lunedì 18 marzo 2013

Rilasciata nuova release OpenSUSE 12.3, disponibile per il download


Gli sviluppatori della distribuzione del camaleonte verde hanno annunciato il rilascio della nuova stabile release ovvero openSUSE 12.3. La nuova versione arriva come da programma dopo sei mesi di lavoro e porta con sé alcune interessanti novità oltre al solito lavoro di bugfix e aggiornamento dei pacchetti. "Questo rilascio della distribuzione Linux più potente e flessibile al mondo integra i ritocchi finali alla nostra nuova infrastruttura di avvio e alla gestione dei pacchetti, un evidente perfezionamento del desktop e un tocco di cloud per i vostri server", si legge su OpenSuse.org.

Trattandosi di un ciclo di sviluppo più breve del solito, i developers hanno posto molta attenzione nei dettagli. openSUSE 12.3 completa l'integrazione di systemd e offre una migliore esperienza nella gestione dei log di sistema con journald. La gestione dei pacchetti è stata oggetto di lavori per permettere agli strumenti grafici di lavorare in modo più affidabile e un nuovo tema propone un'esperienza coerente dall'avvio del sistema al desktop. openSUSE è passata a immagini live di 1GB e il gruppo di lavoro ARM offre una versione stabile di openSUSE 12.3 ARMv7.

È disponibile anche una prima anteprima delle immagini ARM a 64bit. Gli ambienti desktop aggiornati offrono un'ulteriore rifinitura dell'esperienza utente con una gestione delle informazioni aggiuntive molto più rapida, un nuovo gestore delle code di stampa e un'integrazione del bluetooth migliorata nell'ambiente Plasma Desktop di KDE, mentre GNOME Shell offre un sistema di notifiche migliorato, una migliore gestione dei file e l'integrazione per gli account MS Exchange.


openSUSE 12.3 porta nuove tecnologie al servizio degli utenti con l'inclusione di PostgreSQL 9.2 che include il supporto nativo per JSON (stile noSQL). Si è passati da MySQL a MariaDB ora impostato come predefinito. Questo è il primo rilascio di openSUSE a offrire OpenStack "Folsom" completo per gli amanti del cloud e inoltre in questo rilascio fanno il loro debutto il desktop E17 e i gestori delle finestre Sawfish e awesome. openSUSE si spinge avanti con l'inclusione di numerose applicazioni aggiornate.

DigiKam 3.0 offre possibilità sensibilmente aumentate per l'elaborazione in serie delle immagini e vari filtri e plugin nuovi o migliorati. Le principali applicazioni per la gestione delle informazioni personali (PIM) sono state aggiornate, per esempio Evolution ora include una cartella di ricerca aggiornata automaticamente e la correzione ortografica mentre il filtro rapido di Kontact ora effettua ricerche nel testo completo dei messaggi e l'applicazione include anche uno strumento migliorato per la composizione dei messaggi.

Gli strumenti di sviluppo come KDevelop, MonoDevelop e Valgrind iniziano a offrire un supporto preliminare per Android, le librerie di sviluppo come GTK3 e la piattaforma di sviluppo di KDE sono incluse nelle loro versioni più recenti. Questo rilascio offre anche un adeguato supporto UEFI per hardware x86_64 e il supporto sperimentale per l'hardware compatibile con Secure Boot. Per una guida ancor più dettagliata a tutte le caratteristiche visitare https://it.opensuse.org/Portal:12.3. openSUSE 12.3 può essere scaricata da http://software.opensuse.org/123/it.



Fonte: OpenSuse
Via: Hotwire

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...