venerdì 16 agosto 2013

Facebook testa prodotto allo scopo di semplificare acquisti da mobile


Facebook ha rivelato che prevede di testare un nuovo prodotto pagamenti che permetterebbe agli acquirenti online di fare acquisti su applicazioni mobili utilizzando le loro informazioni di login di Facebook, secondo fonti vicine ai piani della società. Il prodotto, riferiscono le fonti, dovrebbe consentire a qualsiasi cliente che ha già fornito a Facebook i propri dati della carta di credito di fare acquisti su applicazioni di e-commerce di telefonia mobile partnership senza inserire dati di fatturazione. 

Facebook - che ha confermato il test ad AllThings - prevede di lanciarlo nel prossimo mese o giù di lì. Thrillist di proprietà JackThreads, un sito di shopping-flash per i giovani, è il partner pilota. La società ha una forte relazione con Facebook, vede che una buona fetta delle entrate viene attraverso gli acquisti di telefoni cellulari e può anche avere una sovrapposizione demografica decente con un particolare segmento di utenti di Facebook - giocatori - che hanno fornito il social network con carta di credito. 

Sarà interessante vedere se Fab, un altro primo partner di Facebook che fa bene sui dispositivi mobili, farà altrettanto. Il nuovo prodotto, se lanciato ampiamente oltre la sua attuale fase di piccolo test, sarebbe indubbiamente un colpo per Facebook contro i pagamenti digitali gigante PayPal su dispositivi mobili. Potrebbe anche competere con i servizi di Google, Amazon e una serie di start-up come Braintree, Stripe e Klarna che stanno lavorando, in un modo o nell'altro, per rendere più facile fare acquisti sui telefoni cellulari. 

Tutte queste aziende, tra cui Facebook, riconoscono che può essere difficile inserire facilmente i dati di pagamento su dispositivi di piccole dimensioni. Se poi ampliato a più partner, il prodotto potrebbe anche potenzialmente dare a Facebook uno spaccato delle abitudini di acquisto e preferenze degli utenti della società, un insieme lucrativo di dati da raccogliere per il più grande social network del mondo. 

Allo stesso tempo, il test di Facebook è, per ora, incentrato esclusivamente sulla creazione di una migliore procedura di pagamento mobile, piuttosto che essere coinvolto nel trattamento dei pagamenti. Tale impostazione consente alle società partner di e-commerce di lavorare ancora con i processori di pagamento di loro scelta. Un portavoce di PayPal ha rilasciato la seguente dichiarazione a AllThingsD: "Abbiamo un ottimo rapporto con Facebook e ci aspettiamo che continui".

"I nostri clienti amano con PayPal su Facebook. Stiamo investendo in pagamenti mobili dal 2006, e lo scorso anno, il 10 per cento del nostro volume di pagamento totale - 14 miliardi dollari - è stato da dispositivi mobili. Tuttavia, abbiamo sempre il benvenuto della concorrenza e non vediamo l'ora di vedere ciò che Facebook annuncerà". BitCoin e Dogecoin potrebbero essere dunque affiancati da una nuova moneta elettronica, dopo l'esperimento fallito dei Facebook Credits. 

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...