martedì 26 marzo 2013

Apple, data center adesso alimentati al 100% da energia rinnovabile


Un'immensa distesa di celle solari e fotovoltaiche, su una superficie di oltre 400mila metri quadri, la più grande nel suo genere degli Stati Uniti, che fornisce 42 milioni di kWh di energia pulita e rinnovabile: è l'impianto da 20 megawatt che alimenta il data center Apple di Maiden, in Carolina del nord, che permette di raggiungere il 100% di utilizzo di energia rinnovabile. Parte da qui l'approccio del colosso di Cupertino alla responsabilità ambientale, che include anche l'aggiornamento del sito www.apple.com/environment

L'impianto di Maiden, completato nel 2012, ha conquistato la certificazione LEED Platinum del Green Building Council e sarà affiancato da un secondo entro il 2013 e da un altro a biogas: alla fine il complesso fornirà l'energia necessaria per alimentare 17.600 abitazioni per un anno.È uno dei segnali dell'approccio della società verso l'ambiente che calcola l'impatto totale della produzione, dal design dei prodotti al riciclo, passando per trasporto e utilizzo. 

Un anno fa, Apple è stato preso di mira da Greenpeace International, che ha classificato la "Mela" 12 su 14 grandi aziende tecnologiche in un report intitolato "How Clean Is Your Cloud?" Il gruppo ambientalista  tenne una protesta presso la sede di Apple a Cupertino, in California. "Aumentare il nostro uso di energia rinnovabile è il nostro obiettivo primario", ha detto in un'intervista Peter Oppenheimer, Chief Financial Officer di Apple. "Pensiamo che questo impegno si tradurrà in apprendimenti da cui le altre società e le comunità possono pure beneficiarne".


"L'aumento di Apple del livello di divulgazione sulle sue fonti di energia aiuta i clienti che sanno cos che la loro iCloud sarà alimentata da fonti di energia pulita, non carbone", ha scritto in una e-mail informativa a Bloomber Gary Cook, analista di Greenpeace. Oppenheimer ha detto che Apple potrebbe raddoppiare la sua capacità solare a Maiden dopo la costruzione di un altra solar farm nelle vicinanze da 100 acri entro quest'anno.

Apple ha anche detto che un data center è in costruzione a Prineville, Oregon, girerà anche su fonti energetiche rinnovabili locali, quali l'energia eolica, energia idroelettrica, energia solare e geotermica. Gli uffici della Apple in tutto il mondo sono alimentati al 75% da energia rinnovabile, con un incremento più che doppio in un anno. L'utilizzo di queste fonti di energia come alternativa ai combustibili fossili equivale a togliere 24 mila auto dalla strada ogni anno. Nel 2012 Apple ha generato emissioni di gas serra per 30,9 milioni di tonnellate.

Apple ottiene il 75 per cento della sua potenza totale da fonti rinnovabili, rispetto al 35 per cento di un anno fa. La società ha quattro sedi con più grandi uffici, in Irlanda, in Germania e due in California, che ora utilizzano 100 per cento fonti di energia rinnovabili, secondo Oppenheimer. Oppenheimer ha rifiutato di rivelare quanto di Apple speso per l'apparecchiatura per generare il proprio potere. Ha detto che Apple continuarà a investire nelle tecnologie verdi e non è focalizzata sulla guadagno un ritorno economico degli investimenti.



Fonte: TMNews
Via: Bloomberg

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...