venerdì 8 marzo 2013

Google Doodle per celebrare Giornata internazionale della Donna 2013


Un incrocio di volti di donne di tutte le nazionalità e di tutte le etnie tra cui compare la scritta Google. Anche quest'anno il gigante di Mountain View ha dedicato un google alla Festa della donna che ricorre oggi, 8 marzo. Se passiamo il mouse sul logotipo leggiamo: "Giornata internazionale della donna", mentre se clicchiamo su otteniamo la chiave di ricerca "Festa della donna". La Giornata internazionale della donna, questa la dicitura più corretta, è riconosciuta in America dal 1909.

Negli Usa la prima celebrazione risale al 1909, in Italia al 1922. Il Woman's Day tenuto a New York il 28 febbraio 1910 venne impostata come manifestazione che unisse le rivendicazioni sindacali a quelle politiche relative al riconoscimento del diritto di voto femminile. Le delegate socialiste americane, forti dell'ormai consolidata affermazione della manifestazione della giornata della donna, decisero pertanto di proporre alla seconda Conferenza internazionale delle donne socialiste, di istituire una comune giornata dedicata alla rivendicazione dei diritti delle donne.

In Italia la Giornata internazionale della donna fu tenuta per la prima volta soltanto nel 1922, per iniziativa del Partito comunista d'Italia, che volle celebrarla il 12 marzo, in quanto prima domenica successiva all'ormai fatidico 8 marzo. In quei giorni fu fondato il periodico quindicinale Compagna, che il 1º marzo 1925 riportò un articolo di Lenin, scomparso l'anno precedente, che ricordava l'8 marzo come Giornata internazionale della donna, la quale aveva avuto una parte attiva nelle lotte sociali e nel rovesciamento dello zarismo.

Nel settembre del 1944 si creò a Roma l’UDI, Unione Donne in Italia, per iniziativa di donne appartenenti al PCI, al PSI, al Partito d'Azione, alla Sinistra Cristiana e alla Democrazia del Lavoro e fu l'UDI a prendere l’iniziativa di celebrare, l’8 marzo 1945, la prima giornata della donna nelle zone dell’Italia libera, mentre a Londra veniva approvata e inviata all'ONU una Carta della donna. Con la fine della guerra, l'8 marzo 1946 fu celebrato in tutta l'Italia e vide la prima comparsa del suo simbolo, la mimosa, che fiorisce proprio nei primi giorni di marzo.


Fonte: Wikipedia
Via: TMNews

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...