venerdì 9 agosto 2013

WhatsApp aggiunge messaggi vocali per 300 milioni di utenti al mese


WhatsApp è l’applicazione che ha rivoluzionato il mercato delle comunicazioni via cellulari dell’ultimo, periodo permettendo di parlare gratis solo grazie a una connessione internet mobile. Gli utenti WhatsApp ora inviano 11 miliardi di messaggi e ricevono 20 miliardi di messaggi al giorno (conteggiati separatamente perché alcuni messaggi vengono inviati a più destinatari). Questo fino ai 27 miliardi totali di giugno.

Oltre ai messaggi, WhatsApp consente la condivisione di immagini o di clip audio, ma la società ha annunciato la chat vocale, che verrà applicata a tutti gli utenti nel prossimo aggiornamento del servizio. Piuttosto che l'attivazione di un sistema VoIP, come ad esempio quello di Viber, direttamente nell'applicazione, WhatsApp ha deciso di semplificare l'invio di messaggi audio. In tal modo, l'applicazione sarà più simile a HeyTell.

Anche se può sembrare un passo indietro verso i vecchi walkietalkie degli anni Ottanta, in realtà la chat in questo modo diventerà completamente convergente offrendo ai propri utenti la possibilità di sfruttare non solo lo smartphone, ma tutti i media disponibili. Si tratta d'un  push-to-talk voice messaging. WhatsApp sta per lanciare la messaggistica vocale per tutte le sue applicazioni, su iPhone, BlackBerry, Android, Windows Phone e Nokia.  

Intervistato da AllThingsD, il CEO Jan Koum ha detto che la funzionalità di messaggistica vocale di WhatsApp è stata un "progetto pet" accuratamente progettato da lui stesso nel corso degli ultimi sei mesi. Dopo l'invio del messaggio l'utente verrà avvisato quando il messaggio sarà ascoltato dal destinatario. Premendo l'icona del microfono, l'utente può dettare il messaggio in un tempo illimitato. 

E' sufficiente poi rilasciare il pulsante "tap" per inviare o trascinare verso sinistra per cancellare la traccia registrata. La scalata di Whatsapp è iniziata 4 anni fa quando i suoi creatori, due ex dipendenti Yahoo, Brian Acton e Jan Koum, hanno ideato questo programma di messaggistica istantanea a costo quasi zero (sono 0,99 centesimi dopo il primo anno dall’utilizzo) che sfrutta solo la connessione internet ormai compresa in quasi tutte le tariffe telefoniche. 

In pochissimo tempo l’idea è stata utilizzata da milioni di utenti, e così si è diffusa praticamente in tutti i sistemi operativi. La programmazione dell’app è molto minuziosa, come spiega direttamente uno dei due fondatori: "I nostri ingegneri risolvono bug, aggiungono funzioni e smussano tutti i piccoli difetti per offrire un sistema di messaggistica ricco, accessibile, affidabile, per ogni telefono del mondo". 

"Questo è il nostro prodotto, e questa è la nostra passione”. Gli utenti di WhatsApp sono circa 300 milioni, 50 in più rispetto allo scorso giugno. In Europa la Germania è la più connessa con 20 milioni di utenti attivi, poco meno di un quarto di tutta la popolazione. In Italia invece WhatsApp è l’applicazione preferita dal 93% dei possessori di iPhone, seguita dal 33% di Facebook Messenger e dal 3% dei possessori di Line, un prodotto asiatico.


Fonte: All Things

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...