domenica 24 febbraio 2013

Doodle Google dedicato alle elezioni italiane politiche e regionali 2013


Google dedica il Doodle odierno alle elezioni politiche  italiane. Urne, seggi e tricolore nel logotipo che campeggia in homepage del motore di ricerca. La "G” rappresenta un anziano signore con bastone e giornale sotto il braccio. La prima "o" rappresenta un uomo con gli occhiali e la bandierina tricolore, mentre con la seconda "o" un uomo è intento a leggere un foglietto, probabilmente la tessera elettorale. Le persone rappresentate dalla "g" e dalla "l" sono impegnate ad esercitare il loro diritto di voto nella cabina elettorale.

Infine, la "e" rappresenta verosimilmente uno scrutinatore a pollice alzato, accanto ad un'urna circondata da tricolori in forma di bandiera e coccarda, con una scheda elettorale che fuoriesce appena. Se passiamo il mouse sopra il Doodle leggiamo: "Elezioni 2013" mentre se clicchiamo sul disegno veniamo rimandati alla pagina Google dei relativi risultati di ricerca (http://goo.gl/K4QFu). Oggi dalle ore 8 alle ore 22, e domani 25 febbraio, dalle ore 7 alle ore 15, si svolgeranno le operazioni di voto per il rinnovo del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati.

Nelle medesime date si svolgeranno anche le elezioni del Presidente e del Consiglio regionale di tre regioni, Lombardia, Lazio e Molise. Lo scrutinio avrà inizio lunedì 25 febbraio, al termine delle operazioni di voto e di riscontro dei votanti, cominciando dallo spoglio delle schede per l'elezione del Senato. Successivamente, martedì 26 febbraio, a partire dalle ore 14, si svolgeranno gli scrutini per le elezioni regionali. Una lunga maratona accompagnerà in diretta live i risultati delle elezioni. La legge elettorale prevede, per l’elezione della Camera e del Senato, un sistema proporzionale con premio di maggioranza e soglie di sbarramento.

Per l’elezione della Camera possono votare i maggiorenni aventi diritto al voto, mentre per l’elezione del Senato possono votare coloro che, alla data di domenica 25 febbraio, hanno compiuto il venticinquesimo anno di età. Sia per l’elezione della Camera (scheda rosa) sia per l’elezione del Senato (scheda gialla), l’elettore esprime il voto tracciando con la matita un solo segno (esempio, una croce o una barra) nel riquadro che contiene il contrassegno della lista prescelta. E’ vietato scrivere sulla scheda il nominativo dei candidati e qualsiasi altra indicazione. 

Nella regione Valle d’Aosta (per la Camera e per il Senato) e nella regione Trentino-Alto Adige (per il solo Senato) l’elettore esprime il voto tracciando con la matita un solo segno sul contrassegno del candidato prescelto o comunque nel rettangolo che lo contiene. Il Ministero dell’interno ricorda che gli elettori, per poter esercitare il diritto di voto presso gli uffici elettorali di sezione nelle cui liste risultano iscritti, dovranno esibire, oltre ad un documento di riconoscimento valido, la tessera elettorale. 

Chi avesse smarrito la propria tessera, potrà chiederne il duplicato agli uffici comunali, che a tal fine saranno aperti da martedì 19 a sabato 23 febbraio, dalle ore 9 alle ore 19, mentre domenica 24 e lunedì 25 febbraio, giorni della votazione, per tutta la durata delle operazioni di voto. Un accorato appello del ministro Cancellieri a votare vincendo tentazioni astensionistiche. Gli elettori della circoscrizione estero, sulla base dei dati dell’apposito elenco definitivo, sono per la Camera dei Deputati 3.438.670 e per il Senato della Repubblica 3.103.887 che eleggeranno 12 deputati e 6 senatori.


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...