venerdì 18 gennaio 2013

Google, Larry Page contro Facebook: pessimo lavoro con i suoi prodotti


Il CEO di Google Larry Page ha avuto parole dure per Facebook nel corso di una rara intervista a Wired Usa  pubblicata Giovedi scorso. Alla domanda sulle motivazioni di Google per competere con Facebook nello spazio del social networking, Page non ha peli sulla lingua. "Sono una società che è forte in quello spazio", ha detto. "Ma stanno anche lavorando davvero male sui loro prodotti." 

Page non approfondisce le ragioni per cui pensa la società stia facendo un pessimo lavoro, o a quali prodotti si riferisce in particolare, ma si tratta d'una delle critiche più dirette contro Facebook fino ad oggi. (In passato, Page aveva anche criticato Facebook per essere chiuso con i suoi dati.) Le ultime osservazioni arrivano solo un paio di giorni dopo che Facebook ha lanciato un motore di ricerca intelligente chiamato Graph Search, che secondo alcuni potrebbe essere un primo passo per una concorrenza più diretta con Google. 

Detto questo, Page ha fatto notare che Google non ha bisogno che Facebook fallisca come società nel sociale. "Stiamo effettivamente facendo qualcosa di diverso", ha detto Page. "Penso che sia scandaloso dire che non c'è spazio solo per una società in questi settori". Il CEO ha anche detto che lui è "molto felice" con Google+ finora, mentre riferendosi a Facebook ha detto: "Molto di esso è stato copiato dai nostri concorrenti, quindi penso che stiamo facendo un buon lavoro". 

Google Plus ha iniettato interessanti novità nel settore, ma non è attualmente riuscito a sfondare sul mercato, sebbene Page si dichiari soddisfatto dai risultati fin qui ottenuti. Oltre a parlare di Google Plus, Page ha parlato della necessità di mantenere la società ambiziosa e la possibilità che Google potrebbe alla fine avere 1 milione di dipendenti che lavorano per essa. "Immaginate cosa potremmo fare se avessimo un centinaio di volte più dipendenti", ha detto.

Page sembra poi schernire il desiderio di Steve Jobs di condurre una cosiddetta "guerra termonucleare contro Android". Nel resto dell'intervista Page parla dei progetti avveniristici in preparazione all'interno dei laboratori Google X, di dispositivi come Google Glass e delle automobili in grado di guidare senza l'intervento umano. Page è stato strettamente coinvolto nella creazione di Google X, ma da quando è salito a guidare la società, non può passare più il tempo lì.

E dopo l'acquisizione di Motorola Mobilty, Page conferma che MMI sta continuando a lavorare in maniera indipendente. Page aggiunge poi che ci sarà spazio in futuro per innovazioni nel settore dei dispositivi mobile: "gli smartphone che usiamo oggi montano uno schermo che spesso si rompe in seguito ad una caduta accidentale. Tra dieci anni sarà diverso". Motorola Mobilty sta collaborando con gli ingegneri di Google per la realizzazione di X Phone.

Fonte: Wired
Via: Mashable
Foto: Picstopin

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...