martedì 28 maggio 2013

Google pensa ai dirigibili per portare segnale wireless in Africa e Asia


Google starebbe lavorando a un "impegno su più fronti" per costruire reti wireless che possono collegare più di un miliardo di persone nei mercati emergenti. Secondo fonti anonime, la società vuole connettere le persone al di fuori delle grandi città nell'Africa sub-sahariana e nel Sud-Est asiatico attraverso una combinazione di frequenze utilizzate per le trasmissioni televisive, palloncini speciali o dirigibili che trasmettono su frequenze di trasmissione non-TV, e potenzialmente attraverso trasmissioni satellitari. 

Rendere la velocità wireless più veloce nei centri urbani è anche un potenziale obiettivo del progetto, hanno detto fonti del Wall Street Journal. Inoltre Google starebbe collaborando con società di telecomunicazioni locali per ottenere una maggiore copertura wireless, ma non è ancora chiaro se le offerte sono già sul tavolo. Il WSJ ha detto che Google sta parlando con le autorità di regolamentazione in Sud Africa e Kenya per creare una rete attraverso frequenze di trasmissione televisiva, e che "alcuni dirigenti wireless dicono che si aspettano tali cambiamenti nei prossimi anni".

In un post sul blog, l'azienda ha detto che la tecnologia è "ben adattata per fornire connettività a basso costo alle comunità rurali con scarse infrastrutture di telecomunicazioni, e per ampliare la copertura della banda larga senza fili in aree urbane densamente popolate". Google ha anche pensato di utilizzare i satelliti per raggiungere lo stesso obiettivo. L'azienda ha intenzione di finanziare, costruire e aiutare a gestire le reti dall'Africa sub-sahariana al Sud-Est asiatico, con l'obiettivo di collegare al web circa 1 miliardo di persone.


Oltre alle frequenze televisive, Google potrebbe sviluppare una flotta aerea di punti di accesso wireless. "Il gigante della ricerca Internet ha lavorato per rendere palloni o dirigibili speciali, noti come piattaforme d'alta quota, per trasmettere segnali ad una superficie di centinaia di chilometri quadrati, anche se una tale rete comporterebbe frequenze diverse da quelle di trasmissione TV". Questi passaggi faciliterebbero l'adozione di alcuni smartphone Android low-cost che Google e altre aziende stanno spingendo in avanti negli ultimi anni. 

In Sud Africa sono già cominciate le sperimentazioni su piccola scala, anche se Google non ha confermato. Anche se non è un segreto che Google spera di far crescere Android in Africa, India e Cina, la notizia suggerisce che Google potrebbe abbracciare una strategia per controllare l'intero ecosistema della tecnologia smartphone in quelle zone. "Le attività sottolineano come il gigante della ricerca web è sempre più puntato ad avere il controllo su ogni aspetto della connessione di una persona sul web in tutto il mondo", il WSJ ha scritto. 

"Più utenti di Internet, a loro volta, potrebbero guidare la pubblicità online su molti dei servizi di Google. I 50 miliardi di dollari di ricavi annuali dell'azienda attualmente derivano per l'87% dalla vendita di annunci online". La mossa ricorda gli sforzi di Google negli Stati Uniti per portare la rete in fibra ottica a Kansas City, MO e KS , Austin, TX , e Provo, UT. L'azienda di Mountain View possiede Android, il sistema operativo mobile più usato degli smartphone, e si sta anche preparando a vendere Google Glass, un dispositivo indossabile per i volti delle persone che spera di trasformare il computing.



Foto credit: Isafmedia / CC BY 2.0

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...