lunedì 30 settembre 2013

Twitter lancia un servizio Alerts via app o sms per avvisi emergenza


Twitter a fianco dei soccorritori in caso di disastri. Il sito di microblogging ha annunciato che avvierà un servizio per informare i suoi utenti sulle indicazioni da parte delle numerose agenzie governative che saranno impegnate in eventuali emergenze. Gli allarmi arriveranno sugli smartphone attraverso una app oppure, a chi deciderà di rivelare a Twitter il proprio numero di telefono, via sms. Sono 60 le organizzazioni che hanno firmato l'accordo con la società per il servizio, comprese le agenzie governative di diversi stati americani. 

I soccorritori potranno comunicare direttamente, con messaggi di testo o notifiche sul social, con chi è in difficoltà e saranno le organizzazioni stesse a mandare gli alerts. Inizialmente il servizio viene avviato negli Stati Uniti, in Corea del Sud e Giappone. L'obiettivo è quello di far circolare informazioni credibili in momenti critici, quando altri mezzi o servizi di comunicazione non funzionano. Il servizio di microblogging si è rivelato particolarmente utile ai soccorritori quando l'uragano Sandy si è abbattuto su New York e sulla costa Est degli Stati Uniti e durante l'emergenza in Giappone dopo lo tsunami del 2011. 

Craig Fugate, capo della Federal Emergency Management Agencythe (Fema), ha sottolineato che si tratta di una strada a due sensi: uno per informare le persone di rischi imminenti, e l’altro per far giungere ai soccorritori informazioni sulle persone in pericolo. "I social media hanno rivoluzionato la comunicazione in caso di catastrofi", ha dichiarato Fugate. "Oggi abbiamo una strada a doppio senso - residenti saranno informati circa i rischi in tempo reale e manager dell'emergenza riceveranno un feedback immediato sulle conseguenze di un disastro. Twitter Alerts offrono l'opportunità di ottenere informazioni direttamente da fonti attendibili". 


Quando l'imminente l'uragano Sandy divenne realtà nel Nord-Est degli Stati Uniti, gli utenti Twitter hanno seguito da vicino l'account @FEMA per avere le ultime informazioni sulla sicurezza. Il Dipartimento di Stato americano (@StateDept) e le missioni diplomatiche degli Stati Uniti in tutto il mondo - dall'Afghanistan allo Zimbabwe - usano Twitter anche come un mezzo efficace per "distribuire informazioni critiche al pubblico nel modo più immediato possibile", ha detto Luca Forgerson, vice direttore dell'Ufficio del Digital Engagement. 

Egli cita l'account del Dipartimento di Stato @TravelGov, che informa i cittadini statunitensi di situazioni, come manifestazioni o calamità naturali. "A seguito del tragico terremoto e lo tsunami che ha colpito il Giappone nel 2011, per esempio, l'ambasciata americana a Tokyo ha usato Twitter per mantenere le persone collegate", ha detto. @TravelGov parteciperà a Twitter Alerts per contribuire a fornire gli aggiornamenti critici per i cittadini in caso di necessità. E in aprile, appena il mondo è stato testimone delle esplosioni alla maratona di Boston, gli utenti si sono rivolti  a @BostonPolice e @DHSgov per i particolari di sicurezza. 

"Durante l'emergenza maratona, la città di Boston ha usato Twitter come uno strumento per fornire informazioni affidabili e ufficiali, e anche per aiutare a correggere la disinformazione", ha detto Lindsay Crudele, community e social technology strategist per la città di Boston. Ora, aggiunge Crudele: "Stiamo cercando Twitter Alerts come mezzo per contribuire ad aumentare la visibilità e l'accessibilità alle informazioni affidabili e ufficiali. Questo ci aiuterà a sostenere la sicurezza dei nostri cittadini ". Coloro che desiderano far parte del programma partner Twitter Alerts, visitare questa pagina con maggiori dettagli.


Fonte: Twitter Blog
Via: La Stampa

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...