giovedì 2 maggio 2013

World Wide Web compie 20 anni, Cern ripristina primo sito della rete


Il Cern di Ginevra ripropone la prima pagina Web del mondo per celebrare il ventennale di Internet. Una pagina bianca con scritte nere, accompagnate da una serie di "collegamenti ipertestuali". Venti anni fa, esattamente il 30 aprile 1993,  il Cern  pubblicava una dichiarazione che ha reso la tecnologia disponibile su base royalty-free World Wide Web ("W3", o semplicemente "il web"). Rendendo il software necessario per eseguire un server Web liberamente disponibile, insieme a un browser di base e una libreria di codice, ciò ha permesso al web di prosperare.

La tecnologia, inventata nel 1989 al Cern da Tim Berners-Lee, è stata originariamente concepita e sviluppata per soddisfare la domanda per la condivisione di informazioni tra i fisici delle università e istituti di tutto il mondo. Altri sistemi di information retrieval che hanno usato Internet - come WAIS e Gopher - erano disponibili al momento, ma la semplicità del web, insieme al fatto che la tecnologia era royalty free ha portato alla sua rapida adozione e sviluppo.

"Non c'è settore della società che non è stato trasformato dall'invenzione, in un laboratorio di fisica, del web", dice Rolf Heuer, direttore generale del Cern. "Dalla ricerca al business e l'educazione, il web ha ridisegnando il modo di comunicare, lavorare, innovare e vivere. Il web è un potente esempio dei benefici della ricerca di base per il genere umano". Il primo sito al Cern - e nel mondo - è stato dedicato allo stesso largo progetto Web mondiale ed è stato ospitato su un computer NeXT di Berners-Lee.


La NeXT Computer è stata una società fondata nel 1985 da Steve Jobs. L'obiettivo della società era di avviare una nuova rivoluzione del campo dell'informatica. Per realizzare il suo obiettivo i soci fondatori della NeXT passarono al vaglio le nuove tecnologie sviluppate dalle università e dalle aziende di informatica al fine di realizzare il miglior personal computer mai esistito al mondo. Tim Berners-Lee lavorò al primo web browser e al primo web server proprio su un computer NeXT.

Il sito del Cern descrive le caratteristiche di base del web, come accedere ai documenti di altre persone e su come impostare il proprio server. Anche se la macchina Next - il server web originale - è ancora al CERN, tristemente il primo sito web al mondo non è più online al suo indirizzo originale.  Lo staff del Cern ha restaurato i file dell'epoca usando una copia del sito del 1992 visibile a questo link: http://info.cern.ch/hypertext/WWW/TheProject.html.

Per celebrare l'anniversario della pubblicazione del documento che ha reso la tecnologia web gratuita da usare per chiunque, il Cern sta avviando un progetto per ripristinare il primo sito web e preservare le risorse digitali che sono associate alla nascita del web. Per cominciare il Cern vorrebbe ripristinare il primo URL e  rimettere i file che erano lì. Sarà anche vagliata la documentazione per cercare di ripristinare i nomi e gli indirizzi IP al loro stato originale. Per saperne di più sul progetto e sul primo sito web, è possibile visitare http://first-website.web.cern.ch/.


Via: CERN

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...