mercoledì 3 luglio 2013

Doodle Google celebra 130° anniversario della nascita di Franz Kafka


Google celebra Franz Kafka e il racconto "La metamorfosi" in occasione dei 130 anni dalla nascita dello scrittore. Protagonista del Doodle di oggi è infatti Gregor Samsa, il commesso viaggiatore che nel celebre racconto si risveglia un mattino nelle sembianze di un insetto. Nel disegno si vede uno scarafaggio gigantesco che esce da una porta con in mano una borsa. 

L'insetto e la porta rappresentano le due "O" della scritta Google e passando il mouse sul logotipo si legge: "130° anniversario della nascita di Franz Kafka". Mentre cliccando sopra il logotipo è possibile accedere ai risultati della ricerca "Franz Kafka". Franz Kafka nasce a Praga il 3 luglio del 1883 in una famiglia ebraica ashkenazita di madrelingua tedesca appartenente alla media borghesia. 

Figlio di un agiato commerciante ebreo, ebbe con il padre un tormentato rapporto, notevolmente documentato nella celebre e commovente "Lettera al padre" nella quale si configurano in modo netto le caratteristiche della complessa personalità dello scrittore e le origini familiari di molti dei suoi tormenti, non agevolati neanche dai rapporti con la madre e le tre sorelle, difficili anch'essi.

Comunque, Franz, primo di sei figli, riceve un'ottima e regolare educazione e formazione nelle scuole tedesche, anche grazie alle buone disposizioni economiche paterne. Nel 1906 si laurea per così dire controvoglia all'odiata facoltà di Legge, dopo un percorso di studi caldeggiato più che altro dai genitori che lo volevano Dottore. 

Nell'autunno del 1912 scrisse le parti più importanti del suo primo romanzo, Il disperso, che verrà pubblicato postumo nel 1927 con il titolo America (il primo capitolo venne pubblicato già nel 1913 con il titolo Il fochista). Nello stesso periodo compose La sentenza, racconto pubblicato sulla rivista Arkadia nel 1913 e La metamorfosi (pubblicato sulla rivista Die weissen Blatter nel 1916).

Intanto, sul piano sentimentale, si profila il tormentato rapporto con Felice Bauer, più volte sciolto e poi ripreso, fino alla definitiva rottura avvenuta nel 1914. Finalmente dottore, insomma, trova un impiego presso una banca, dopo aver sperimentato i disagi del praticantato. Fin da subito, si profila per lui una carriera di funzionario, del tutto opposta alle sue più intime inclinazioni, anche se sul lavoro è apprezzato per la sua solerzia e per la sua coscienziosità,. 

A fronte di questa insoddisfacente collocazione sentimentale non fa purtroppo da contrappeso un'analoga situazione sentimentale. L'amore con Milena Jesenka è tormentato, così anche la relazione con Dora Dyamant, con cui convisse dal 1923. Il suo rapporto di lavoro con la banca si chiude nel 1922 con richiesta di pensionamento, quando la tubercolosi, manifestatasi nel 1917, irrompe in tutta la sua gravità. 

La sua vita, tranne brevi viaggi il più delle volte compiuti per salute, si svolge a Praga, nella casa paterna e, nonostante due fidanzamenti, rimane scapolo.  Gli venne in seguito diagnosticata una laringite tubercolare e venne ricoverato, grazie alle mediazioni dell'amico Max Brod, nel sanatorio di Kierling presso Vienna. Franz Kafka muore nell'estate del 1924, il giorno 3 giugno, prima di compiere quarantuno anni, in una clinica nei pressi di Vienna.


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...