lunedì 6 maggio 2013

YouTube si prepara al lancio di canali a pagamento su serie tv e film


YouTube si appresta a lanciare una vera rivoluzione nelle sue attività: servizi a pagamento con cui diverse emittenti televisive potranno offrire programmi come serial TV o film a coloro che decideranno di abbonarsi. Lo riporta il Financial Times, citando fonti secondo le quali le trattative, andate avanti per mesi, sono ormai alle fasi conclusive e l’annuncio ufficiale potrebbe arrivare a breve. Secondo il quotidiano questa svolta dovrebbe portare ad una 50ina di canali tematici, con abbonamenti mensili che partiranno da circa 2 dollari al mese. 

Questo mentre la raccolta pubblicitaria su YouTube e i portali rivali è cresciuta velocemente, ma resta una frazione rispetto ai bilanci delle emittenti televisive. Formalmente la società ha affermato di non avere annunci da fare sulla questione, ma ha ammesso che sta lavorando alla creazione di una base di utenti abbonati. Si tratterà di una svolta per il portale controllato dal gigante americano Google, che da anni offre al grande pubblico la possibilità di vedere e pubblicare video su internet gratuitamente. 

YouTube ha detto al Financial Times di non aver "nulla da annunciare" per quanto riguarda le sottoscrizioni del canale, ma sta "esaminando la creazione di una piattaforma di abbonamento che potrebbe portare ancora più grandi contenuti su YouTube per i nostri utenti da godere e fornire ai nostri creatori un altro veicolo per generare entrate dal loro contenuto, al di là dei modelli di noleggio e ad-supported che offriamo". Secondo il FT ogni mese fino a 1 miliardo di persone guardano complessivamente 6 ore di video su YouTube. 

Non è ancora chiaro quali emittenti sigleranno accordi per questa iniziativa, YouTube comunque che conta tra i suoi partner società come Howcast, World Wrestling Entertainment, The Onion e Machinima, quest’ultinmo è un network per utenti di videogiochi. Le sottoscrizioni ai canali di YouTube potranno competere con artisti del calibro di Netflix, il servizio di streaming con più di 30 milioni di abbonati, e Hulu, di proprietà della Walt Disney, News Corp e Comcast. Fondato nel 2005 da tre ex dipendenti di PayPal, YouTube si è rivelato un successo immediato.





Fonte: TMNews
Via: La Stampa

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...