lunedì 12 agosto 2013

Doodle Google celebra 126° anniversario del fisico Erwin Schrödinger


Il gatto è il protagonista del Doodle con cui Google celebra oggi il 126esimo anniversario della nascita del celebre fisico e matematico austriaco Erwin Schrödinger, vincitore del Nobel nel 1933, ricordato per il suo contributo alla meccanica quantistica e per il paradosso del gatto di Schrödinger, un esperimento mentale da lui ideato e pubblicato nel 1935. 

Cliccando sul Doodle "felino" si ottengono i risultati della chiave di ricerca "Erwin Schrödinger" mentre scorrendo il mouse si legge "126° anniversario della nascita di Erwin Schrödinger". Erwin Rudolf Josef Alexander Schrödinger è famoso in particolar modo per l'equazione d'onda, poi chiamata equazione di Schrödinger in suo onore. 

Schrödinger nasce nel 1887 a Vienna (Erdberg), da Rudolf Schrödinger (produttore di tela cerata e botanico) e da Georgine Emilia Brenda (figlia di Alexander Bauer, professore di chimica, alla Technische Hochschule di Vienna). Nel 1898, frequenta l'Akademisches Gymnasium. Tra il 1906 e il 1910, Schrödinger studia a Vienna con Franz Serafin Exner (1849 - 1926) e Fritz Hasenöhrl (1874 - 1915). 

Egli inoltre conduce dei lavori sperimentali a Kohlrausch. Nel 1911, Schrödinger diventa assistente di Exner. Nel 1914, Schrödinger consegue l'abilitazione (venia legendi). Dal 1914 al 1918, viene coinvolto dalla partecipazione austriaca alla prima guerra mondiale (Gorizia (Görz), Duino, Sistiana, Prosecco, Vienna). Nel 1920, il 6 aprile, Schrödinger sposa Annemarie Bertel. 

Sempre nel 1920, diventa assistente di Max Wien a Jena, e nel settembre dello stesso anno ottiene la posizione di "Ausserordentlicher Professor" a Stoccarda. Nel 1921, diventa "Ordentlicher Professor", a Breslavia. Nel 1936 tornò in Austria all'Università di Graz. Nel 1938, dopo che Hitler ebbe occupato l'Austria, egli ebbe dei problemi per la sua nota opposizione al nazionalsocialismo, e fu sottoposto a perquisizioni e investigazioni. 

In seguito rinnegò la propria opposizione al regime (gesto di cui si pentì negli anni successivi) e poté lasciare l'Austria per ritirare la nomina a membro della Pontificia Accademia delle Scienze. Abbandonò quindi definitivamente il suo paese natale. Scrisse altre 50 pubblicazioni su vari argomenti, che si possono considerare un tentativo in direzione di una teoria di campo unificata.

Nel 1935 Schroedinger elaborò un celebre esperimento mentale per confutare l'interpretazione di Copenaghen della meccanica quantistica. Un gatto si trova in un ambiente chiuso e sigillato. Nello stesso ambiente ci sono una sorgente radioattiva e un contenitore di veleno che viene rotto da un meccanismo legato a un contatore geiger nel momento in cui ci sia la disintegrazione dell'atomo e un'emissione radioattiva.

Dopo un certo periodo di tempo il gatto ha la stessa probabilità di essere morto quanto l'atomo di essere decaduto. Visto che fino al momento dell'osservazione l'atomo esiste nei due stati sovrapposti, anche il gatto resta sia vivo sia morto fino a quando non si apre la scatola. Nel 1944, scrisse What is Life? (che contiene Negentropy, concepts for genetic code). Schrödinger morì di tubercolosi a Vienna nel 1961, all'età di 73 anni.




Via: TMNews

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...