagamenti dello stipendio, mantenendo il posto di lavoro. 

I servizi essenziali vengono garantiti, mentre chiudono musei, parchi nazionali e persino il sito della NASA è stato momentaneamente sospeso, come anche quello del NOAA. Secondo i dati ufficiali, 6.601 (il 55%) dei 12.001 impiegati del National Oceanic and Atmospheric Administration è stato mandato a casa senza stipendio. Non solo il sito NOAA non è più disponibile, ma anche la maggioranza dei siti di riferimento climatico: alcuni indipendenti, altri direttamente dipendenti dalla NASA o dal NOAA. 


Circa 4.000 dipendenti di quest’ultimo sono rimasti in servizio, però non sanno se e quando riceveranno lo stipendio e non possono assentarsi dal posto di lavoro neppure per gravi motivi personali, pena la perdita dell’impiego. Se si prova ad accedere al sito NOAA, si può leggere il messaggio: “A causa dello shutdown del governo federale, NOAA.gov ed i siti web associati non sono disponibili. Solo i siti web necessari per la salvaguardia di vite e proprietà saranno mantenuti.”

Ciò significa che tutte le attività considerate non necessarie, sono al momento bloccate, sicché la reperibilità di informazioni meteorologiche è diventata improvvisamente più difficile: la ricerca atmosferica condotta da NASA, NOAA, ed EPA è al momento sospesa. Il Jet Propulsion Laboratory della NASA (JPL) di Pasadena, in California, rimane aperto per ora, perché è gestito dal California Institute of Technology. Ma JPL sta valutando la situazione ogni settimana per vedere quanto tempo la famosa struttura può andare avanti durante l'arresto, hanno detto i funzionari.


Fortunatamente, il NOAA ha saputo mantenere i servizi e in esecuzione i siti web necessari per proteggere vita e proprietà. Il messaggio sul sito web NOAA poi consiglia di visitare il sito weather.gov per le informazioni meteorologiche e USA.gov per ulteriori informazioni sullo shutdown. Altri siti come il National Hurricane Center ed il National Weather Service rimangono disponibili perché considerati essenziali per motivi di sicurezza.

L’impatto dello shutdown ha pesato anche sulle celebrazioni del "Columbus Day", la festa istituita a partire dalla seconda metà del XIX secolo in tutti gli Stati Uniti per ricordare l’arrivo di Cristoforo Colombo in America. A New York, dove ieri la comunità italoamericana ha sfilato con le autorità lungo la Fifth Avenue, è mancata all’appello la banda che avrebbe dovuto aprire il corteo, la West Point Marching Band, la più antica ancora attiva dell’esercito americano.






Fonte: Meteo Web
Via: TMNews

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...