mercoledì 8 maggio 2013

Google Doodle pubblica un video per il 93° anniversario di Saul Bass


Google celebra con un Doodle video il 93esimo anniversario della nascita di Saul Bass, il tipografo e designer grafico che ha firmato alcuni dei simboli grafici delle multinazionali più importanti del globo tra cui AT&T, United Airlines, Minolta, Contintental e Warner Communications. L'animazione del Doodle ha una durata di un minuto e 20 secondi ed ha come colonna sonora Unsquare Dance di Dave Brubeck. Al termine del video Google fornisce il risultati della chiave di ricerca "Saul Bass".

Saul Bass nacque nel 1920 a New York nel quartiere del Bronx da un pellicciaio emigrato. Dopo aver ottenuto la borsa di studio all'Art Students College di Manhattan nel 1938, Saul Bass diventa assistente al dipartimento artistico della sede newyorchese della Warner Bros. Nel 1944, oltre a prestare servizio all'agenzia pubblicitaria Blaine Thompson, si immatricola al Brooklyn College, una scelta decisiva per la sua formazione.

In seguito, Bass seguirà un periodo di apprendistato presso alcuni studi di design di Manhattan, per poi diventare nel 1946 art director dell'agenzia pubblicitaria californiana Buchanan & Co.; trasferendosi così a Los Angeles, per poi aprire nel 1952 il suo studio di design, la Saul Bass & Associates. Nel 1954 il regista Otto Preminger si rivolse allo studio in cui Bass lavorava per commissionargli il poster del suo film Carmen Jones.

Alla prima collaborazione con Preminger ne seguirono altre: con Billy Wilder per i titoli di testa di Quando la moglie è in vacanza (1955), con Robert Aldrich per Il grande coltello (1955), e poi di nuovo con Preminger per L'uomo dal braccio d'oro (1955). Fu proprio quest'ultima collaborazione a renderlo noto in tutto il mondo. Nel 1956 inoltre entra a far parte del suo studio personale Elaine Makatura, che più tardi diventò sua moglie.

Una delle sue più celebri opere fu la sequenza introduttiva per Anatomia di un omicidio, diretto sempre da Preminger nel 1959. Essa raffigurava la sagoma di un cadavere divisa in più parti, che rimane intera solo per un istante, dato che i vari pezzi che la compongono iniziano a "scivolare" separatamente dentro e fuori dallo schermo, seguendo il ritmo della colonna sonora jazz scritta apposta da Duke Ellington per questa sequenza animata. Saul Bass muore a Los Angeles il 25 aprile del 1996, all'età di 75 anni.




Via: Wikipedia

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...