mercoledì 21 agosto 2013

Salute, studio Usa: le bevande gassate rendono i bambini più violenti


I bambini che consumano bibite gassate sono non solo più grassi, ma anche più violenti. A sostenerlo è uno studio condotto dalle università di Harvard, Columbia e Vermont, pubblicato sulla rivista scientifica Journal of Pediatrics. La ricerca ha analizzato il comportamento di 3.000 bambini, dalla nascita fino al compimento dei 5 anni. I soggetti coinvolti provengono da 20 grandi città degli Stati Uniti e sono perlopiù neri o ispanici.

Il 40% del campione studiato ha bevuto almeno una bevanda gassata al giorno, solo il 4% ne ha consumate quattro o più. Proprio tra coloro che hanno bevuto la maggiore quantità di queste bibite si è riscontrato il doppio delle probabilità di incorrere in comportamenti violenti, come distruggere proprietà altrui, picchiare e aggredire fisicamente le persone. Secondo i ricercatori, la causa sarebbe da ricercare in ingredienti tipici delle bevande gassate come la caffeina, che provoca insonnia, depressione e atteggiamenti impulsivi. 

Dunque, limitare o eliminare queste bibite dalle diete dei bambini "potrebbe ridurre i loro problemi comportamentali", come hanno sostenuto gli autori dello studio in una nota, sottolineando che sono proprio gli americani i maggiori consumatori di bibite con le bollicine. Secondo la dottoressa Shakira Suglia: "Abbiamo scoperto che il punteggio comportamento aggressivo del bambino aumenta con ogni aumento di porzioni soft drinks al giorno". 

Anche se con questo studio non è possibile identificare l'esatta natura del l'associazione tra consumo di bevande analcoliche e di comportamenti problematici, limitare o eliminare una "soft drink" al bambino può ridurre i problemi comportamentali. Il lavoro precedente da alcuni autori dello studio aveva trovato collegamenti tra soda potabile e comportamenti violenti, ma il legame non era stato studiato nei bambini piccoli. 

Nel complesso, i bambini che hanno bevuto quattro o più porzioni di soda al giorno avevano il doppio delle probabilità di distruggere le cose altrui, fare a botte e attaccare fisicamente le persone, rispetto ai bambini che non bevono soda. Bevitori di soda anche ottenuto un punteggio superiore a scale di misurazione dei segnali di astinenza e di attenzione, scrivono i ricercatori sul Journal of Pediatrics. 

Janet Fischel, direttrice dello sviluppo pediatrico e comportamentale nel reparto di pediatria presso la Stony Brook University School of Medicine di New York, ha detto che lo studio è un passo nella giusta direzione. "Penso che sia molto importante e un primo passo da gigante nella raccolta di una base di conoscenze per quello che sta diventando un abitudine alimentare molto diffusa. Penso che sia veramente importante", Fischel, che non era coinvolto nel nuovo studio, ha detto.

Fonte: TMNews
Via: Reuters

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...