sabato 13 aprile 2013

IDC: crollo vendite dei PC nel Q1 2013, colpa di tablet e smartphone


Le vendite di PC nel mondo è pari a 76,3 milioni di unità nel primo trimestre del 2013 (1Q13), in calo del -13,9% rispetto allo stesso trimestre del 2012 e il declino peggiore rispetto alla previsione di -7,7%, secondo la International Data Corporation (IDC) Worldwide Quarterly PC Tracker. La portata di contrazione dell'anno in anno ha segnato il peggior trimestre da quando IDC ha iniziato il monitoraggio del mercato dei PC trimestrale nel 1994. I risultati hanno anche segnato il quarto trimestre consecutivo di anno in anno del calo di spedizioni.

Nonostante qualche lieve miglioramento del contesto economico e alcuni nuovi modelli di PC che offrono Windows 8, le vendite di PC sono in calo in tutte le regioni in modo significativo rispetto a un anno fa. La dissolvenza delle spedizioni dei mini notebook hanno preso una grossa fetta della fascia bassa del mercato tablet e smartphone, mentre continuano a deviare la spesa dei consumatori. Sforzi dell'industria del PC per offrire funzionalità touch e sistemi ultrasottili sono stati ostacolati da barriere tradizionali di approvvigionamento e di prezzo dei componenti, così come una ricezione debole di Windows 8. 

L'industria dei PC sta lottando per individuare le innovazioni che differenziano i PC da altri prodotti e ispirare i consumatori ad acquistare, e invece sta incontrando una notevole resistenza ai cambiamenti percepiti come ingombranti o costosi. "A questo punto, purtroppo, sembra chiaro che il lancio di Windows 8 non solo non è riuscito a fornire un impulso positivo al mercato dei PC, ma sembra aver rallentato il mercato", ha affermato Bob O'Donnell, IDC Program Vice President, Clients and Displays. "Mentre alcuni consumatori apprezzano i nuovi fattori di forma e funzionalità touch di Windows 8, i cambiamenti radicali all'interfaccia utente, la rimozione del familiare pulsante Star, e dei costi associati al touch hanno fatto i PC un'alternativa meno attraente per tablet dedicati e altri dispositivi della concorrenza.

Microsoft - spiega un comunicato di IDC - dovrà prendere alcune decisioni molto difficili per andare avanti se vuole contribuire a rilanciare il mercato dei PC. "L'impatto della domanda lento è stato amplificato dagli sforzi di ristrutturazione e riorganizzazione che incidono HP e Dell. Lenovo resta una eccezione in quanto continua a essere eseguito su una solida strategia di "attacco". "Anche se la riduzione delle spedizioni non è stata una sorpresa, l'entità della contrazione è al tempo stesso sorprendente e preoccupante", ha dichiarato David Daoud, IDC Research Director, Personal Computing.

"Il settore sta attraversando un incrocio critico, e le scelte strategiche devono essere fatte su come competere con la proliferazione di dispositivi alternativi e sempre pertinenti al consumatore. I fornitori dovranno rivedere le loro strutture organizzative e andare a strategie di mercato, così come la loro catena di fornitura, la distribuzione e portafogli di prodotti di fronte alla contrazione della domanda e incombente di consolidamento".


Il mercato USA ha avuto un altro trimestre triste in 1Q13, contrazione -12,7% anno su anno, con un calo del -18,3% rispetto al quarto trimestre del 2012. Con il volume totale che cade a 14,2 milioni di euro, spedizioni trimestrali hanno raggiunto il livello più basso dal primo trimestre del 2006. Con questo ultimo dato, gli Stati Uniti sono adesso al loro decimo trimestre consecutivo di contrazione anno su anno (esclusione di un breve momento di crescita - meno del 2% anno su anno - nel 3Q11). Come previsto, Europa, Medio Oriente e Africa (EMEA) è rimasta vincolata, con un più forte calo del previsto a due cifre nel primo trimestre del 2013.

Le spedizioni del mercato commerciale sono rimaste limitata, come previsto, a seguito della continua pressione economica e la mancanza di importanti rinnovi IT. Le vendite di PC in Giappone sono stati in linea con le attese nel primo trimestre. Qualche miglioramento economico sta contribuendo a sostenere la domanda di sostituzione commerciale prima della fine prevista del supporto per Windows XP il prossimo anno. Tuttavia, le spedizioni di consumo sono rimasti molto deboli. Le vendite di PC in Asia / Pacifico (APEJ) sono diminuiti notevolmente, lasciando cadere un record di -12,7% anno su anno, la prima volta che la regione ha registrato un calo a due cifre.

Anche se gran parte del precedente stock di Windows 7 è stato eliminato, una tiepida accoglienza verso Windows 8 ha ostacolato le nuove spedizioni. L'inattività della Cina ha contribuito pesantemente al declino, come la spesa del settore pubblico ha continuato ad essere vincolante. HP è rimasto top vendor, ma ha registrato un notevole calo a due cifre nelle spedizioni, dopo un quarto trimestre aggressivo la crescita si è appiattita durante le vacanze. Le spedizioni in tutto il mondo di HP sono scesi più del -23% anno su anno nel 1Q13, con cali significativi in tutte le regioni, come la ristrutturazione interna ha continuato a influenzare le vendite commerciali.

Anche se HP ha mantenuto la sua posizione di leadership negli Stati Uniti, l'azienda ha visto un calo delle spedizioni negli Stati Uniti -22,9% rispetto a un anno fa. Lenovo è rimasto secondo nelle spedizioni a livello mondiale e ha quasi chiuso il gap con HP. Lenovo ha continuato a superare il mercato, in particolare ampliando le spedizioni con la sua strategia di attacco. Negli Stati Uniti, Lenovo ha sovraperformato il mercato, con una crescita a due cifre anno su anno rispetto alla contrazione a due cifre del mercato. Le spedizioni in Asia / Pacifico sono diminuite, tuttavia, mantenendo la crescita complessiva di Lenovo.

Dell ha visto le spedizioni calo di oltre il 10% a livello globale e -14% negli Stati Uniti. Il vendor ha continuato ad affrontare una dura concorrenza e ha lottato con l'incertezza del cliente circa la direzione della sua ristrutturazione. Tuttavia, il calo delle spedizioni è stato il più piccolo di questi ultimi trimestri, e le sue vendite in Asia / Pacifico, tornato a una crescita positiva. Acer Group ha continuato a vedere cali sostanziali nelle spedizioni in tutte le regioni. In qualità di leader nelle spedizioni di mini notebook, il vendor è stato particolarmente esposto al declino in questi sistemi.

.In un confronto sequenziale, la quota di mercato di Acer è salita leggermente al 8,1% nel 1Q12 dal 8,0% in 4q12, fermando il declino della sua quota di mercato. ASUS ha gestito una certa crescita negli Stati Uniti, ma ha visto un sostanziale declino in EMEA e Asia / Pacifico. Sostanziale aumento delle spedizioni della società in America nella seconda metà del 2012 ha dato modo a una crescita limitata della domanda. Apple se l'è cavata meglio rispetto al mercato globale degli Stati Uniti, ma ancora ha visto le spedizioni di PC in declino a causa della concorrenza di iPad. Anche Toshiba ha visto il declino delle spedizioni negli Stati Uniti, ma se l'è cavata meglio rispetto il mercato globale, beneficiando in qualche modo dalla ristrutturazione di leader di mercato di HP e Dell.



A proposito di IDC
IDC è leader mondiale nell'ambito della ricerca di mercato, servizi di consulenza, e di eventi per la tecnologia dell'informazione, delle telecomunicazioni e della tecnologia consumer. IDC aiuta i professionisti IT, i dirigenti aziendali e la community degli investitori a prendere decisioni basate sui fatti sugli acquisti di tecnologia e strategia aziendale. Più di 1.000 analisti IDC forniscono esperienza globale, regionale e locale, sulla tecnologia e industria le opportunità e le tendenze in oltre 110 paesi. Da oltre 49 anni, IDC ha fornito analisi strategiche per aiutare i sui clienti a raggiungere i loro obiettivi di business. IDC è una società del gruppo IDG, mezzi di tecnologia leader a livello mondiale, ricerca, e degli eventi. Si può sapere di più su IDC visitando www.idc.com.

Fonte: IDC

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...